Dottorato di ricerca: cos'è e come conseguirlo

di Roberta Pamela tramite: O2O difficoltà: media

Un'ottima istruzione è assolutamente necessaria se si vogliono raggiungere i più alti gradi di conoscenza all'interno di un settore. A maggior ragione se si vuole insegnare all'università sarà obbligatorio arrivare al grado più alto di istruzione presente all'interno dell'ordinamento accademico italiano, ovvero il dottorato. La scelta di ottenere tale titolo, infatti, corrisponde solitamente alla volontà di intraprendere la carriera universitaria. La normale durata per conseguirlo è di tre anni, con la possibilità in alcuni casi di prolunagarlo fino a quattro o cinque anni. Vediamo quindi insieme come capire meglio cos'è il dottorato di ricerca e come ottenerlo.

1 In italia è stato istituito nel febbraio del 1980, chi consegue un dottorato ha il titolo di dottore di ricerca che è simile al Ph.D. Dei Paesi anglosassoni. A questo percorso formativo possono accedere tutti senza limite di età o cittadinanza, che abbiano conseguito una laurea specialistica. Dopo l'uscita del bando, gli interessati, dovranno sostenere una prova scritta e, se superata, anche una prova orale. I dottorati sono a numero chiuso dopo l'abrogazione di quelli a numero aperto. Gli argomenti delle prove sono relativi al tema del dottorato.

2 Nonostante si acceda al dottorato dopo la laurea magistrale, il dottorando è uno studente a tutti gli effetti con gli stessi diritti e doveri degli altri. Una distinzione importante da fare è quella tra dottorati con e senza borsa, dove quest'ultima corrisponde ad un compenso annuale standard per tutte le università italiane. Dopo i continui tagli alla ricerca, nel nostro Paese sono progressivamente diminuite le borse di studio, con conseguenti difficoltà da parte dei dottorandi senza borsa, i quali, per proseguire il loro percorso, oltre al notevole impegno che questa formazione richiede, devono molte volte avere il sostegno economico della famiglia.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Il fine ultimo del dottorato di ricerca, è quello di formare un professionista capace di svolgere in autonomia ricerca di alto livello.  Il dottorato come da disciplina può prevedere un percorso di formazione all'estero e stage presso enti pubblici e privati.  Approfondimento Come diventare PhD student (clicca qui) Gli obiettivi e i programmi di studio sono decisi dagli organi accademici, che hanno il compito di farne pubblicità per consentire un ampio dibattito all'interno della comunità scientifica.  Il dottorando ha il compito di redigere una relazione annuale della sua attività di ricerca, la cui valutazione gli permetterà, se positiva, di passare all'anno successivo.  Al termine dei tre anni convenzionali, lo studente presenterà la tesi di dottorato per mostrare così il suo lavoro e gli obiettivi sviluppati durante il programma di studio.

Alcuni link che potrebbero esserti utili: http://www.aprireazienda.com/dottorato-di-ricerca/

5 consigli per affrontare un dottorato di ricerca Vi state chiedendo cosa sia un dottorato di ricerca? In poche ... continua » Come prepararsi all'esame di dottorato Eccoci qui, bellie pronti, per leggere con voi una nuova ed ... continua » Guida al dottorato di ricerca Il dottorato di ricerca è il più importante titolo di istruzione ... continua » Come Fare Un Master In Olanda: Capire L'Organizzazione Del Sistema Universitario Olandese In questo tutorial vengono date delle indicazioni su come poter fare ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come riscattare la laurea

Forse molti non sanno che riscattare gli anni di studio universitario al fine di ottenere la pensione è possibile. Certo solo gli anni necessari a ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.