Come Usare I Sostantivi In Spagnolo

di Mara Mencarelli tramite: O2O difficoltà: facile

Le lingue universalmente più conosciute ed utilizzate nei paesi esteri sono senza dubbio, l'inglese, il francese e lo spagnolo, anche se il cinese, per via della sua vasta popolazione, è ampiamente diffuso ma all'interno del proprio paese. Alche il tedesco si sta diffondendo molto, questo perché è sempre più frequente che nei posti di lavoro vengano richieste una o più lingue straniere, ed anche perché molte persone, per via della crisi economica, si trasferiscono in nazioni diverse da quelle originarie. Ecco che imparare altre lingue è diventata una necessità, utile anche per chi per motivi di lavoro ma anche di svago, viaggia molto. In questa guida ti illustrerò come riconoscere, usare e formare i sostantivi nella lingua spagnola. Seguiranno poi, piccoli esempi e consigli di base, necessari per spigarti quelle che sono le regole, insieme alle diverse eccezioni. Imparare lo spagnolo ti rimarrà utile e vedrai che trattandosi di una lingua latina, ti risulterà anche abbastanza semplice. Vediamo insieme come usare i sostantivi in spagnolo.

Assicurati di avere a portata di mano: Spagnolo

1 Come accade nella lingua italiana, anche in quella spagnola, i nomi si distinguono in due generi principali: i nomi maschili e quelli femminili. Di conseguenza gli aggettivi, i pronomi e gli articoli concordano con il genere del sostantivo. Generalmente sono maschili tutti quei nomi che terminano con la vocale "o" (ad esempio: el abogado); mentre sono femminili i nomi che terminano con la vocale "a" (ad esempio: la mesa).

2 In ambo i casi sono presenti delle eccezioni alla regola, per cui sarà opportuno prestare attenzione, ad esempio: "mano" termina in "o" ma è femminile; mentre "idioma" termina in "a", ma invece è maschile.
Esistono anche altre eccezioni: sono femminili anche i nomi che terminano in "ciòn" e "siòn" (ad esempio: la canciòn (la canzone), la pasiòn (la passione).
Infine, precisiamo che possono essere sia maschili che femminili, tutti quei nomi che terminano in "e", in consonante e in "ista" (come ad esempio: el coche, la mente; el paìs, la tesis; el periodista, la masajista).

Continua la lettura

3 Concludiamo facendo un ulteriore precisazione che riguarda quei nomi che possiedono un termine sia usato al femminile che al maschile, come: padre/madre; marido/esposa; actor/actriz. 
In genere, le parole che terminano in "s" sono tutte plurali, mentre le altre sono singolari (esempio: el libro, los libros).  Approfondimento Appunti di sintassi spagnola (clicca qui) I nomi maschili che terminano in "o" ed anche in "e", quando sono al maschile prendono la "s"; mentre i nomi che terminano con la consonante, prendono "es" i nomi femminili che terminano in "a" ed in "e" prendono invece, la "s" finale.

Non dimenticare mai: Imparare le regole a memoria e fare pratica

Tedesco: la declinazione dei sostantivi Come usare l'articolo indeterminativo in spagnolo Spagnolo: nozioni base La formazione del femminile in francese

Il presente contributo è stato redatto dall'autore ivi menzionato a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e può essere modificato dallo stesso in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore dello stesso, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tale contributo e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.
Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altri articoli