I deserti più grandi del mondo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se dovessero chiederci quale sia il deserto più grande del mondo, istintivamente la nostra mente correrebbe al famosissimo deserto del Sahara, situato nel Nord Africa, nell’immaginario collettivo il deserto per antonomasia. In realtà, nella lista delle zone desertiche più estese della terra, il Sahara occuperebbe soltanto il terzo posto. Per definizione, infatti, il deserto è un’area della superficie terrestre caratterizzata da un numero scarso o del tutto assente di abitanti, in cui le precipitazioni atmosferiche non superano quasi mai i 250 millimetri l'anno e il cui terreno, arido, rende la vegetazione scarsa o nulla. Le aree desertiche che rispondono a questa definizione sono quindi molto più numerose di quanto possiamo immaginare, arrivando ad occupare, tutte insieme, circa un terzo dell’intera superficie terrestre. Scopriamo insieme quali sono i 5 deserti più grandi al mondo.

26

Antartide

Sebbene l’Antartide sia il continente più freddo ed inospitale del pianeta, il che lo rende nell’immaginario collettivo poco assimilabile alla parola “deserto”, vocabolo generalmente associato a vaste distese di sabbia e ad un clima arido, le precipitazioni annue in questo vastissimo territorio corrispondono a soli 200 mm lungo la costa e ad una quantità ancora minore nelle zone interne. Situato nell'emisfero australe a sud del Circolo polare antartico, l’Antartide si estende per una superficie complessiva di circa 14 milioni di km², di cui il 98% è ricoperto da ghiacci.

36

Artide

Contrapposta all'Antartide, l’Artide è quella regione della Terra situata nella zona circostante il polo nord. La sua zona desertica si estenderebbe per 13.700.000 km². L’Artide, a differenza dell’Antardide, non costituisce un continente vero e proprio, ma è composta da terre appartenenti ad altri continenti. Anche in questo caso, le modeste precipitazioni e la persistente condizione di gelo, la rendono una regione definibile come desertica.

Continua la lettura
46

Sahara

Il più esteso deserto caldo della terra, il Sahara si estende per 9.000.000 km² nel Nord Africa non-polare. Le precipitazioni si collocano al di sotto dei 100 mm annui, il che rende la siccità la caratteristica peculiare di queste terre. In particolare, il riscaldamento durante le ore del giorno e l’irradiazione durante le ore notturne, generano vistosissime escursioni termiche, producendo situazioni di rapidissima evaporazione dell'acqua.

56

Rub' al-Khali

Conosciuto anche come il “Quarto vuoto”, il Rub' al-Khali è il secondo deserto di sabbia più esteso al mondo, con un’area totale di oltre 650.000 km². Esso ricopre il terzo più meridionale della Penisola araba. Il suo territorio, proprio a causa delle altissime temperature, che durante le ore più calde arrivano a raggiungere i 60 °C sopra lo zero, è ancora parzialmente inesplorato nonchè scarsamente abitato.

66

Deserto del Gobi

Il deserto del Gobi occupa un territorio che va della Cina settentrionale alla Mongolia meridionale, estendendosi per 1.300.000 km². La particolarità di queste terre consiste nei motivi che ne hanno causato la desertificazione, ovvero l’ombra pluviometrica causata dalla catena dell'Himalaya, la quale non permette alle nuvole gonfie d’acqua di raggiungerle, rendendo così possibili le precipitazioni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come si forma il deserto

Il deserto è una vasta zona con suolo arido e scarsità di precipitazioni. Generalmente i deserti si trovano vicino a catene montuose, che ostacolano l'accesso delle nubi e della pioggia ed, inoltre sia la flora che la fauna sono assenti o scarse. I...
Elementari e Medie

Geografia: i deserti dell'Asia

Chi ama la geografia sa perfettamente che più di un quinto della terra è costituita dai deserti. Questi sono localizzati prevalentemente lungo la zona nord e sud dell'acquatore, dove chiaramente la piovosità annua è ridottissimo e che quindi è caratterizzata...
Elementari e Medie

I principali animali del deserto

I deserti sono luoghi inospitali, gli animali che li abitano devono perennemente lottare contro le forti escursioni termiche e la scarsità d'acqua e di cibo. È per questo che nel tempo alcuni animali si sono evoluti sviluppando caratteristiche che permettono...
Elementari e Medie

Geografia: l'Oceania in breve

Il globo terrestre è composto da un insieme di terre emerse che geograficamente chiamiamo continenti. Essi sono cinque: Europa, Americhe, Africa, Asia e infine Oceania. Il termine "Oceania" deriva dal termine greco che significa "oceano". Se si esclude...
Elementari e Medie

Come si forma un'oasi

Un'oasi nel deserto è sempre un punto di riferimento, di notevole importanza, per le carovane di merci e scambi che attraversano queste zone impervie. Generalmente queste carovane devono viaggiare di oasi in oasi per assicurarsi il rifornimento d'acqua...
Superiori

Come si forma lo Scirocco

Lo scirocco è un vento che spira da sud-est. Lo scirocco tipico è quello del Mediterraneo, che nasce nel deserto del Sahara come vento caldo-secco. Attraversa il mare Mediterraneo per giungere sulle coste italiane e francesi come vento caldo-umido....
Superiori

Le pianure più vaste del mondo

La pianura è un tipo di territorio formato da bassi rilievi, spesso a meno di 300 metri dal livello del mare. Nel corso delle varie ere geologiche le piogge, l’azione dei mari, dei fiumi o anche delle forze vulcaniche ha favorito la creazione di questo...
Elementari e Medie

Recensione del libro Il piccolo principe

'Il piccolo principe' è l'opera più famosa dello scrittore francese Antoine de Saint-Exupéry. Pubblicata nel 1943 in lingua inglese, a distanza di pochi giorni uscì la versione in francese. Accolta calorosamente dal pubblico sin dalla sua uscita,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.