Come scrivere una tesina universitaria

di C. B. tramite: O2O difficoltà: media

Nel proprio percorso universitario capita, almeno una volta, di dover preparare una tesina/tesi con un professore. In cui ci viene chiesto di studiare una tematica o un problema e di argomentare una tesi effettuando un'attività di ricerca. Si capisce subito come non sia facile studiare e preparare una tesi ben strutturata. In questa guida le indicazioni riguardanti l'iter da seguire per scrivere una tesina universitaria e la sua struttura, sulla base della mia esperienza unversitaria.

1 Il primo aspetto da considerare è la materia. Se il professore ci incarica di scrivere la tesi sappiamo già qual è la materia in oggetto. Mentre negli altri casi siamo noi a doverla scegliere. Deve essere una materia che ci piace. Perché è proprio su quelle tematiche che andremo a svolgere il nostro lavoro di studio.
Dopo aver creato una mappa concettuale (anche mentale) è il momento della ricerca delle fonti bibliografiche. Queste fonti sono i testi e le informazioni in generale che utilizzeremo per studiare l'argomento e formulare la tesi. È buono basarsi principalmente su testi universitari reperibili in biblioteca o anche online. Altre fonti sono le informazioni reperibili su internet che devono essere accessorie perché non tutte sono verificabili e attendibili.

2 A questo punto non ci resta che formulare l'indice provvisorio. Indichiamo per prima cosa i capitoli. Perché sono quelli dovremmo avere subito in mente, dopo aver organizzato le idee. Successivamente inseriremo anche i paragrafi.
Per organizzarci al meglio, nella nostra mappa concettuale possiamo inserire per ogni capitolo anche la fonte bibliografica su cui basare l'attività di ricerca.

Continua la lettura

3 Con l'indice alla mano occorre adesso spiegare i punti che vogliamo trattare.  Studiando le fonti bibliografiche e svolgendo un'attività di ricerca che deve avere come obiettivo principale la spiegazione della tematica principale della tesi Approfondimento 5 semplici passi per preparare una tesina (clicca qui)
Dopo la stesura dell'intera tesi o di un singolo paragrafo dobbiamo revisionarla.  La revisione è molto importante perché dobbiamo correggere eventuali errori prestando attenzione alla grammatica, alla punteggiatura.

4 L'elenco di seguito evidenzia le fasi appena illustrate per la preparazione di una tesi universitaria.
Scegliere la materia e il relatore della tesi. Raccogliere informazioni, fare una mappa concettuale degli argomenti e dei capitoli da trattare. Infine dedicarsi alla revisione dei capitoli con l'aiuto anche del relatore.
La struttura di una tesi universitaria è:
- Frontespizio
- Indice
- Introduzione: in un paio di pagine.
Eventuali ringraziamenti alla fine.
- Conclusioni:
- Bibliografia.

Non dimenticare mai: Crea subito una mappa concettuale per organizzarti il lavoro da svolgere. Ti sarà utile quando scriverai passo passo la tesi!

Linee guida per la stesura di una tesi La tesi segna la fine di un percorso più breve o ... continua » Come impaginare una tesi di laurea Una volta scritto la tesi di laurea, è importante passare all ... continua » Come scrivere l'Indice della tesi di Laurea Se sei finalmente giunto alla fine del tuo percorso accademico e ... continua » Come fare la tesina per la maturitá Gli esami di stato rappresentano l'ultima prova finale per gli ... continua »

Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Guida al dottorato di ricerca

Il dottorato di ricerca è il più importante titolo di studio in Italia. Per conseguire un dottorato, occorre partecipare ad un concorso indetto dall'Università ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore degli stessi, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.