Come verificare la divisione con la prova del nove

di Domenica Magno tramite: O2O difficoltà: media

La prova del nove viene utilizzata in matematica per controllare l'esattezza del risultato della moltiplicazione e della divisione. Nel caso di divisione con il resto, il procedimento presenta qualche piccola variante. Questa semplicissima e pratica guida spiega quindi come applicare il metodo per verificare un'operazione di divisione con il resto.

Assicurati di avere a portata di mano: carta, penna

1 Considerando tutte le materie che si studiano a scuola fin dalle elementari, il rapporto tra la maggior parte degli alunni e la matematica, non può essere certamente definito come idilliaco. L'ostilità nei più piccoli, si acuisce quando si inizia a parlare delle divisioni, che agli occhi di tanti bambini, appaiono come degli ostacoli insormontabili. Quando si comincia a padroneggiare questo tipo di operazioni, gli insegnanti introducono ai propri alunni la cosiddetta prova del nove. Come prima cosa, è utile disegnare una tabella composta da quattro quadranti (due sopra e due sotto), che serviranno a riportare i vari valori della prova. A questo punto, andranno moltiplicati tra loro i due numeri ottenuti nel passaggio precedente. Nel caso il prodotto ottenuto da questa operazione fosse un numero a più cifre, bisognerà sommarle tra loro.

2 Si deve iniziare sommando tra loro tutte le cifre che compongono il divisore, fino ad ottenere una sola cifra, e riportandola nel quadrante in alto a sinistra. Fatto ciò, devono essere sommate tra loro le cifre che compongono il risultato ottenuto dalla divisione presa in esame. Il numero così ottenuto, che dovrà essere composto da una sola cifra, andrà riportato nel quadrante in alto a destra della tabella disegnata all'inizio.

Continua la lettura

3 L'ultimo procedimento, consiste nel sommare come già fatto in precedenza per il divisore, le cifre che compongono il dividendo, riportando la cifra ottenuta nel quadrante in basso a destra.  Lo stesso procedimento, ovvero quello di sommare tra loro le cifre, andrà effettuato sui numeri che compongono il resto della divisione, e il numero così ottenuto andrà sommato al prodotto della moltiplicazione precedente Approfondimento Come fare la prova del nove per la moltiplicazione (clicca qui) La cifra finale dovrà essere trascritta nel quadrante in basso a sinistra.
Adesso basterà verificare i due numeri nei quadranti in basso: se essi sono uguali, la prova avrà avuto esito positivo e vorrà dire che la divisione con buona probabilità è stata eseguita correttamente; se essi sono diversi la prova avrà avuto esito negativo ed il risultato della divisone non è corretto.

Come spiegare la divisione a due cifre ai bambini La divisione a due cifre senza l'uso di una calcolatrice ... continua » Come risolvere una divisione tra numeri decimali finiti I numeri decimali fanno parte della matematica a tutti gli effetti ... continua » Come fare una divisione senza calcolatrice La calcolatrice è un particolarissimo strumento elettronico dotato di un display ... continua » Come fare la prova della divisione con la virgola In questa guida andrete a vedere come fare la prova della ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

5 metodi diversi per fare le divisioni

Moltissimi alunni delle classi primarie, devono sempre cimentarsi con i primi approcci alla matematica, che coinvolgono le quattro operazioni principali: moltiplicazione, addizione, sottrazione e divisione ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.