Come valutare un compito di italiano: gli errori morfosintattici

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se siamo dei maestri o professori di italiano da poco tempo, sicuramente ci capiterà di dover correggere i compiti di italiano dei nostri studenti e per farlo nella maniera più corretta possibile dovremo essere molto preparati.
Su internet potremo trovare moltissime guide scritte da altri insegnanti di italiano, che ci illustreranno tutte le tecniche e ci forniranno una serie di consigli per poter correggere i compiti dei nostri allievi in maniera impeccabile.
Nei passi successivi di questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire a valutare correttamente un compito di italiano per quanto riguarda gli errori morfosintattici. La morfosintattica ci segnala il livello di conoscenza della lingua italiana da parta dello studente ed è molto importante perché potrebbe anche segnalarci eventuali disturbi come la dislessia.

25

Occorrente

  • molta attenzione nella correzione
35

Gli errori morfosintattici possono essere molto comuni tra gli studenti più giovani, come gli allievi delle scuole elementari. Tra gli errori morfosintattici più evidenti in un tema scolastico può esservi, ad esempio, la mancanza di concordanza tra il soggetto ed il verbo. Ad esempio, può accadere, nel valutare il compito di italiano di un piccolo allievo, di notare un errore come "i bambini gioca" anziché "i bambini giocano", oppure "il gatto miagolano" anziché "il gatto miagola". Tale errore, se ripetuto spesso nel compito di italiano, non va considerato come un semplice errore di distrazione bensì come un consolidato errore morfosintattico da correggere prima possibile con un ripasso approfondito dei modi e tempi verbali.

45

Vi sono alcuni errori morfosintattici che risultano particolarmente comuni anche tra gli studenti più grandi, come quelli delle scuole medie. Un esempio è la mancanza di concordanza di genere tra il sostantivo e l'aggettivo. Può accadere di correggere un compito di italiano nel quale vi è scritto: "gli amici e le amiche più simpatiche" anziché "gli amici e le amiche più simpatici". Nel valutare questo tipo di errore morfosintattico in un compito di italiano, infatti, bisogna ricordare che in un caso come questo, con più sostantivi di diverso genere accomunati da un unico aggettivo, il genere dell'aggettivo deve accordarsi al maschile plurale.

Continua la lettura
55

Un altro degli errori morfosintattici più comuni in un compito italiano da valutare riguarda, ancora una volta, il genere e la mancanza di concordanza tra il soggetto ed il verbo in presenza di complemento predicativo. Un esempio può essere quello di "Il viaggio è stata una noia" anziché la versione corretta: "Il viaggio è stato una noia".

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come fare per non sbagliare la concordanza dei verbi

Spesso ci capita, anche involontariamente, di ascoltare i discorsi delle persone che incontriamo quando andiamo a fare la spesa, al pub e alla televisione. Non vi è mai capitato di pensare "ma come parla questa persona?". Personalmente l'ho pensato spesso...
Elementari e Medie

5 dritte per non sbagliare la concordanza dei verbi

Spesso si sente dire che la nostra lingua è una delle più complete ma anche complesse. Questo è vero, e rappresenta anche il motivo del fatto che molte persone, seppur ben istruite, non riescano a concordare correttamente i verbi. Sbagliare la concordanza...
Lingue

Francese: aggettivi interrogativi

Un po' come avviene nel caso della grammatica italiana, anche in quella francese si trova una vasta gamma di parti variabili e invariabili del discorso. Il gran numero di aggettivi, pronomi, verbi, avverbi e congiunzioni ci porta a studiare una lingua...
Lingue

Come formare il comparativo in spagnolo

Come molte altre lingue comoresa quella italiana, lo spagnolo è una lingua latina dagli accenti caldi e legati. Ultimamente sempre più persone si trasferiscono in Spagna o in una delle sue isole per cui l'esigenza di imparare questa lingua sta mettendo...
Lingue

Come evitare di fare errori in francese

Il francese, proprio come l'italiano, è una lingua cosiddetta "romanza": entrambe, infatti, discendono dalla stessa lingua antica, ossia il latino. Questa origine comune è riscontrabile nella grammatica, molto simile tra le due lingue, se si considera...
Lingue

L'aggettivo in francese

Il francese è una delle lingue più affascinati e melodiche: una lingua neo-latina che, insieme all'italiano, allo spagnolo ed al portoghese condivide diverse "norme" grammaticali. L'aggettivo la fa sicuramente da padrone. Fondamentali nella costruzione...
Lingue

Come coniugare il verbo essere in gaelico

Il gaelico è una lingua dalle origini molto antiche che deriva principalmente dal celtico, parlato migliaia di anni fa dal popolo dei Celti. Oggi il gaelico viene sostanzialmente parlato in Irlanda e Scozia. Idioma affascinante e complesso, merita indubbiamente...
Lingue

Consigli per imparare l'arabo

Studiare lingue è uno dei metodi migliori per conoscere nuove persone, nuove culture, studiarne la storia e avvicinarsi di più alla conoscenza di società ed individui diversi da noi. Molte sono le lingue che si possono studiare, ma quelle orientali...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.