Guido Cavalcanti: vita ed opere

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Le opere di Guido Cavalcanti, si definiscono, in modo articolato, all'interno della nuova poesia del Dolce Stil Novo, che ha, come perno principale del movimento, il bolognese, Guido Guinizelli. Non abbiamo notizie precise sulla sua nascita, si presume intorno al 1250, ma sappiamo, che appartiene, a una delle famiglie più importanti e conosciute di Firenze. E’ figlio di un uomo dotto e partecipò, in modo molto attivo, alla vita politica del paese natale. Era un guelfo bianco e per questo suo schieramento politico, ebbe parecchi conflitti con la famosa famiglia dei Donati. In questa guida che segue, parleremo della vita e delle opere, per l'appunto, di Guido Cavalcanti.

25

Descrizione dello stile

L'interiorità forte, descritta all'interno della sua poesia, avverte in sé, tutti gli sconvolgimenti che derivano dal sentimento dell'Amore e i moti che esso provoca. Le emozioni sono talmente vaste e violente, che creano nell'innamorato, una lacerante angoscia. Il poeta, infatti, diverrà servo dell'Amore ed apparirà, addirittura "sbigottito", "impaurito", "disfatto", in preda alla paura. In seguito, l'irrazionale, si scontra con ciò che è razionale. Studioso, filosofo e poeta, è anche l’animatore riconosciuto (e per certi aspetti il fondatore) del gruppo di poeti, il cui movimento sarà poi riconosciuto come Stilnovo. Il tema fondamentale della poesia, come detto già in precedenza, è infatti, una concezione d’amore che rielabora lo stile di Guinizzelli, in direzione, però, più intellettuale e drammatica.

35

Le opere

Fra le tante opere, annoveriamo la canzone dottrinale "Donna me prega, per ch'eo voglio dire", codesta opera, infatti, è una delle più studiate e controverse, per via delle tante interpretazioni a essa date. La poesia del Cavalcanti, risente molto anche delle entità fisiche e psichiche, che popolano i suoi scritti: "spiriti" che ora si moltiplicano, ora si scindono creando confusione. La figura della donna amata, viene così rimpiazzata man mano da altre. Ciò accade, soprattutto, nella ballata "Era in penser d'amore quand'i' trovai". Infatti, in questa ballata, viene evocato l'amore per Mandetta di Tolosa, donna amata dal Cavalcanti, durante una sua sosta in Francia, a Tolosa.

Continua la lettura
45

Aneddoti e conclusioni

Proprio a Mandetta, infine, è dedicata anche la struggente "Perch'i' non spero di tornar giammai". In questa opera, appare la "ballatetta", ovvero, un piccolo messaggio (dolce intermedio), utilizzato dal poeta, per portare un sentito messaggio alla sua donna lontana. In tal caso, Guido Cavalcanti si rivelerà, anche per questo esempio, il profondo poeta della "comunicazione indiretta". Il letterato fiorentino, è stato citato anche da Dante, sia nel sonetto "Guido, i' vorrei che tu, Lapo ed io", sia nella Divina Commedia, che nel De Vulgari Eloquentia. Il Boccaccio, invece, lo inserisce nel Commento alla Divina Commedia ed anche in una novella del Decameron.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Letteratura: i migliori poeti crepuscolari

Quando parliamo di "Crepuscolarismo" non dobbiamo pensare a una scuola di pensiero o a un movimento bensì al ripudio, da parte di un gruppo di poeti, del modello dannunziano. I poeti crepuscolari, infatti, contrappongono, nelle loro poesie, il mondo...
Superiori

Come scrivere una poesia in rima alternata

Sia se si nasce poeti, sia se lo si vuole diventare, è fondamentale conoscere le regole principali che permettono di realizzare delle poesie. In questa guida, in particolare, ci occuperemo di come scrivere una poesia in rima alternata. Come sappiamo...
Superiori

Appunti di italiano: il crepuscolarismo

Il fascino della letteratura risulta essere molto probabilmente da far risalire alla propria capacità di raccogliere, in un unico enorme contenitore, tutte le tendenze, le esperienze personali ed i bagagli culturali che nel trascorrere dei secoli hanno...
Superiori

Dante e la "Vita Nova" : riassunto

Il Sommo Poeta ha legato il suo nome ad una delle opere poetiche più importanti di tutti i tempi, la Divina Commedia. Tuttavia, Dante scrisse anche molte altre opere intramontabili, tra cui la Vita Nova. Chi volesse gustarla dal vivo, potrà facilmente...
Superiori

Vita e opere di Dante

La guida che vi proporremo si occuperà di uno dei personaggi più importanti della letteratura non solo italiana, ma mondiale: Dante Alighieri. L'obiettivo che ci porremo sarà quello di trattare in maniera molto chiara la sua vita, attraverso una piccola...
Superiori

La produzione letteraria di Italo Svevo

Uno dei maggiori e più famosi scrittori italiani di tutti i tempi è senza ombra di dubbio Italo Svevo. Le sue opere opere vengono studiate da tutti e molte volte è stato anche scelto come traccia per gli esami di Stato; i suoi scritti svariano su molti...
Superiori

Dante Alighieri: vita e opere

Dante Alighieri è una delle figure piú importanti del panorama culturale italiano, potremmo addirittura dire la piú importante in assoluto. Vissuto a cavallo tra 1200 e 1300 a Firenze, viene considerato il "Padre Fondatore della lingua italiana". In...
Superiori

Storia: l'impero di Alessandro Magno

Tutti i libri di storia narrano le gesta epiche di un personaggio che ancora oggigiorno è considerato e ricordato come uno dei più guerrieri valorosi e conquistatori di tutti i tempi. Stiamo parlando di Alessandro Magno. Egli nacque a Pella, che era...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.