Come tracciare in modo corretto gli angoli retti

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Durante l'anno scolastico, le materie come la geometria o la matematica, richiederanno a tutti i bambini la capacità di tracciare angoli retti in più situazioni. A partire già dalla scuola dell'obbligo, diventa fondamentale conosere la funzionalità degli angoli e comprendere tutta una serie di operazioni. In particolare sarà fondamentale conoscere la differenza tra i vari angoli e saperli tracciare. Con questa guida, potremmo imparare a tracciare in modo corretto gli angoli retti, in modo molto semplice e veloce non avendo più problemi in questa materia. Vediamo allora come tracciare gli angoli retti.

27

Occorrente

  • Squadretta
  • Compasso
  • Quaderno a quadri
37

Iniziamo subito precisando che l'angolo retto, è uno degli angoli più semplici da tracciare e riprodurre e misura 90° (ha una forma a "L"). Il sistema più semplice per riuscire a riprodurre un angolo retto perfetto sarà quello di usare la squadretta, che infatti può avere tre angoli rispettivamente di trenta, sessanta e novanta gradi, oppure un angolo di novanta e due di quarantacinque gradi. Per formare un angolo di novanta gradi con una squadra, basterà iniziare a tracciare una linea semplicissima di base.

47

A questo punto, dovremmo applicare uno dei lati della squadra che formano l'angolo retto (cateto) sulla linea tracciata in precedenza, e dunque tiriamo una seconda linea lungo l'altro cateto della squadretta, perpendicolarmente alla linea di base.

Se non dovessimo avere a disposizione una squadretta, potremmo avvalerci di tanti altri strumenti utili e funzionali, come il compasso.

Continua la lettura
57

Fissiamo la punta del compasso, dove l'angolo è richiesto, mettiamo la punta del compasso su questo punto e tracciamo un breve arco sulla linea di base ai due lati del compasso.

Ora apriamo un pochino di più il compasso, mettiamo la punta nel punto di intersezione di uno degli archi con la linea di base e tracciamo un breve arco al disopra del punto iniziale. Ripetiamo l'operazione dall'altra parte, in modo che i due archi si incrocino. Fatto questo, tiriamo una linea dal punto di intersezione degli archi al punto segnato inizialmente sulla linea di base ed otterremo così un angolo perfettamente retto.

Anche senza usare alcun strumento è comunque possibile tracciare alla perfezione un angolo retto seguendo i quadretti di un quaderno: tracciamo le due linee perpendicolari che formeranno il nostro angolo retto. Ed il gioco è fatto. Attraverso l'uso di semplici strumenti potremmo sempre riprodurre facilmente un angolo retto.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Impariamo a distinguere i vari angoli, disegnandoli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come costruire un quadrato

Il quadrato è una figura geometrica, un poligono regolare, vale a dire una figura che si distingue per avere quattro lati che possiedono la stessa misura e quattro angoli retti, ovvero di 90°, tutti uguali fra di loro. Costruire un quadrato, conoscendo...
Elementari e Medie

Come tracciare una perpendicolare

La perpendicolare è una retta che ne interseca un'altra in un dato punto, formando due angoli da novanta gradi. Detto in parole un pochino più semplici, la perpendicolare è una linea che ne incontra un'altra in un punto, in modo da formare due angoli...
Superiori

I solidi di rotazione

Nella geometria euclidea o classica, che è quella che si studia comunemente a scuola, i solidi di rotazione rivestono un ruolo estremamente importante. I solidi di rotazione sono quelli che vengono generati dalla rotazione di una figura geometrica piana...
Elementari e Medie

Come iscrivere un ottagono regolare in una circonferenza

In questa guida vedremo come iscrivere un ottagono regolare in una circonferenza.L'ottagono regolare è un poligono avente otto lati della stessa lunghezza e gli angoli della stessa ampiezza pari a 135°.Se devi disegnare un ottagono regolare, senza avere...
Elementari e Medie

Come costruire un prisma a base quadrata

In questo tutorial vi spiegheremo come costruire un prisma a base quadrata. Per fare tale costruzione, occorrerà prima di tutto sapere certe fondamentali nozioni. Dovrete ad esempio sapere che nella matematica ed in geometria un poliedro è quella figura...
Superiori

Come calcolare le proiezioni di un triangolo rettangolo

La geometria è una materia piuttosto interessante ma complicata che ha bisogno di essere studiata a fondo e amata per essere imparata. Esistono moltissime figure che grazie alla geometria si possono imparare a disegnare, tra queste il triangolo rettangolo,...
Superiori

Come disegnare un triangolo rettangolo dati l'ipotenusa e un cateto

Il triangolo rettangolo consiste in un triangolo nel quale l'angolo formato da due lati, definiti cateti, è retto, ossia di 90° (oppure π/2 radianti). Il lato opposto all'angolo retto viene comunemente definito come ipotenusa. L'ipotenusa è per il...
Elementari e Medie

Come tracciare un ovale dati gli assi

Geometria è una parola di derivazione greca (geo = terra, metria = misurazione). Essa indica la scienza dello "spazio" che ha origini pratiche, da osservazioni sui metodi impiegati dagli Egizi nelle loro opere di ingegneria. Ma fu in Grecia che la ricerca...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.