Come tracciare in modo corretto gli angoli retti

di Rosalia Di Giuseppe tramite: O2O difficoltà: facile

Durante l'anno scolastico, le materie come la geometria o la matematica, richiederanno a tutti i bambini la capacità di tracciare angoli retti in più situazioni. A partire già dalla scuola dell'obbligo, diventa fondamentale conosere la funzionalità degli angoli e comprendere tutta una serie di operazioni. In particolare sarà fondamentale conoscere la differenza tra i vari angoli e saperli tracciare. Con questa guida, potremmo imparare a tracciare in modo corretto gli angoli retti, in modo molto semplice e veloce non avendo più problemi in questa materia. Vediamo allora come tracciare gli angoli retti.

Assicurati di avere a portata di mano: Squadretta Compasso Quaderno a quadri

1 Iniziamo subito precisando che l'angolo retto, è uno degli angoli più semplici da tracciare e riprodurre e misura 90° (ha una forma a "L"). Il sistema più semplice per riuscire a riprodurre un angolo retto perfetto sarà quello di usare la squadretta, che infatti può avere tre angoli rispettivamente di trenta, sessanta e novanta gradi, oppure un angolo di novanta e due di quarantacinque gradi. Per formare un angolo di novanta gradi con una squadra, basterà iniziare a tracciare una linea semplicissima di base.

2 A questo punto, dovremmo applicare uno dei lati della squadra che formano l'angolo retto (cateto) sulla linea tracciata in precedenza, e dunque tiriamo una seconda linea lungo l'altro cateto della squadretta, perpendicolarmente alla linea di base.

Se non dovessimo avere a disposizione una squadretta, potremmo avvalerci di tanti altri strumenti utili e funzionali, come il compasso.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Fissiamo la punta del compasso, dove l'angolo è richiesto, mettiamo la punta del compasso su questo punto e tracciamo un breve arco sulla linea di base ai due lati del compasso.

Ora apriamo un pochino di più il compasso, mettiamo la punta nel punto di intersezione di uno degli archi con la linea di base e tracciamo un breve arco al disopra del punto iniziale.  Ripetiamo l'operazione dall'altra parte, in modo che i due archi si incrocino.  Approfondimento Come tracciare la perpendicolare ad una retta passante per un suo punto (clicca qui) Fatto questo, tiriamo una linea dal punto di intersezione degli archi al punto segnato inizialmente sulla linea di base ed otterremo così un angolo perfettamente retto

Anche senza usare alcun strumento è comunque possibile tracciare alla perfezione un angolo retto seguendo i quadretti di un quaderno: tracciamo le due linee perpendicolari che formeranno il nostro angolo retto.  Ed il gioco è fatto.  Attraverso l'uso di semplici strumenti potremmo sempre riprodurre facilmente un angolo retto.

Non dimenticare mai: Impariamo a distinguere i vari angoli, disegnandoli

Come tracciare una perpendicolare La perpendicolare è una retta che ne interseca un'altra in ... continua » Come Disegnare Gli Angoli Con Le Squadrette Per poter disegnare degli angoli, molto spesso possiamo fare a meno ... continua » Come disegnare un triangolo rettangolo dati l'ipotenusa e un cateto Il triangolo rettangolo consiste in un triangolo nel quale l'angolo ... continua » Come tracciare graficamente l'asse di un segmento L'asse di un segmento è una retta ortogonale al segmento ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come costruire un angolo di 60°

In geometria ci sono degli angoli particolari di cui è necessario conoscere le proprietà e le caratteristiche fondamentali. Solitamente questi angoli peculiari sono multipli di ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.