Francese: i verbi pronominali

di Salvatore Ciaramitaro tramite: O2O difficoltà: media

Il francese è una lingua molto antica, e come la lingua italiana, presenta molte regole ed eccezioni grammaticali, questo perché le due lingue hanno più o meno le stesse origini. Il francese, comunque, ha molte meno irregolarità dell'italiano, ma non per questo risulta meno difficile da imparare. La grammatica francese, in generale, necessita di molta concentrazione e, alle volte, potrebbe risultare anche un po' noiosa, ma può risultare fondamentale per interagire con gli altri Paesi. Continuando nella lettura di questo tutorial, attraverso pochi e semplici passaggi, vi saranno illustrate le principali regole della grammatica francese, soffermandoci soprattutto sui verbi pronominali.

1 I verbi compongono la grammatica francese La grammatica francese, nella categoria dei verbi pronominali chiamati "verbes pronominaux", è composta dai verbi riflessivi, ovvero tutti quei verbi che esprimono un'azione che il soggetto esercita su se stesso, i verbi intransitivi, in cui il soggetto subisce l'azione senza compierla, ed i verbi reciproci, che sono sempre al plurale ed esprimono un'azione che due o più soggetti compiono in modo reciproco. Esistono poi verbi detti "essenzialmente pronominali", ed altri detti "occasionalmente pronominali". I primi esistono esclusivamente nella forma pronominale, ed esprimono un'azione in cui il soggetto è sia agente che paziente, i secondi, invece, possono avere tanto una forma attiva quanto una forma pronominale, cambiando significato di volta in volta.

2 Verbi riflessivi in italiano ma non lo sono in francese Tuttavia, molti verbi sono riflessivi in italiano, ma non lo sono in francese. In questo caso, l'ausiliare per i tempi composti sarà il verbo avere. Ad esempio: non si è degnata di rispondermi = elle n'a pas daigné me répondre. Nel caso opposto (in cui abbiamo verbi francesi riflessivi che non lo sono in italiano), nella traduzione, useremo il verbo essere come ausiliare senza però, dimenticare, di accoppiare il participio con il soggetto. Ad esempio: essa ha sbagliato porta = elle s'est trompée de porte.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 La particella pronominale nei tempi composti Con i verbi servili, in italiano, abbiamo due costruzioni (si è saputa cavare di impiccio/ha saputo cavarsi d'impiccio), mentre in francese si usa solo la forma con ausiliario "avoir", participio invariabile e particella pronominale prima dell'infinito: ella a su se tirer d'affaire.  Nei tempi non composti, invece, la particella va posta tra il verbo servile e l'infinito.  Approfondimento Come formare il participio passato in francese: verbi regolari e irregolari (clicca qui) La particella pronominale dei riflessivi può essere accoppiata solo con i pronomi: le, la, les, y, en.  Diversi pronomi dovranno essere posti dopo il verbo e con una preposizione, altrimenti andranno usati degli aggettivi possessivi.

Alcuni link che potrebbero esserti utili: les verbes pronominaux i verbi riflessivi francesi i verbi pronominali francesi i verbi pronominali verbi pronominali del francese

Come formare il passé composé in francese In questo articolo vogliamo cercare di imparare come poter formare in ... continua » Francese: i verbi ausiliari I verbi ausiliari in francese sono molto simili a quelli della ... continua » Francese: i verbi impersonali In questa bella guida vogliamo proporre ai nostri lettori, un argomento ... continua » Tedesco: i verbi riflessivi Nel tedesco, i verbi riflessivi, come nella grammatica italiana, sono quei ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Tedesco: i verbi di posizione

Il Tedesco è la lingua più parlata dopo quella inglese. La grammatica tedesca è semplice, molto precisa e si incontrano meno difficoltà rispetto alla lingua ... continua »

Lingua spagnola: i verbi

Approcciarsi ad una lingua differente dalla propria non è mai semplice. Ci sono regole da imparare, termini da memorizzare, nuovi suoni da pronunciare e, inizialmente ... continua »

Francese: forma passiva

La lingua francese, per tradizione veicolo privilegiato negli scambi commerciali, culturali e diplomatici, è la seconda lingua più parlata al mondo dopo l'inglese. La ... continua »

Grammatica francese: il comparativo

Come tutti gli studiosi di lingue sicuramente già ben sapranno, la costruzione grammaticale della lingua francese presenta diverse analogie con la grammatica italiana italiana (nonché ... continua »

Francese: il futuro

In francese il futuro dei verbi si formula secondo tre diverse modalità: Futur Simple, Futur Proche, Futur Antérieur. Il futuro semplice si usa per esprimere ... continua »

Francese: i verbi modali

Come in ogni lingua che si rispetti anche nel francese troviamo i verbi modali (anche detti servili), ed in questa guida vi saranno presentati i ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.