Come svolgere la prima prova di maturità

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Certo, è fondamentale cercare di svolgere le prove di maturità al meglio: anche con una scarsa base di partenza, facendo un buon punteggio nel corso degli scritti la distanza che vi separa dall'antipatico secchione del primo banco può ridursi di parecchi punti! Vediamo insieme come iniziare con il piede giusto, a partire dallo svolgimento dalla prima prova, la più facile ma forse la più temuta.

25

La prima cosa da fare è leggere con calma tutte le tracce proposte, senza farsi prendere dall'ansia di arrivare alla fine con il foglio in bianco: avete sei ore di tempo per svolgere la prova, e qualcosa da scrivere si trova sempre! Ci sono quattro diverse tipologie di tracce: (A), analisi e commento di un testo, (B), saggio breve o articolo di giornale (la differenza è che nel saggio breve bisogna citare i 2/3 delle fonti proposte, nell'articolo l'uso minimo delle fonti è a discrezione dello studente), su un argomento scelto tra quattro ambiti tematici, (C) tema storico, e (D) tema libero su un argomento di attualità. L'operazione di lettura deve essere fatta con attenzione, spesso dura anche un'ora.

35

L'ultima fase consiste nel rileggere la brutta, correggere eventuali errori, e copiare il tema in bella copia. È importantissimo cercare di scrivere nella maniera più chiara e ordinata possibile, soprattutto se il professore che correggerà il vostro lavoro è esterno: una bella scrittura influenza positivamente il giudizio. Rileggete ancora la bella, per sicurezza. Potete consegnare: siete sopravvissuti alla prima prova!

Continua la lettura
45

Intorno al 20 di giugno, puntuale come sempre, ogni anno arriva la temutissima prova di maturità per migliaia di studenti delle classi quinte. È un momento stressante: attraverso poche prove viene valutato un percorso scolastico lungo anni, e la preparazione richiesta deve coprire i programmi di tutte le materie studiate durante l'ultimo anno. Tuttavia, se vissuto serenamente, può essere uno step formativo molto importante per i futuri diplomati: insegna a superare le difficoltà, a gestire la tensione, e nel corso dell'orale si ha a che fare con professori di altre scuole che non conoscono gli interrogati, come avviene all'università.

55

Una volta scelta la tipologia che vi è più consona e sulla quale vi ritenete più preparati, tranne nel caso dell'analisi del testo, che ha una struttura abbastanza obbligata, fate uno schema generale di quello che dovrebbe essere il vostro tema, insomma raccogliete ordinatamente le idee. Se svolgete il saggio o l'articolo, decidete quali fonti utilizzare. Iniziate quindi a scrivere il tema in brutta, facendo tutte le correzioni di cui avete bisogno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Maturità: percorso tematico

Essendo ora mai in prossimità della tanto temuta maturità, abbiamo pensato di proporre questo articolo, in cui cercheremo di trattare un argomento che ha a che fare proprio con questo genere di tema. Infatti nello specifico cercheremo di capire meglio...
Superiori

Come preparare un buon esame di maturità

Non esiste una formula magica in grado di assicurarti automaticamente un buon voto all'esame di maturità. Tuttavia, ci sono tanti piccoli accorgimenti che ti consentono di preparare con calma la tua prova finale, senza ridurti a studiare la mattina stessa,...
Maturità

Come funzionano gli esami di maturitá

Il vecchio esame di maturità è stato definitivamente messo da parte per lasciare il posto al nuovo esame di Stato. Anche se molti continuano a chiamarlo "maturità", questo esame non si configura più con questo nome, perché non viene più giudicato...
Maturità

8 consigli per prepararsi alla maturità

Ogni estate tantissimi ragazzi si preparano per affrontare il tanto temuto esame di maturità, un esame che conclude il percorso di studi delle scuole superiori e al termine del quale ogni ragazzo riceverà il diploma. Il periodo di preparazione all'esame...
Maturità

Come prepararsi al meglio per l'esame di maturità

L'esame di maturità è la fase finale di un percorso che si svolge per 5 anni all'interno delle scuole superiori. In un certo senso rappresenta una sorta di transizione. Difatti con la maturità si chiude un cerchio (quello degli studi scolastici) e...
Superiori

Come affrontare al meglio l'esame di maturità in un istituto tecnico commerciale

L'esame di maturità è un momento assolutamente particolare nella propria carriera di ciascuno studente. Esso segna un periodo di passaggio tra due età, ma è anche un'occasione buona per mostrare le capacità che ognuno di noi ha. Per fare questo non...
Maturità

Consigli per scrivere la tesina di maturità

Come afferma un detto popolare, gli esami non finiscono mai e questo enunciato dice la verità. In effetti, bisognerà sempre affrontare prove scolastiche teoriche o approfondire temi riguardanti l'attività lavorativa. In ogni caso, è sufficiente prepararsi...
Maturità

Come prepararsi alla prima prova della maturità

La prima prova della maturità è forse quella più famosa: è l'unica ad essere uguale per tutti gli istituti d'Italia. Si tratta, ovviamente, del tema di italiano. Le tracce sono segretamente custodite dal Ministero fino al fatidico giorno di inizio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.