Come spiegare la nascita della terra ai bambini

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Uno dei capitoli maggiormente importanti nella cultura generale dei bambini è spiegare come si è realizzata la terra, ed anche quale è stata la sua origine. I bambini, come è ben noto, sono spesso parecchio curiosi e pongono agli adulti domande a volte imbarazzanti ed anche stravaganti.
Ecco allora come poter spiegare ai nostri figli tale fenomeno affascinante in modo esaustivo e chiaro. Per fare questo vi potrete basare sulla teoria del Big Bang. Esso spiega in modo scientifica l'origine dell'universo. Sarà per loro, una notizia travolgente, per la novità dei concetti e la quantità di notizie che essa implica, e costerà concentrazione interiorizzare e tempo.
Però non sempre, noi grandi riusciamo a soddisfare la loro curiosità inesauribile. Una domanda parecchio frequente tra i piccoli è relativa alla nascita della Terra. È richiesto uno sforzo enorme di partecipazione ed anche di capacità di sintesi da parte del professore, siccome che si tratterà di un argomento affascinante e nuovo, in quanto sarà il loro primo contatto col mondo della fisica. Vediamo perciò come dovrete procedere. Buona lettura e buon lavoro!

26

Occorrente

  • Fantasia
36

Vi sembrerà di raccontare una fiaba ai vostri figli

Per nostra fortuna, l'argomento, si presta parecchio ad una resa quasi fiabesca. Questo approccio è chiaramente quello maggiormente adatto al dialogo con i bimbi. Il concetto originale è molto importante, i bambini dovranno prendere coscienza che è avvenuto un momento dove, dal nulla, l'universo e quindi di seguito la terra, hanno preso forma, e che avevano allora un aspetto assolutamente diverso.

46

Vi indichiamo un esempio di come raccontare ai figli la fiaba scientifica

Un esempio di tale fiaba scientifica potrebbe suonare così circa: "C'era una volta, tantissimo tempo fa, un punto grande che da solo formava tutto l'universo. Tenere dentro di sé tutte quelle stelle, quei pianeti e quelle galassie non era certo facile e così un giorno il grande punto esplose. In quel momento si sentì un rumore molto assordante che da quel giorno lo scoppio del punto venne da tutti chiamato Big Bang, cioè "grande scoppio". Tutti i pianeti e le stelle, quando uscirono dal punto grandissimo, furono lanciati in uno spazio infinito, il nuovo universo, e cominciarono a scegliersi un posto dove stare. Tra tali pianeti c'era anche la Terra.".

Continua la lettura
56

Vi spieghiamo come potrete continuare a raccontare la fiaba ai vostri figli

Potrete continuare la vostra fiaba ai figli sempre in questo modo: "Il mondo sentiva un po' freddo, perciò pensò e quindi decise di collocarsi vicino al Sole, però non troppo vicino, altrimenti avrebbe sempre sentito caldo. Questo esempio lo seguirono anche altri otto pianeti, però non tutti riuscirono a mantenersi alla distanza esatta dal Sole, ecco perché in alcuni pianeti c'è sempre solo freddo ed altri soltanto prevalentemente caldo. La Terra, quando ancora era giovane, era molto calda e non aveva la stessa forma rotonda che ha tutt'oggi. Con il passare del tempo si trasformò, ed ecco che nacquero i mari, le montagne e gli oceani.".

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Cercate sempre di sfruttare la naturale curiosità dei bambini per insegnare loro qualcosa di utile o per istruirli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Galileo Galilei e la nuova astronomia

Nell'antichità si credeva che il cielo fosse semplicemente la dimora degli dei; nonostante questo molti studiosi greci adottarono un metodo di approccio scientifico nei confronti dei misteri celesti. Poiché il Sole, la Luna e tutti gli altri pianeti...
Elementari e Medie

I misteri dello spazio - tempo

L'uomo rimane ammaliato ed impressionato dall'universo sin dalla nascita dell'umanità. Lo osserva sopra di sé, imponente, per scoprire che cosa è davvero e qual è la sua storia. Accade da sempre, infatti anche gli antichi osservavano le stelle e la...
Superiori

Pianeti terrestri e gioviani: caratteristiche

Oggi, grazie alla tecnologia avanzata e a dei telescopi digitali in grado di scrutare nel profondo universo, è possibile distinguere e classificare pianeti di ogni genere. Tra questi sono costantemente monitorati quelli che orbitano intorno alla Terra...
Superiori

Le Leggi di Keplero e il moto dei pianeti

La Geografia Astronomica è una delle materie scolastiche più belle e interessanti di tutto il percorso: scoprire l'origine dell'Universo, la formazione della Terra ed il motivo della propria rotazione su se stessa sono degli argomenti che si studiano...
Superiori

Guida ai pianeti del sistema solare

Studiare per molti ragazzi non è mai una gioia ma ci sono certe materie che esercitano sempre un certo fascino nelle giovani menti, le quali, una volta che si comincia a parlare di quell'argomento, proiettano le loro menti ad immagini fantastiche, e...
Elementari e Medie

Come costruire un modellino del Sistema Solare

Il Sistema Solare è un interessantissimo argomento che si studia fin dalle scuole elementari. Per scoprire in cosa consiste l'universo, bisogna anzitutto saperne di più sulla Terra. E poi occorre studiare anche gli altri pianeti che ruotano attorno...
Superiori

Come rappresentare il sistema solare

All'interno della presente guida, andremo a parlare di scienza e, più specificatamente, come avrete già potuto notare dal titolo rappresentativo della nostra guida, ora andremo a parlarvi di astronomia. Nello specifico, vi spiegheremo Come rappresentare...
Superiori

Filosofia: il pensiero di Keplero

Con Keplero la matematica non fornisce più soltanto uno schema geometrico per la costruzione del sistema astronomico, ma gli strumenti necessari per definire con estrema precisione le leggi che regolano i moti celesti. Keplero, aumentando la connessione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.