I sette re di Roma

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

La storia romana è composta da diverse età; con età si va ad indicare un certo periodo di tempo che caratterizza la vita di un uomo o di una civiltà. Studiare i sette re di Roma significa studiare il periodo storico più antico della città che parte dalla sua stessa fondazione che è avvenuta nel 753 a. C. Fino al 509 a. C, anno in cui fu detronizzato Tarquinio il Superbo e anno in cui finì l'età romana che viene definita regia, cioè età in cui la figura principale era quella del Re, in lingua latina "rex". Ecco illustrati qui di seguito coloro che furono i sette re di Roma.

25

Romolo: il primo dei re di Roma.

Il primo re di Roma fu Romolo, secondo la tradizione egli fu figlio del dio Marte e di Rea Silvia, nonché fratello gemello di Remo. Secondo la mitologia questi fu anche il fondatore di Roma e ne tracciò il confine sacro, dopo aver assassinato il proprio stesso gemello Remo per colpa di una lite scoppiata in seguito alla violazione, da parte di Remo, del territorio appartenente a Romolo. Romolo regnò sulla città di Roma per più di quarant'anni trasformandola in una città splendida ed imponente. Il successore e secondo re di Roma fu Numa Pompilio conosciuto anche come "re sacerdote". Il suo regno durato ben 43 anni fu pacifico e, stando a quanto riporta la tradizione, libero da guerre. Egli riformulò il calendario stabilendone la durata di 12 mesi al posto di 10 ed istituì numerosi rituali religiosi, inoltre fece costruire numerosi templi tra cui il famosissimo tempio di Vesta.

35

Dal " re guerriero" all'ascesa del primo Tarquinio

Troviamo in seguito Tulio Ostilio conosciuto anche come "Il re guerriero". Questo re regnò per 32 anni su tutta Roma, egli era noto per la sua dedizione alla guerra, si dice infatti che Tulio Ostilio avesse uno scarso rispetto verso gli dei tanto che secondo la tradizione venne ucciso da un fulmine scagliato da Giove, il quale bruciò anche la sua stessa dimora. Il quarto re di Roma fu Anco Marzio conosciuto anche come: "Il re mercante". Probabilmente questo re era il nipote di Numa Pompilio, di origine sabina, egli regnò su Roma per ben 24 anni fondando Ostia alla foce del Tevere e costruendo il primo ponte sul Tevere ovvero il ponte Sublicio. Inoltre Anco Marzio costruì la prima prigione di Roma sul Campidoglio, la prima salina e sponsorizzò notevolmente tutti i commerci. Quinto re di Roma fu Tarquinio Prisco, etrusco di nascita. Adottato da Anco Marzio regnò su Roma 38 anni, in questo periodo potenziò notevolmente l'esercito e combatté numerosi popoli tra cui i sabini e gli stessi etruschi. Con questo re iniziò l'ascesa su Roma della dinastia dei Tarquini, dinastia che faceva parte del popolo etrusco, per questo motivo riferendosi agli ultimi tre re di Roma si parla di periodo di dominazione etrusca.

Continua la lettura
45

Dalla monarchia alla Repubblica

Grazie alle ricchezze conquistate in guerra, il primo dei Tarquini eresse numerosi monumenti, riformò l'organizzazione dell'esercita e dotò la città di Roma di nuove mura. Troviamo poi Servio Tullio re che eresse a Roma numerosi templi, che fece il censimento di tutta la popolazione romana e che divise i cittadini in 5 classi economiche in base al patrimonio, alla dignità, al mestiere e alla funzione. Infine troviamo Tarquinio il Superbo ultimo re etrusco di Roma. Questo re regnò su tutta Roma senza aver ricevuto consenso né dal Senato né dal popolo romano, fece numerose guerre ed era malvisto da tutti i romani. Il suo regno durò per 25 anni, in seguito venne detronizzato e ci fu la cacciata dei Tarquini per lo scoppio di una rivolta nella città, quindi a Roma fu instaurata la Repubblica. Gli storici sottolineano come la storia dei sette re sia da considerarsi come mitologica, cioè una storia nella quale vanno a rappresentarsi numerosi elementi retorici che si trovano in ogni civiltà esistita nella storia. Abbiamo infatti il re pacifico, quello guerriero e così via. Gli storici basanoqueste considerazioni sul fatto che sette re sono troppo pochi per coprire con il loro regno un lasso di tempo tanto lungo quale quello che va dalla fondazione della città di Roma nel 753 a. C. fino al 509 a. C., annon in cui venne cacciato l'ultimo dei sette re.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fare una mappa a colori dei re con approfondimenti e schemi.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Appunti di storia romana: le origini

Le origini di Roma sono avvolte nella leggenda. Miti antichi narrano di un re fondatore discendente dell'eroe troiano Enea: Romolo, figlio di un dio e salvato alla nascita da una lupa. Secondo la tradizione, altri sei re (gli ultimi tre etruschi), guidarono...
Superiori

Storia: la repubblica romana

Per storia della Repubblica Romana si intende il periodo storico in cui la forma di governo adottata da Roma fu la Repubblica. Tale periodo storico va dal 509 a. C. fino al 31 a. C., quando Ottaviano diede inizio all'Impero. Prima di quell'evento già...
Elementari e Medie

Storia: gli Etruschi

La storia degli Etruschi non è ancora completamente definita, poiché sono arrivate ai giorni nostri delle notizie piuttosto discordanti. Alcuni studiosi infatti ritengono che questa popolazione abbia abitato da sempre la penisola italica. Altri invece...
Superiori

Storia: il Regno Lombardo-Veneto

Il regno Lombardo-Veneto è uno Stato dipendente dall'Impero Austriaco: esso venne fondato nel 1814 a seguito del Congresso di Vienna, uno dei momenti chiave della storia moderna. I lombardi e i veneti, infatti, non sopportavano la politica austriaca,...
Elementari e Medie

Appunti di storia: il regno visigoto

Tra il V e l'VIII secolo d. C. In Europa occidentale, precisamente tra il sud-ovest della Francia e il nord-ovest della Penisola Iberica, si sviluppò il regno visigoto. Esso fu uno degli stati che succedettero all'Impero Romano e fu inizialmente creato...
Elementari e Medie

Storia: i barbari

Il termine barbari ha assunto nel corso della storia, diversi significati. In Grecia, per esempio, era riferito a quelle persone che parlavano la lingua in un modo un po' impacciato, quasi balbettando, senza alcuna connotazione dispregiativa. Nell'impero...
Superiori

La fine dell'Impero Romano d'Occidente

L'anno in cui si fa risalire la fine dell' Impero Romano d'Occidente è il 476 d. C. In quell'anno, infatti, Odoacre, che era il generale a capo delle milizie germaniche dell'Impero, depose l'ultimo imperatore romano d'Occidente, Romolo Augusto. Per comodità...
Superiori

Appunti di storia medievale

Medioevo significa, alla lettera, "età di mezzo". Il termine viene utilizzato, con valore negativo, da alcuni intellettuali del 1300. Per questi studiosi, amanti dei classici latini, si trattava di un periodo buio, lontano dai modelli dall'antica arte...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.