I totalitarismi nel Novecento

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Il termine totalitarismo utilizzato in ambito storico o politico sta ad indicare le caratteristiche di molto regimi dittatoriali sorti durante il Novecento. Malgrado ogni nazione abbia avuto il suo tipo particolare di totalitarismo e le sue figure autoritarie, ogni stato soggetto a questo modo di governare agiva seconda un'ideologia che inneggiava la supremazia della propria Nazione, tramite l'imposizione di idee e concetti nazionalisti e xenofobi da inculcare nei cittadini in modo da controllare l'intera società. Lo Stato totalitario non si basava semplicemente su semplici linee guida ma imponeva la sua ideologia in tutti gli aspetti della vita dei cittadini sia nella sfera pubblica che in quella privata senza libertà di opposizione. In un totalitarismo generico, i cittadini non avevano una propria libertà, essi erano dei veri e proprio soldati dello stato il cui compito principale era quello di servire la nazione ed regimi nazionali. Ma vediamo quali sono stati i principali totalitarismi del Novecento e in quali stati si sono sviluppati nel corso del ventesimo secolo.

25

Panoramica

Ecco una breve panoramica dei regimi che andremo a trattare nei passi successivi. I totalitarismi si instaurarono in tutto il continente europeo e non solo. Partiamo dalla Russia, dopo la celebre Rivoluzione d'ottobre, l'Unione sovietica di Lenin fu la prima a tentare di mettere in atto questo tipo di regime, ma fu il successore Stalin a radicalizzare la Russia. Seguito da Italia e Germania con Mussolini e Hitler, creatori dal fascismo e del nazismo.
A questi tre si può aggiungere il franchismo spagnolo, che fu l'unico dei totalitarismi a durare anche dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale.
In questa guida non sarà discusso il fascismo, considerato da molti storici un "totalitarismo imperfetto", infatti il potere dello stato totalitario instauratosi era limitato da due istituzioni Il Re e la Chiesa.

35

Stalinismo

Lo stalinismo iniziò ad instaurarsi con l'annullamento dell'iniziativa privata e sottopose tutti i settori economici alla cosiddetta "statalizzazione". Inoltre, lo Stato cercava di controllare anche la vita sociale, culturale ed economica dei propri cittadini. È importante ricordare che il modello sovietico fu importato in tutti i suoi stati satelliti: oltre alla Russia, furono coinvolti anche i Balcani, la Cina e la Corea.

Continua la lettura
45

Nazismo

La volontà di creare uno spazio vitale germanico, del quale la cosiddetta popolazione ariana, considerata al tempo la "razza pura", ha bisogno, è alla base del Nazismo, cioè probabilmente il peggiore dei totalitarismi del 1900. A questo principio cardine si associa la forte politica per l'incremento delle industrie, soprattutto quelle belliche che ha, come obiettivo principale, quello di abbattere la disoccupazione ma, come ripercussione, la necessità di una guerra per smaltire ciò che si è prodotto.

55

Franchismo

Anche il franchismo ebbe forti valori nazionalistici, anche se in questo caso la religione si rivesti di una ruolo molto importante. Alla base di questo regime c'erano infatti la Famiglia, la Patria e Dio. Ne consegue la nascita e la resistenza di un regime abbastanza anacronistico il cui obiettivo è il mantenimento dell'ordine all'interno dello Stato, senza però lo sviluppo di un vero e proprio sistema economico.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Appunti di storia del Novecento

In questa guida verranno date utili informazioni su alcuni appunti di storia del novecento. Esso è stato un secolo molto particolare, contraddistinto da conflitti globali, grandi rivoluzioni politiche e tecnologiche e da un lungo periodo di confronto...
Elementari e Medie

Il Novecento: dalla Belle Epoque agli anni '90

La storia è una particolare materia che studia tutti gli eventi che sono successi nel corso degli anni passati fino ad arrivare ai nostri giorni, facendo uso di fonti. La storia è una disciplina molto importante da conoscere, perché ci consente di...
Superiori

Storia: fascismo e nazismo

Nazismo e fascismo nascono basandosi sulle stesse ideologie e pertanto mostrano alcune caratteristiche comuni. Erroneamente spesso i termini vengono utilizzati come sinonimi l'uno dell'altro, le differenze tra le due ideologie sono determinanti e li rendono...
Maturità

Mappe concettuali per la maturità: idee

Gli esami della maturità sono vicini e ci si appresta a preparare tutto il materiale per l'ultimo step dell'esame: la prova orale. Per arrivare pronti alla prova orale bisogna avere bene in mente tutti i concetti e gli argomenti studiati durante l'anno...
Superiori

Letteratura: vita e opere di Carlo Emilio Gadda

Carlo Emilio Gadda occupa un posto di rilievo nella letteratura italiana del Novecento perché ha contribuito al rinnovamento della narrativa tradizionale e alla nascita del romanzo contemporaneo. Le sue opere, in particolare il Pasticciaccio e La cognizione...
Superiori

Storia: la caduta del Nazismo

La storia del Novecento ha risentito molto degli intrecciati e strategici giochi di potere, che hanno caratterizzato poi, in modo inesorabile, tutto il panorama europeo e mondiale del tempo. Importanti variazioni sullo stato economico, modificazioni sociali...
Superiori

Storia: il comunismo in Russia

La rivoluzione bolscevica del 1917 ebbe un'importanza centrale nella storia del Novecento, tanto che le sue ripercussioni furono paragonate a quelle avute dalla Rivoluzione francese dell'Ottocento. Lo scoppio della rivoluzione russa portò a trasformazioni...
Superiori

La prima guerra mondiale in pillole

Difficile ridurla a poche righe, ma vediamo come raccontare la Prima Guerra Mondiale in pillole. La Grande Guerra infiammò l'Europa e non solo tra il 1914 e il 1918. Le premesse del sanguinoso conflitto vanno viste nella corsa agli armamenti che, tra...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.