Come Scrivere il Verbale di una Assemblea di Classe

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Sei un rappresentante di classe? L’assemblea è vicina e non sai da dove iniziare per scrivere il verbale? Non ti preoccupare! Scrivere il verbale di un'assemblea di classe potrebbe sembrarti un lavoro faticoso ma in realtà è meno difficoltoso del previsto. Seguendo semplici e pochi passi potrai imparare come compilare il verbale di un’assemblea di classe in poco tempo. Ecco tutti i passi da seguire per fare un buon lavoro.
Innanzitutto, bisogna dire che tutte le assemblee di classe, come quelle di istituto, sono regolate da una precisa normativa, ossia l'Art. 43 del DPR 416/74. Pertanto, si tratta di momenti in cui organi collegiali legittimamente costituiti si ritrovano per partecipare democraticamente alla vita scolastica.
Il verbale, quindi, è il documento ufficiale in cui è descritto tutto ciò che avviene in quella sede. Il compito della sua stesura è riservato a un segretario. Questo è eletto al momento dell’apertura dell’assemblea e avrà 2 compiti fondamentali. Il primo è di redigere il verbale e il secondo di leggerlo a fine riunione. Una volta approvato, il verbale dovrà essere firmato dal presidente dell’assemblea e dal segretario. Terminata questa fase, il verbale andrà depositato presso gli uffici della segreteria scolastica.

25

Per scrivere il verbale di un’assemblea di classe è importantissimo seguire con attenzione la riunione e prendere appunti.
Devi annotare la data e l’ora di inizio e di fine assemblea, i presenti, gli eventuali assenti, i problemi del dibattito e tutti gli interventi.
A casa, trascrivi poi in bella copia le informazioni raccolte e inizia a compilare la versione ufficiale del verbale. Aiutati seguendo questo schema di stesura.

35

Lo schema per redigere il verbale è il seguente:
Titolo: Verbale assemblea di classe.
Luogo, data e ora d'inizio della riunione.
Nome e cognome dei rappresentati di classe.
Nome e cognome degli eventuali assenti.
Ordine del giorno (ODG): è un elenco puntato di tutti gli argomenti discussi durante l’assemblea.
Breve riassunto degli interventi, suddivisi punto per punto in base l'ODG. In questa fase, dovrai indicare chi interviene, chi è a favore e chi no sulle proposte avanzate.
Risultati delle votazioni (maggioranza di sì o di no, unanimità, etc.).
Ora di fine assemblea.
Firme dei rappresentanti di classe.

Continua la lettura
45

Ricorda di utilizzare sempre un tono formale, cercando sempre di essere semplice e chiaro.
Utilizza le formule burocratiche (come ad esempio "si passa all'esame di", "l'assemblea è regolarmente costituita", "alle ore... La presente assemblea si scioglie", "letto, approvato e sottoscritto", etc.) e abbreviazioni (ODG, appunto).
Ora che ahi imparato come scrivere il verbale di un'assemblea di classe, questo lavoro diventerà molto più semplice!

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prendi appunti durante l'assemblea
  • Scrivi la copia ufficiale del verbale a casa
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

10 regole per essere un buon rappresentante di classe

Fare il rappresentante di classe implica delle responsabilità e una discreta quantità di tempo e d'impegno, oltre ad un cera dose di pazienza, utile e necessaria per riuscire ad interagire con tutti i ruoli e le persone che inevitabilmente si incontrano...
Superiori

10 regole da rispettare durante l'assemblea di classe

L'assemblea di classe, è un momento importante per ogni studente perché si discute delle varie problematiche legate alla classe, alla scuola, agli alunni e agli insegnanti.  Solitamente, l'assemblea di classe viene richiesta dal rappresentante degli...
Elementari e Medie

Le funzioni del coordinatore di classe

All'interno della scuola c'è un'organizzazione gerarchica ben determinata. In particolare c'è il consiglio di classe che si presenta come un organo collegiale costituito dal Dirigente scolastico, due rappresentanti dei genitori e il corpo docente, tra...
Superiori

Rappresentante di istituto: funzioni

Il rappresentante di istituto è una figura scolastica di spicco, che rappresenta gli studenti ed ha il compito di mantenere l'ordine nella scuola al fine di creare un clima pacifico e armonioso tra studenti e insegnanti. In sostanza, si tratta di una...
Superiori

La rivoluzione francese

La rivoluzione francese è stato un evento storico molto importante perché, oltre a cambiare le sorti della Francia del 18° secolo, influenzò il pensiero e i movimenti rivoluzionari nell'intero continente europeo. Dal 1789 al 1795 il terzo stato e...
Superiori

Destra e Sinistra storica: analogie e differenze

La politica, in generale è da sempre divisa in due grandi fazioni: la sinistra e la destra contraddistinte da ideologie nettamente differenti. Tuttavia per riuscire a comprendere alla perfezione le differenti esistenti fra destra e sinistra, è molto...
Superiori

Rivoluzione francese: guida

Alla fine del Settecento la Francia non attraversava un buon periodo, sia dal punto di vista politico che sociale. Esisteva ancora la monarchia assoluta e la società francese era suddivisa in tre classi, chiamati anche ordini: il clero, la nobiltà e...
Elementari e Medie

Come Prenotare Ed Assistere Ad Una Seduta Del Senato In Qualità Di Accompagnatore Di Alunni

Se si è deciso di intraprendere la carriera legata all'insegnamento del "diritto" è necessario far comprendere agli alunni, i caratteri fondamentali della legislatura Italiana, inculcando loro i principi basilari delle commissioni monocamerali e bicamerali...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.