Crediti formativi: come conseguirli

di Giulianomaria D'Amato tramite: O2O difficoltà: facile

Nel sistema universitario italiano, una laurea non viene calcolata strettamente in rapporto agli esami effettuati, quanto al numero di crediti formativi o CFU conseguiti tramite questi esami. Ma cosa sono questi CFU e quanto credi che siano difficili da ottenere? Probabilmente all'inizio della vostra esperienza reputerete il tutto molto difficile, ma, come sempre, c'è bisogno di comprendere a fondo il meccanismo di ogni cosa, per poterla poi giudicare. L'obiettivo di questa guida è, pertanto, quello di spiegare brevemente cosa sono i crediti formativi e come bisogna conseguirli.

1 Capire cosa sono i CFU. I CFU sono dei crediti che quantificano il lavoro necessario, per lo studente universitario, che serve a superare ciascun corso. Il lavoro consiste nell'insieme delle ore di lezione o eventuali laboratori da seguire. E anche delle ore da dedicare allo studio a casa dei materiali. Per esempio se un corso ha un valore di 6 crediti, lo studente impiegherà centocinquanta ore per lo studio e la frequenza delle lezioni e/o altre attività. E quindi ottenere le competenze necessarie per superare il corso. In sintesi, più salgono i crediti di un corso, più questo sarà impegnativo. Le prove che consentono di superare un corso/attività, possono variare da un colloquio, ad un elaborato scritto, ad un'esperienza in laboratorio. Fino a mettere in pratica le proprie competenze attraverso il tirocinio.

2 Diversi tipi di laurea. Letteralmente, un CFU è l'equivalente di venticinque ore di lavoro. Per ottenere una laurea triennale bisogna raggiungere centottanta CFU. Mentre per ottenere una laurea magistrale, i CFU scendono a centoventi. Quindi, come già detto in precedenza, ciò che viene calcolato non è il numero degli esami, ma il numero di crediti ottenuti (in ogni caso gli esami sono obbligatori, quindi strettamente correlati ad essi). Oltre ad essere fondamentali per il conseguimento del titolo di studio, possono essere importantissimi per partecipare ad attività formative. Queste vengono messe a disposizione dalla propria università. Oppure per vincere stage e esperienze lavorative a livello regionale o nazionale. Infine per ottenere un posto nei progetti come l'"Erasmus Placement".

Continua la lettura

3 Come ottenere CFU. I crediti formativi si ottengono principalmente dagli esami universitari che possono essere "semplici" e valere 3 CFU o essere più lunghi e impegnativi, fino ad arrivare al picco di 12 CFU.  Svolgere esami, però, non è l'unico modo per ottenere crediti, infatti quasi ogni università offre attività come laboratori, tirocini, stage, esercitazioni, convegni e addirittura lavori part time che aiutano a racimolare qualche CFU extra Approfondimento Come documentare i crediti formativi (clicca qui) Questo è, in breve, il meccanismo che regola la distribuzione dei crediti formativi.  Come vedete, il tutto è molto semplice da capire.  Non vi resta che impegnarvi e fare più esami ed attività possibili! In bocca al lupo!. 

Non dimenticare mai: Per accumulare molto crediti formativi partecipate a laboratori, tirocini, stage, esercitazioni, convegni e addirittura lavori part time. Alcuni link che potrebbero esserti utili: Crediti formativi: come conseguirli

Guida ai criteri di attribuzione del credito scolastico Gli esami di stato mettono a dura prova gli studenti che ... continua » Come presentare un piano di studi In questa guida verranno date utili informazioni su come presentare un ... continua » Guida ai criteri di attribuzione del credito scolastico Gli esami di Stato mettono a dura prova gli studenti che ... continua » Come calcolare i crediti formativi Siete finalmente arrivati alla matura ma non avete la minima idea ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.