Come spiegare il genitivo sassone in Inglese

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La scuola è un luogo fondamentale per potere apprendere al meglio le varie materie. Tra le materie che si studiano a scuola, troviamo l'italiano, la storia, la geografia, la matematica, la fisica, il diritto e le materie linguistiche. Tra le materie linguistiche insegnate troviamo il francese, il latino, il greco, lo spagnolo, il tedesco e infine l'inglese. L'inglese è importante, questo perché ormai troviamo tale lingua dappertutto. Ossia dai telefonini, al computer, quindi è importante conoscerla. In questa guida, attraverso passaggi facili e veloci, vedremo come spiegare il genitivo sassone in inglese.

26

Occorrente

  • Dizionario di inglese
36

L'inglese

Il primo passo per spiegare il genivo sassone in inglese, è il seguente. Infatti bisogneràstuadiare la teoria del genitivo sassone. Quindi munitevi di un buon libro di inglese e studiate a fondo il genitivo sassone e quindi il complemento di specificazione. Il complemento di specificazione indica anche il possessore, o il legame di parentela tra due soggetti. Quando usiamo il "genitivo sassone" i nomi perdono il loro articolo. Quindi si aggiunge una "s" preceduta da un apostrofo. Per esempio la frase "La bicicletta di John" si traduce infatti nel modo seguente " John's bike ". Cioè a "John" che è il possessore si aggiunge la "s" del "genitivo sassone", e "bike" è la cosa che possiede.

46

Il genitivo sassone

Nella lingua inglese esistono diversi casi di "genitivo sassone". Se il possessore è un nome proprio che termina per s, occorre aggiungere semplicemente "'s". Oppure l'apostrofo. La frase "La sorella di Charles è terribile"! Si traduce infatti "Charles's sister is terrible"!. Quando il possessore è plurale e termina per s si aggiunge l'apostrofo. Per esempio "L'auto dei nostri vicini" si traduce " Our neighbours' car". Se il plurale del possessore ha una forma irregolare si aggiunge "s". La frase "I giochi dei bambini" si traduce infatti "The children's toys".

Continua la lettura
56

La lingue inglese

Il possessore risulta sottinteso, quando viene nominato in precedenza, o quando lo conoscono tutti. La frase "Vado dal macellaio" si traduce come segue:"I'm going to the butcher's". La parola "negozio", cioè " shop " risulta sottintesa. Un altro esempio è: "Puoi andare a casa di Anna"? Questa frase si traduce "Can you go to Anna's"? In questo caso la parola "casa" viene sottintesa. Il genitivo sassone qualche volta viene riferito a paesi, nazioni, città o nomi astratti. Ecco solo alcuni esempi "Italy's past", "The cat's eyes", "A week's holiday", "Today's newspapers". In questa guida semplicissima abbiamo visto come spiegare il genitivo sassone in inglese.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizza correttamente il genitivo sassone
  • Attenzione a quando l'oggetto posseduto è omesso

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Il genitivo latino: guida al suo utilizzo

In latino, il genitivo introduce il complemento di specificazione. Serve a specificare il concetto espresso da un sostantivo, da un aggettivo, da un verbo. Il genitivo latino, quindi, può dipendere da: 1. sostantivi; 2. aggettivi e participi con valore...
Superiori

Grammatica greca: come riconoscere e tradurre il genitivo assoluto

Il genitivo assoluto è un costrutto della grammatica greca molto difficile da riconoscere e da tradurre. Dal punto di vista logico non appare complicato. Quando lo hanno spiegato in classe, infatti, pensavamo di averlo capito perfettamente. Il soggetto,...
Superiori

Come tradurre i pronomi relativi dal latino

Il compito del pronome relativo, in italiano così come in tutte le lingue del mondo, è quello di mettere in relazione tra di loro due tipologie di proposizioni. Come tradurre correttamente i pronomi relativi dal latino? Vediamolo insieme all'interno...
Superiori

Come Formare Il Genitivo In Latino

Il latino costituisce una lingua molto antica (si utilizzava già nel millennio avanti Cristo, in Europa e Africa) chesi studia in alcuni licei (classico, linguistico e scientifico). Dal latino deriva qualche linguaggio ancora parlato ad oggi (come l'italiano,...
Lingue

Come declinare gli aggettivi in tedesco

Ogni lingua che si decide di approfondire ha delle difficoltà e delle regole grammaticali, che possono essere davvero noiose e difficili da apprendere; sicuramente uno degli argomenti meno piacevoli della lingua tedesca risultano essere proprio le declinazioni...
Lingue

Tedesco: i casi

Il tedesco è sicuramente una lingua complicata da imparare, sia per il costrutto grammaticale che per la pronuncia, che può essere molto diversa dalla nostra lingua italiana. Una delle sue più complicate implicazioni riguarda lo studio dei casi. Vediamo...
Superiori

Le 5 declinazioni latine

Il latino è una lingua flessiva, in cui le parti variabili del discorso sono soggette a mutamento nelle desinenze che indicano la funzione di ogni parola all’interno della frase. Se la radice di un vocabolo ne esprime il significato base, la desinenza...
Lingue

Come declinare un nome latino

Fino a diversi decenni fa lo studio della lingua latina era previsto all'interno dei programmi delle scuole medie. Con l'evoluzione dei percorsi scolastici, il latino è divenuto una materia specifica per determinati studi, come quelli di alcuni particolari...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.