Come superare lo stress da esame di maturità

di Claudia Dalle Mura tramite: O2O difficoltà: facile

L'ultimo anno di liceo, si sa, vola in un attimo. Il primo giorno di scuola sembra appena passato, eppure all'improvviso una mattina suona la sveglia e ti ritrovi a dover affrontare il tanto temuto esame di maturità. Nulla di grave, se paragonato ad altri esami, ma come ogni prova importante che si rispetti la maturità può causare un livello di stress non indifferente, con conseguenze anche disastrose per il rendimento dello studente e il punteggio finale dell'esame. Qui di seguito ti suggeriamo una serie di dritte per prepararti al meglio, superando lo scoglio della maturità con serenità e senza correre il rischio di andare incontro a una bocciatura o di fare scena muta davanti alla commissione.

1 Organizza gli appunti nel corso dell'anno L'esito dell'esame dipenderà in gran parte dal lavoro svolto nei mesi precedenti. Anche se non l'hai mai fatto, abituati fin dal primo giorno di scuola a organizzare gli appunti in maniera ordinata e in modo da poterli recuperare al momento opportuno senza perdere tempo né farti venire il mal di testa. Un buon modo per tenere tutto in ordine consiste nell'usare un raccoglitore per ogni materia, scrivendo gli appunti su fogli ad anelli e dividendo il raccoglitore in sezioni in base agli argomenti trattati. Oltre a scrivere l'argomento trattato nella lezione, indica sempre in cima al foglio la materia a cui appartiene (per esempio: Italiano). Non appena rientri a casa la sera, o nelle ore di pausa, prenditi il tempo per riguardare gli appunti, correggere gli errori e sottolineare tutti quei passaggi che potrebbero essere importanti o tornarti utili. Riponi poi gli appunti nel raccoglitore della materia di appartenenza. In questo modo saprai sempre dove trovare velocemente ciò che ti serve!

2 Abituati a fare i riassunti Le materie da portare all'esame di maturità sono molte e non sempre ci si ricorda tutto. Anzi, può capitare che proprio quella data, quell'evento storico, quell'informazione fondamentale che sapevi perfettamente fino a poche settimane fa ti sfuggano dalla mente, anche se li hai sottolineati nel libro di testo o negli appunti presi durante la lezione. Fin dai primi giorni di scuola comincia quindi a redigere anche un riassunto generale per ogni materia. Tieni presente che nei tuoi riassunti non dovrai includere tutti gli argomenti contenuti nel libro, ma solo quelli che sono stati sottolineati (su indicazione del docente) negli appunti e sul libro di testo e che quindi rientreranno sicuramente nel programma d'esame.

Continua la lettura

3 Sfrutta al meglio il giorno prima dell'esame Il giorno prima dell'esame rileggi con calma e senza fretta i passi che ritieni più importanti dei tuoi riassunti.  Cerca anche di preparati in modo più approfondito su degli argomenti "salvavita", su cui cercare di dirottare l'interrogazione per non fare scena muta Approfondimento Ripasso per l'esame orale di maturità: 10 consigli (clicca qui) In questo modo, se l'esaminatore ti vedrà in difficoltà e ti chiederà di esporre un argomento a piacere, sarai pronto a rispondere.  Durante questo ripasso finale mantieni il più possibile la calma: essere preoccupato il giorno prima dell'esame è perfettamente normale, ma se ti lasci dominare dall'ansia non sarai in grado di sfruttare nel modo migliore quest'ultima occasione di studio.

4 Cerca di riposarti Una volta terminato il ripasso finale cerca di rilassarti e di svuotare la mente. Evita di passare la nottata sui libri, poiché rischieresti di arrivare all'esame già stanco: assolutamente vietato, quindi, lo studio estremo all'ultimo minuto, che stanca inutilmente il cervello e lo confonde sovraccaricandolo di informazioni. Se ti sei preparato adeguatamente durante tutto l'anno non sarà certo qualche ora in più a fare la differenza!

5 Assicurati di avere tutto il necessario Prepara in anticipo il materiale con cui scendere sul "campo di battaglia". Di solito i materiali classici che vengono richiesti sono due: una penna nera e fogli per scrivere la bozza. I cancellini non sono permessi, pertanto non portarli con te all'esame. Per la prima prova procurati un dizionario di italiano recente e aggiornato, a cui puoi aggiungere un vocabolario dei sinonimi e dei contrari. Se invece hai in programma un esame di lingua, ricordati di mettere nello zaino il dizionario monolingue (i bilingue non sono permessi, con l'eccezione dei vocabolari di latino e greco). Per la prova di matematica, invece, ti servirà la calcolatrice. Infine, ma non meno importante, ricordati di portare con te anche i riassunti delle materie che affronterai durante la giornata: ti torneranno utili durante l'attesa per ripassare gli argomenti più difficili.

6 Assumi il giusto atteggiamento Di fronte alla commissione sorridi e cerca di mostrarti sicuro e rilassato. Tieni presente che gli esaminatori non sono dei mostri né tanto meno vogliono bocciarti a tutti i costi o metterti in difficoltà. Anzi, spesso sono proprio loro a venire in aiuto dello studente nel caso non si ricordi qualcosa. Inoltre se dimostrerai loro di conoscere l'argomento, anche solo a grandi linee, e di saper creare collegamenti con le altre materie, vedrai che i professori non solo apprezzeranno lo sforzo, ma ti premieranno anche con un bel risultato.

10 trucchi per sopravvivere agli esami di maturità Gli esami di maturità sono ormai arrivati e l'ansia comincia ... continua » Come funzionano gli esami di maturitá Il vecchio esame di maturità è stato definitivamente messo da parte ... continua » Come affrontare l'esame orale della maturità Sei ad un passo dall'agognato traguardo... La maturità! Hai già ... continua » Come fare la tesina per l'esame di maturità Con l'avvicinarsi dell'esame di maturità tendono ad aumentare, molto ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.