Fine della scuola: come arrivarci senza stress

di Gianni Cataldo tramite: O2O difficoltà: facile

Il tempo scorre velocemente tra lezioni, amici e impegni vari e spesso sembra quasi di soffocare tra interrogazioni e compiti in classe, soprattutto per coloro che sono impegnati con la maturità. Se l'ansia e lo stress ti assalgono, hai trovato la guida giusta: semplici e pratici consigli per vedere la fine della scuola come un traguardo e arrivarci senza scoppiare!

1 L'allenamento Per prima cosa fai i conti con la realtà: non è possibile affrontare un anno scolastico senza incontrare almeno una fonte di stress. L'unica cosa che puoi fare è imparare a gestirlo. Sei come un sollevatore di pesi: ciò che ti aiuterà a vincere la tua personalissima gara è la capacità di sollevare e spostare i "pesi" correttamente. Ci vuole un po' di allenamento. Innanzitutto individua la fonte principale di stress. Che si tratti della pressione dei tuoi genitori, degli insegnanti o dei tuoi compagni, è probabile che un aspetto influisca in modo particolare sul tuo benessere psico fisico.

2 I compagni di classe Il tuo problema sono i compagni di classe? Anche in questo caso, purtroppo, non c'è molto che tu possa fare. Dovrai conviverci e affrontare le eventuali incomprensioni. L'ideale sarebbe trovare un punto d'incontro, provare a confrontarsi con loro, ma se la distanza tra voi è tale da essere incolmabile non ti resta che far "buon viso a cattiva sorte". Se sei preso di mira per qualche motivo particolare, non farti trovare impreparato! Rispondi con tono ironico alle prese in giro, dimostrando la tua superiorità. Stringi amicizia con studenti di altre sezioni e intensifica le tue relazioni al di fuori della scuola: il segreto è non farla diventare la tua unica fonte di incontro. Se la situazione è per te intollerabile puoi chiedere un colloquio con il consulente scolastico (figura ormai presente in molti istituti) e, nei casi estremi, puntare ad un trasferimento di sezione. Pensaci bene però: cambiare insegnanti, cambiare classe, potrebbe aggravare anziché ridurre questa fonte di stress.

Continua la lettura

3 La pianificazione Già la pianificazione di cui abbiamo parlato al primo punto è utilissima: ti vedranno studiare con costanza ogni giorno e non potranno che apprezzare il tuo impegno.  Prova ad anticipare le domande pressanti, raccontando di tua iniziativa ciò che accade.  Approfondimento Ultimo giorno di scuola: cosa fare (clicca qui) Coinvolgili in qualche misura nella tua vita.  Non ti sto consigliando di raccontare tutto di te, ma di dare quegli input necessari e sufficienti a placare la loro ansia e a lasciar tranquillo te: come è andata quella interrogazione, cosa hai fatto quel giorno, quella verifica che tanto ti preoccupa, ma che tu stai già preparando e così via.

Non dimenticare mai: Chiedi aiuto: quale che sia la tua fonte di stress, se non riesci a gestirla, rivolgiti a qualcuno. Un amico, un consulente, un genitore: scegli chi vuoi, ma parlane. Non solo ti alleggerirà di un peso, ma il confronto potrà aiutarti a trovare la soluzione al tuo problema. Un po' di stress fa bene: a piccole dosi ti tiene all'erta, attento e ti permette di dare il meglio. Alcuni link che potrebbero esserti utili: Consigli per la prima colazione dello studente

10 consigli per far amare la scuola ai vostri bambini Nei primi anni scolastici, può succedere spesso che nei bambini si ... continua » Guida ai criteri di attribuzione del credito scolastico Gli esami di Stato mettono a dura prova gli studenti che ... continua » Come affrontare il primo anno delle superiori Il primo anno delle superiori è indubbiamente il periodo scolastico maggiormente ... continua » Come preparare un buon esame di maturità Non esiste una formula magica in grado di assicurarti automaticamente un ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.