Differenze tra decreto legge e decreto legislativo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

In questo tutorial di oggi, vogliamo spiegarvi, mettendo in risalto, le differenze principali tra decreto Legge e Decreto Legislativo. Oltre alle normali leggi, la Costituzione della Repubblica Italiana, si avvale anche del Decreto Legge e del Decreto Legislativo. Essi sono atti normativi che hanno la stessa forza di una legge. Significa in pratica che il diritto costituzionale li equipara alle ordinarie leggi. Nelle fonti del diritto, gerarchicamente, hanno lo stesso livello. La Costituzione della Repubblica Italiana li prevede, all'articolo 77 e 76, rispettivamente. Buona lettura e buono studio!

26

Vi indichiamo da chi è emanato il decreto legge

Il Parlamento delega al Governo, il compito di legiferare su alcune materie che, generalmente, sono di natura prettamente organizzativa e tecnica, per il decreto legislativo.
Il decreto legge è emanato dal Governo direttamente, che non ha bisogno di nessuna delega da parte del Parlamento. Esso inoltre viene divulgato con un decreto del Presidente della Repubblica e dovrà essere presentato alle due Camere lo stesso giorno della sua pubblicazione.

36

Vi spieghiamo quando viene previsto il decreto legge

Il decreto legge si prevede solo una volta che si verificheranno situazioni di necessità ed urgenza, come per esempio calamità naturali. In tal caso allora, non sarà possibile attendere i tempi delle procedure legislative ordinarie.
Relativamente al decreto legislativo, le Camere danno al Governo il potere di legiferare su materie specifiche come i motivi di inadeguatezza tecnica. Esse hanno l'obbligo però di stabilire l'applicazione delle direttive e dei principi.

Continua la lettura
46

Vi indichiamo quando entra in vigore del decreto legge

Il decreto legislativo viene approvato dal Consiglio dei Ministri ed è divulgato dal Presidente della Repubblica. Successivamente verrà stampato sulla Gazzetta Ufficiale, entrando in vigore 15 giorni dopo la sua pubblicazione.
L'entrata in vigore del decreto legge avviene immediatamente dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. Esso viene convertito in legge dal Parlamento entro 60 giorni, altrimenti perde di efficacia, anche retroattiva. Nell'arco di tempo che passa dall'emanazione alla conversione ha lo stesso valore della legge.

56

Vi spieghiamo le varie responsabilità

Il Governo emana il decreto legge sotto la propria responsabilità. Soltanto successivamente che sarà stato convertito in legge torna al Parlamento. Del Consiglio dei Ministri è la responsabilità politica, penale, civile, erariale ed amministrativa. Del Governo è invece la responsabilità del decreto legislativo. Tale responsabilità si limita solo a far rispettare le direttive e dei termini fissati dalla delega del Parlamento, titolare del potere legislativo.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il decreto legge è, solitamente, emanato in casi di urgenza.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Bicameralismo perfetto: come funziona

In questa guida vi spiegherò come funziona il bicameralismo perfetto. Conoscere come funziona la politica e il sistema legislativo del proprio Stato, non è importante solo a fini scolastici, ma anche per comprendere meglio l'iter burocratico che sta...
Superiori

Iter di approvazione di una legge

I principi fondamentali dell'iter di approvazione di una legge sono regolati dalla Costituzione. Per essere approvata, una legge ordinaria, deve superare tre fasi principali: la fase dell'iniziativa (ovvero la proposta della legge stessa da parte di un...
Superiori

Appunti di diritto privato: i contratti bancari

I contratti bancari rappresentato degli accordi utilizzati dalle banche allo scopo di procurarsi del denaro effettuando operazioni passive, impiegarlo in operazioni attive o dare servizi accessori ai clienti. Sono disciplinati dal Codice Civile, articolo...
Università e Master

Trasformazione, fusione, scissione delle società: appunti

Generalmente le leggi che riguardano le società sono orientate verso le combinazioni, oppure le trasformazioni delle aziende. Più precisamente si parlerà di scissione, fusione, trasformazione e Spin-off. Da parte delle imprese, lo spin-off non è applicabile...
Superiori

Appunti di economia aziendale: il Leveraged buyout (LBO)

Il "Leveraged Buyout" (LBO) rappresenta un'operazione finanziaria che ha l'obiettivo di acquistare una determinata società ricorrendo al debito: pertanto, oltre all'investimento di un capitale personale, è presente anche un investimento da parte di...
Università e Master

Benessere termoigrometrico

Il benessere termoigrometrico costituisce un'importante ruolo nella sicurezza sul lavoro. O meglio sulla piena operatività dei lavoratori. Il Testo Unico (Decreto legislativo 81/2008) si limita però ad affermare che bisogna garantire agli operatori...
Elementari e Medie

Scuola: 5 motivi per far fare l'anticipo ai bambini

Un po' tutti i bambini, soprattutto quelli di oggi, manifestano la necessità di voler svolgere e attuare determinati compiti ancor prima di arrivare alla giusta età, tanto che noi adulti dovremmo capire se, realmente sono pronti in quel qualcosa che...
Superiori

La mozione di sfiducia

Dal momento in cui si insedia un nuovo Governo quest’ultimo si deve sottoporre al voto di fiducia da parte del parlamento, in altre parole, da parte del Senato e della Camera dei Deputati. Entro il decimo giorno dalla formazione del Governo, deve essere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.