Come studiare la geografia

di Marco Nisticò tramite: O2O difficoltà: media

La mia guida offre consigli per studiare bene la geografia. È rivolta a tutti gli studenti delle scuole medie e superiori. Conoscere questa materia è importante perché ti fa capire come è fatto il mondo e come è composta la terra in cui viviamo. Inoltre è fondamentale per accrescere il vostro bagaglio culturale. Bene, cominciamo.

Assicurati di avere a portata di mano: Testi specifici in materia e cartine geografiche, politiche e fisiche

1 Prima di tutto avete bisogno di un libro di testo su cui studiare. Dovete comprare quello che vi è stato consigliato dalla vostra professoressa o maestra, all'inizio delle lezioni. Se invece già lo avete acquistato, andiamo avanti.

2 Una volta che avete iniziato a leggere, soffermatevi in ogni periodo e sottolineate le cose più importanti. Solitamente, quando si studia geografia, si devono ricordare bene gli aspetti economici, industriali e agricoli di ciascun paese. Imparate, inoltre, il nome delle capitali o luoghi più importanti e anche le catene montuose più famose. Non bisogna tralasciare neanche eventuali fiumi o laghi da cui è attraversato il territorio.

Continua la lettura

3 Fatto ciò, continuate la lettura e soffermatevi sempre a delineare i passi più essenziali del vostro testo.  Qualora individuate parole di cui ignorate il significato, cercatele sul dizionario e poi procedete al capitolo successivo.  Approfondimento Come creare una mappa geografica per aiutare i bambini (clicca qui) Se non capite un periodo o anche una semplice frase, rileggetela tantissime volte, finché non vi è chiaro il senso.

4 Alle superiori, solitamente, la geografia viene studiata soltanto per i primi 2-3 anni, dopo di che non è più necessario poiché non è una materia che necessita un enorme impegno e uno studio approfondito. Un consiglio che posso darvi per migliorare lo studio di questa materia è evitare qualsiasi tipo di distrazione, dalla musica al PC fino ad arrivare alla televisione. Cercate un posto silenzioso e tranquillo in modo che niente e nessuno possa interferire con la vostra attività di studio.

5 Alle medie, invece, i professori, spesso, fanno utilizzare la carta lucida per il disegno delle cartine dei vari stati. Ecco, su questo punto, cercate di dare il massimo di voi stessi perché più una cartina è fatta bene, più riuscirete a collocare mentalmente i vari luoghi del posto e potete tirar fuori un lunghissimo ed elaborato discorso, semplicemente tenendo davanti soltanto la cartina geografica che voi avete disegnato. Con questo, ho cercato di chiarire ogni dubbio e incertezza sull'argomento, cosi da avervi dato quella marcia in più per dare il meglio di voi stessi.

Non dimenticare mai: Impegno Concentrazione Applicazione

Come studiare la geografia divertendosi Studiare la geografia divertendosi? Da oggi si può! Ti consiglio Seterra ... continua » Classificazione delle carte geografiche La classificazione delle carte geografiche è molto importante per chi studia ... continua » Le principali risorse didattiche nella scuola primaria La scuola primaria è uno dei primi luoghi di apprendimento; pertanto ... continua » Appunti di geografia culturale Lettrici e lettori, parliamo di geografia culturale. Approcciandoci alla stesura di ... continua »

Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come studiare la storia

In questo articolo vogliamo aiutarvi a capire in che modo poter studiare nel modo giusto ed appropriato, la cara e dura storia. Non tutti da ... continua »

Come studiare scienze

Studiare scienze potrebbe risultare difficile per alcuni studenti che non hanno una predisposizione verso le materie scientifiche. Tuttavia vi sono alcuni metodi che renderebbero più ... continua »

Come insegnare scienze ai bambini

I bambini apprendono molto in fretta. È molto importante, dunque, offrire degli strumenti adatti alle loro relative esigenze. Così' facendo, questi potranno accrescere le proprie ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore degli stessi, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.