Come spiegare e capire la Divina Commedia di Dante Alighieri

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

All'interno dell'ultimo triennio scolastico viene dato molto risalto ad una delle opere più importante della letteratura italiana, ossia la Divina Commedia. Essa aveva il compito di esaminare il ruolo della chiesa ed il suo rapporto con lo stato, infatti si basa sulla teoria teologia dei due soli (dottrina che afferma come dovrebbe esserci una netta distinzione e divisione tra i due ruoli-papa ed imperatore e di conseguenza tra i due poteri). Attraverso questa breve guida ti aiuterò a spiegare e a capire in maniera eccellente tale componimento, scritto dal poeta fiorentino Dante Alighieri tra il 1306 ed il 1321.

25

Inanzi tutto dovrai partire dalle fonti. Per iniziare tratta il tema della Cosmologia Dantesca (teoria che si rifaceva a quella tolemaica ed aristotelica in quanto poneva al centro dell'universo la terra e tutti i pianeti compreso il sole attorno ad essa) e delle due figure principali quali: Virgilio (guida di Dante dalla selva al purgatorio) e Beatrice (simbolo di salvezza e guida di Alighieri nel Paradiso).

35

Dopo di che dovrai analizzarne: la struttura (formata da 3 cantiche assortite da 33 canti ciascuna-più 1 che funge da premio- e questo per sottolineare la valenza religiosa della Divina Commedia, infatti tale struttura da risalto al numero 3 ossia alla trinità), lo stile (plurilinguistico-munito di latinismi, sicilianismi e provenzalismi, e pluristilistico-dotato di più stili ovvero quello, sublime, comico ed elegiaco), il contenuto (incentrato sulla narrazione dello stato delle anime dopo la morte) ed infine la datazione delle 3 cantiche (l'Inferno-1306/1309, il Purgatorio-1313 e il Paradiso-1321)

Continua la lettura
45

La Divina Commedia è un testo poligenere, cioè è stata scritta unendo più generi tra loro, quali: poema (un componimento molto ampio di versi composti da endecasillabi e rime incatenate, che ha come soggetto principale un'entità elevate in questo caso Dio), romanzo (assortimento di numerosi personaggi e molteplici situazioni), testo teatrale (In cui prevale rispetto alla narrazione il dialogo tra i protagonisti), testo enciclopedico (la summa del sapere medievale-conoscenze teologiche, filosofiche, letterale e scientifiche), testo profetico-apocalittico (innumerevoli rivelazioni sul futuro individuale e collettivo) ed infine il testo didascalico (un testo che ha come finalità l'istruzione del lettore).

55

Successivamente dovrai spiegare i due termini che compongono il titolo dell'opera. Infatti l'aggettivo Divina fu coniato successivamente da Giovanni Boccaccio (altro grande poeta italiano) e inserito per la prima volta nell'edizione a stampa veneziana di Giolito nel 1555, mentre la demarcazione Commedia (inizialmente Comedia) venne adoperato a posteriori dagli intellettuali, in quanto il poema narrato parte negativamente con una materia aspra e terribile ma giunge ad un lieto fine.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Dante Alighieri: vita e opere

Dante Alighieri è una delle figure piú importanti del panorama culturale italiano, potremmo addirittura dire la piú importante in assoluto. Vissuto a cavallo tra 1200 e 1300 a Firenze, viene considerato il "Padre Fondatore della lingua italiana". In...
Superiori

Letteratura del XIV secolo

“Umanesimo” è un termine che deriva dal latino “studia humanitatis”. Fin dalla denominazione si vuole indicare un genere di studio, un'educazione di tipo letterario e filosofico volta ad una formazione completa dell'uomo. Nel corso del XIV secolo...
Superiori

Come studiare La Divina Commedia

La Divina Commedia è una delle opere più importanti scritta da Dante Alighieri intorno al 1300. Si tratta di un'opera conosciuta e studiata in tutto il mondo, ritenuta il più grande capolavoro di letteratura di tutti i tempi. Sicuramente studiare questo...
Università e Master

Appunti di filologia dantesca

La filologia definita come l'arte o la dottrina che studia da un punto di vista scientifico i testi scritti. La parola è di derivazione e significa "amore per le lettere". La disciplina filologica è molto vicina alla critica dei manoscritti presi di...
Superiori

Letteratura italiana: guida al "Paradiso" di Dante

Il capolavoro di Dante Alighieri “La Divina Commedia” è composto da tre libri chiamati “cantiche”, ognuno dei quali formato da 33 canti. La metrica è composta da terzine di endecasillabi con rime incatenate. Questa opera, composta presumibilmente...
Superiori

"De vulgari eloquentia di Dante": analisi

Conosciamo Dante Alighieri grazie alla sua opera immortale "La Divina Commedia", un testo rimasto negli annali della storia e ancora oggi letto e studiato, innovativo per l'epoca in cui venne scritto, soprattutto per il tipo di linguaggio adoperato. Ma...
Superiori

Paradiso: appunti

La Divina Commedia, scritta da Dante Alighieri, è considerata, ancora oggi, una delle più importanti opere della letteratura italiana. Strutturata in tre cantiche (inferno, purgatorio e paradiso), essa affronta il viaggio immaginario del poeta attraverso...
Superiori

Vita e opere di Dante

La guida che vi proporremo si occuperà di uno dei personaggi più importanti della letteratura non solo italiana, ma mondiale: Dante Alighieri. L'obiettivo che ci porremo sarà quello di trattare in maniera molto chiara la sua vita, attraverso una piccola...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.