Come studiare con metodo all'università

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Questa guida è dedicata a tutti coloro che hanno appeno intrapreso la carriera universitaria: è facile, quando si è delle matricole, sentirsi a disagio o inadatti alla semplice vista dei titoli degli esami universitari. Proseguendo la lettura scoprirai, un metodo, tra quelli possibili, su come studiare al meglio e ottenere il massimo risultato in termini di apprendimento e di votazione. Inoltre bisogna ricordare che l'università non è fatta solo per i cervelloni!

27

Occorrente

  • Matita e colori
  • Riga
  • libri
37

Fase numero uno: ti appresti ad iniziare a studiare un libro, per prima cosa leggi attentamente l'indice e da questo, capirai tante cose sugli argomenti da studiare. Effettuata quest'operazione puoi iniziare il vero apprendimento: lo studio non deve essere visto come un mezzo per arrivare semplicemente ad ottenere la tua laurea, ma come un primo passo per affrontare nuovi argomenti e sapersi distinguere dalla massa.

47

Adesso, prendi un righello, una matita ed almeno due diversi colori, possibilmente molto accessi, che risaltano a prima vista su una pagina che facilmente sarebbe etichettata come "noiosa". Leggi e sottolinea con la matita i discorsi salienti che intendi imparare e approfondire, sottolinea invece con un colore un termine e con l'altro colore la sua definizione data dal testo. Questo perché i termini e la loro relativa definizione e significato sono il punto di partenza in un quesito d'esame universitario. Spesso capita di vedere degli studenti che, sebbene siano preparati sull'argomento, non riescano a dare una definizione all'oggetto della domanda che è stata loro posta, bloccandosi e rischiando di fare scena muta. Attuando questa strategia, questo pericolo viene in larga parte scongiurato.

Continua la lettura
57

Questo concetto ti sembrerà ovvio, ma devi sapere che ogni capitolo contiene uno o più argomenti. Molte volte il testo, di preparazione all'esame che viene consigliato dal docente, non è in assoluto il migliore, inoltre essendo ogni persona diversa dall'altra ci saranno libri più o meno adatti alla tua personalità. Quindi, se non riesci ad apprendere un argomento su un determinato testo, potresti pensare di cambiare libro: l'autore di quest'ultimo potrebbe avere il tuo stesso modo di esposizione, quindi questo libro potrebbe rivelarsi più facile da studiare per te. Se riesci a trovare un testo che per te è ottimo, studia anche da questo: non è assolutamente una perdita di tempo, anzi ti aiuterà inizialmente ad avere una miglior padronanza degli argomenti studiati e una maggiore elasticità mentale e di conseguenza una maggior capacità d'apprendimento.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

5 strategie per migliorare la memoria e lo studio

Se tu, che stai leggendo, devi preparare un concorso o un esame scolastico particolare e sei convinto di avere una concentrazione scarsa, tanto da pensare di non potercela fare, prima di ogni cosa sei tenuto, assolutamente a non angosciarti e sconfortarti,...
Università e Master

Come preparare un esame universitario

Ecco una semplice, ma efficace guida per preparare al meglio un esame universitario: sommersi da appunti, dispense, libri di testo e audioregistrazioni non sempre è facile barcamenarsi. Sicuramente si dovrà conoscere il programma, indispensabile per...
Elementari e Medie

Come imparare parole nuove

La grammatica italiana è una tra le più studiate al mondo. Si tratta di una lingua non facile per chi è straniero; sono moltissime le preposizioni e sono altrettanti gli aggettivi ed i verbi. Neanche un italiano madre lingua sa perfettamente ogni termine...
Elementari e Medie

5 trucchi per non sbagliare le doppie

Se avete problemi nel riconoscere e scandire le consonanti doppie, non temete! Nei passi che seguono, vi indicheremo alcuni semplici trucchi per non sbagliare. Prima di tutto, dovete apprendere correttamente alcune regole grammaticali. Imparate a memoria...
Elementari e Medie

Come far appassionare tuo figlio all'inglese

La società di oggi è in forte e continua evoluzione e per molti genitori è diventato opportuno insegnare ai loro figli l'inglese. La conoscenza dell'inglese infatti è chiaro a tutti. Il bilinguismo è una profonda ricchezza per il proprio figlio per...
Elementari e Medie

Come spiegare la destra e la sinistra ai bambini

I bambini fanno continue scoperte ed incamerano nuove informazioni. Solitamente, in età scolare ma anche pre-scolare effettuano ulteriori passi avanti verso la crescita. Imparano infatti a distinguere la destra dalla sinistra. Non sempre la nozione viene...
Superiori

Economia: la curva di apprendimento

In economia, la curva di apprendimento, da non confondere con la curva di esperienza, è il concetto che descrive come le nuove competenze o conoscenze possono essere rapidamente acquisite inizialmente, anche se successivamente l'apprendimento diventa...
Lingue

Apprendimento: l'inglese in un mese

In un solo mese è possibile acquisire tutte le nozioni di base dalle quali partiremo per imparare una lingua in maniera approfondita e sempre più dettagliata. La lingua Inglese, in particolare, si presta molto bene a questo tipo di apprendimento in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.