Consigli per affrontare con successo una versione di latino

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Indubbiamente non è sempre facile affrontare delle prove in classe, in particolar modo quando si tratta di una lingua antica e complicata come il latino. Molte volte la tensione, lo stress, la fretta, possono giocare brutti scherzi, ma non dei consigli giusti sarà più facile affrontare con successo una versione di latino. La giusta preparazione è fondamentale, bisogna studiare, in modo continuo e, non arrivare al'ultimo giorno, sperando che tutto sia facile! La tua giovane mente non farà una grande fatica ad imparare certe regole e, in cambio avrai la soddisfazione, non solo di capire quello che stai leggendo, ma anche di ottenere dei buoni risultati a scuola.

24

Prima di cominciare a tradurre la versione, ti invitiamo a leggere il brano, compreso il titolo, senza ricorrere al vocabolario. Durante la lettura dovrai sforzarti di capire grosso modo il senso. Leggi un periodo alla volta e, individua, durante la lettura, tutte le parole di cui conosci già il significato. Successivamente, fai l'analisi logica e del periodo. Per prima cosa, poiché in ogni periodo ci sono diverse proposizioni e ognuna contiene il suo verbo, occorre cercare il verbo della proposizione principale, che è l'unica sintatticamente indipendente, in quanto si regge grammaticalmente da sola e contiene il succo del discorso, e sottolinearlo; da questa poi dipenderanno tutte le altre proposizioni. Una volta trovato il verbo, cerca il soggetto.

34

A questo punto analizza il verbo e, vedi se questo è attivo, passivo, transitivo, intransitivo. Se è passivo cerca il complemento d’agente (a, ab + ablativo) o eventualmente di causa efficiente (ablativo semplice) Se il verbo è transitivo (attivo o deponente) cerca invece il complemento oggetto (in accusativo). Trovato il complemento oggetto, cerca gli attributi, predicativi dell’oggetto ecc. Individuati questi elementi fondamentali della proposizione passa ad analizzare degli altri complementi.

Continua la lettura
44

Una volta fatta l’analisi, traduci prima la proposizione principale e poi le coordinate e le subordinate. A volte capita però che una parola abbia molti significati; come scegliere quindi quella giusta? Solamente il contesto e l’esperienza può aiutarti a scegliere il significato più appropriato, potrai però annotare 3 o 4 significati e, analizzarli in correlazione al significato del soggetto e del complemento oggetto.
Alla fine è molto importante rileggere la versione per individuare eventuali errori e correggerli, soprattutto errori di distrazione (un singolare con un plurale, ecc.).

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come costruire le proposizioni temporali in Latino

La lingua latina viene definita una "lingua morta", ma viene tutt'ora studiata nei licei classici, scientifici, linguistici e così via. Per studiare questa lingua, è assolutamente necessaria una buona forza di volontà e molto entusiasmo, non trattandosi...
Superiori

Come Comporre Una Proposizione Infinitiva In Latino

Uno dei costrutti più importanti da studiare per imparare al meglio la sintassi latina è sicuramente la proposizione infinitiva. Nelle proposizioni infinitive il predicato è costituito dal modo infinito. Una proposizione infinitiva può essere soggettiva...
Superiori

Come usare la perifrastica in latino

La lingua latina è costituita da numerose regole e costrutti. Per fare le versioni in maniera corretta è necessario, dunque non solo conoscere le regole basilari quali casi, declinazioni o verbi, ma anche i vari costrutti come ablativo assoluto,...
Superiori

Come tradurre l'ablativo latino

La guida che andremo a produrre lungo i passi che seguiranno questa breve introduzione, avrà come principale tematica il latino. Come avrete potuto preventivamente comprendere tramite la lettura del titolo che accompagna la guida, ora andremo a spiegarvi...
Superiori

Come tradurre una frase latina

Per molti studenti studiare il latino è peggio di cercare di capire dei geroglifici. Per molti, lo studio di questa lingua è pressoché inutile e, non trovano la motivazione giusta per impegnarsi a comprenderla. Così, si guadagnano una spaventosa insufficienza,...
Superiori

Come costruire le proposizioni causali in Latino

La proposizione causale rappresenta una subordinata che esprime la causa dell'azione della sua reggente. In latino questa deve essere necessariamente differenziata in due tipi: una è la proposizione causale oggettiva, mentre l'altra è quella soggettiva....
Superiori

Come coniugare i verbi deponenti in Latino

Mentre in italiano i verbi sono o di forma attiva (es. Io lodo) o di forma passiva (es. Io sono lodato), in latino esistono anche verbi di forma passiva, ma di significato attivo: i verbi deponenti. I grammatici li hanno chiamati così pensando erroneamente...
Superiori

Come tradurre le proposizioni infinitive in latino

In latino, l'infinito oltre ad essere un modo verbale, può fare da soggetto o da oggetto di un'intera proposizione, che, a seconda della sua funzione grammaticale, viene denominata "soggettiva" o "oggettiva". Queste proposizioni in latino vengono definite...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.