Il "Tulipano Nero" di Dumas

di Diego Crocco difficoltà: media

Il "Tulipano Nero" di Dumas Alexandre Dumas (padre) è uno scrittore che non necessita di presentazioni, in quanto ha scritto opere importanti come ad esempio "I Tre Moschettieri" e "Il Conte di Montecristo". Come queste opere, anche "Il Tulipano Nero" è un romanzo a sfondo storico con una storia tra l'amore e lo spionaggio. Questo romanzo è stato scritto nel 1850 e contiene personaggi di pura invenzione.

1 La vicenda del libro si svolge in Olanda nel 1672. In questi periodo si è accesa una forte lotta politica nel paese tra il Gran Pensionario, il borghese De Witt, e lo Statolder, l'aristocratico Guglielmo III D'Orange; uno dei protagonisti della storia è un certo Cornelius Van Bearle, coltivatore di tulipani e appartenente ad una ricca famiglia de L'Aia. Egli però non desidera arricchirsi ancora di più, ma decide di investire gran parte della sua fortuna nel tentativo di creare tulipani di diverse forme e colori, fino a quando riesce a creare un tulipano nero. Per questa sua creazione la città di Harlem offre la ricca ricompensa di centomila fiorini. Proprio per questo, quando il suo vicino di casa, Isaac Boxtel, ne viene a conoscenza, cerca in tutti i modi di appropriarsi dei bulbi della creazione di Cornelius. Affinchè possa raggiungere il suo scopo e liberarsi così di Cornelius, Isaac Boxtel lo denuncia con un astuto stratagemma, accusandolo di aver nascosto delle lettere affidate a lui da Corneille De Witt, che nel frattempo viene sconfitto. A causa di questo astuto stratagemma, Cornelius viene imprigionato e condannato a vita.

2 Nonostante lo stratagemma architettato dal suo rivale, Cornelius Van Bearle riesce a conservare e portare via con sé i bulbi dei tulipano inserendoli in un foglio di carta contenente un messaggio di Corneille De Witt. In questo contesto Van Bearle è in pericolo. Egli, però, viene a conoscenza della bellissima figlia del carceriere, Rosa; essa a poco a poco se ne innamorerà e successivamente lo aiuterà salvandolo e riuscendogli a far fiorire i bulbi di tulipano nero.

Continua la lettura

3 La cosa davvero bella del romanzo è che l'eroe dell'opera di Dumas sia un fiore, il che è davvero interessante e intrigante.  L' azione del romanzo si svolge quasi completamente in una prigione, ma nonostante questo il racconto risulta comunque avvincente ed emozionante.L'opera di Dumas ha ispirato diversi film fra i quali possiamo ricordare "Il Tulipano Nero" del 1964, e "Black Tulip" del 1988.. 

Breve analisi de "Il fu Mattia Pascal" Tesina su "Il viaggio" Breve analisi de "Il nome della rosa" Il verismo di Verga: Novelle rusticane

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili