Grammatica: i gradi dell'aggettivo

di Francesca P. difficoltà: media

Grammatica: i gradi dell'aggettivoLeggi L'aggettivo è quella parte variabile del discorso che si aggiunge al nome per determinarlo o per qualificarlo meglio. Nella grammatica italiana ci sono quindi due tipi di aggettivo: quelli dimostrativi (possessivi, dimostrativi, numerali e indefiniti) e quelli qualificativi. Solo quelli qualificativi hanno vari gradi, che andremo a spiegare con degli esempi. Ma cosa sono gli aggettivi qualificativi? L'aggettivo qualificativo esprime una qualità del nome al quale si aggiunge. Esempi: casa grande, mare calmo, fiori profumati, bella ragazza, bambini piccoli, ragazzo simpatico, quaderno giallo, scuola grande ecc. Esso concorda col nome nel genere e nel numero.

Assicurati di avere a portata di mano: Una conoscenza base della grammatica italiana

1 Grammatica: i gradi dell'aggettivoLeggi I gradi dell'aggettivo qualificativo sono tre: 1) grado positivo quando l'aggettivo esprime una semplice qualità (bello); 2) grado comparativo quando esprime un confronto tra due termini (più bello, meno bello, bello come...);3) grado superlativo quando esprime il grado massimo di una qualità (bellissimo, il più bello).

Ecco un semplice esempio di aggettivo qualificativo usato con il GRADO POSITIVO: la mela è verde.

2 Grammatica: i gradi dell'aggettivoLeggi Il GRADO COMPARATIVO indica un confronto di uguaglianza, di superiorità odi inferiorità fra due termini.
Si hanno dunque 3 specie diverse di comparativo: - comparativo di uguaglianza, quando la qualità espressa dall'aggettivo è uguale nei due termini messi a confronto, e si forma con le particelle "come, uguale a..."Esempio: la mela a destra è grande come la mela a sinistra
-comparativo di maggioranza, quando la qualità espressa dall'aggettivo è posseduta in grado maggiore dal primo termine di paragone, e si forma con le particelle "più di, più che" Esempio: la mela è più buona della pera
-comparativo di minoranza, quando la qualità espressa dall'aggettivo è posseduta dal primo termine di paragone in grado minore, e si forma con le particelle meno di, meno che Esempio: la mela è meno grande del cocomero

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Grammatica: i gradi dell'aggettivoLeggi Il GRADO SUPERLATIVO esprime il grado massimo di una qualità, e si distingue in 2 tipi: -il superlativo assoluto, quando viene espresso il massimo grado della qualità.  Esso si forma aggiungendo al tema dell'aggettivo il suffisso –issimo.  Approfondimento Come Riconoscere Gli Aggettivi Qualificativi E I Suoi Gradi (clicca qui) Esempio: la mela è buonissima Si può anche usare l'espressione "assai" Esempio: la mela è assai buona -il superlativo relativo (di maggioranza e di minoranza), quando il massimo grado è espresso con un paragone.  Esempio: La mela è la più/meno buona tra i frutti.. 

Non dimenticare mai: Per capire meglio l'uso degli aggettivi, si consiglia di allenarsi facendo gli esercizi sui diversi gradi Alcuni link che potrebbero esserti utili: Esercizi con correzione online sugli aggettivi comparativi e superlativi irregolari

L'aggettivo in francese Tedesco: come si formano i comparativi e i superlativi I comparativi e i superlativi dell'aggettivo in inglese Come Formare Il Superlativo In Latino

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili