Come superare l'esame di marketing

di Pasquale Spinelli tramite: O2O difficoltà: media

Molti studenti di Marketing cercano informazioni utili per sapere come superare il relativo esame, magari conseguendo buone votazioni.
Questa materia, conosciuta anche col nome di Mercatologia e a volte confusa in modo molto riduttivo con la promozione pubblicitaria tout court, studia lo scambio, cioè esamina le dinamiche del mercato e le varie interazioni che si vengono a creare tra imprese da un lato e consumatori/utenti dall'altro.
Questi ultimi sono sempre più consapevoli dei propri diritti e dunque alla ricerca di una certa qualità a prezzi e condizioni davvero convenienti.
Ovviamente il Marketing mette a fuoco un momento molto preciso e cioè quello in cui un dato bene (cioè un prodotto in grado di soddisfare un bisogno dell'uomo) viene presentato e immesso in un circuito di vendita più o meno tradizionale.

1 Come possiamo operare per collocare al meglio un certo prodotto o servizio sul mercato (inteso non solo in senso materiale)? È nella capacità di adeguare la risposta a tale interrogativo all'evoluzione della società e ai mutamenti della singola congiuntura economica che si evidenziano le enormi potenzialità del Marketing. Esso va però distinto in materia teorica e applicazione concreta. In ambito di studio i principali fattori da tenere in considerazione sono i seguenti: il prodotto, il prezzo, la promozione, la distribuzione cioè le cosiddette Quattro P (in inglese Product, Price, Place, Promotion) che ruotano e interagiscono intorno a questa elementare legge economica naturale:
se Maria è disposta a dare 5 Euro a Giovanni in cambio di una pizza, vuol dire che in quel momento per lei la pizza è più importante dei 5 Euro che può spendere, mentre per Giovanni 5 Euro sono più importanti della pizza che ha e quindi è disposto a cederla in cambio di un prezzo congruo.

2 Negli ultimi anni ha incontrato un certo successo il concetto di marketing territoriale.
Esso si occupa della formulazione delle migliori strategie atte a stimolare la crescita dei sistemi economici e produttivi nell'ambito delle singole realtà locali, anche al fine di far emergere talune qualità colpevolmente sottovalutate.

Continua la lettura

3 Da un punto di vista storico, va ricordato che l'economista italiano Giancarlo Pallavicini, alla fine degli anni '50, curò una serie di studi simili alle attuali ricerche di mercato, per poi elaborare questa definizione: "Il Marketing è l'arte e la scienza di riuscire a individuare, creare e fornire valore al fine di soddisfare le esigenze di un mercato di riferimento, determinando un profitto". 
Oggi Il Marketing può distinguersi in tre tipi:
analitico, che si occupa di studiare a fondo le molteplici caratteristiche delle aziende in concorrenza e dei loro clienti;
strategico, che pianifica le attività mirate alla fidelizzazione della clientela, ma anche ogni tipo di collaborazione tra i vari operatori economici;
operativo, che focalizza le scelte concrete, le azioni di rilevanza giuridica o economica delle imprese durante le varie fasi.

Come prepararsi all'esame di economia e gestione delle imprese Chi intraprende un percorso di laurea in Scienze dell'Economia, si ... continua » Come superare l'esame di econometria L'esame di econometria richiede una buona preparazione di base sia ... continua » Il marketing mix: appunti Il marketing mix è uno strumento di lavoro utilizzato nel marketing ... continua » Come Applicare Il Modello Di Abell In questo articolo vedremo come applicare il modello di Abell. La ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.