Come scrivere i ringraziamenti della tesi di laurea

di Claudia Lepori difficoltà: facile

Come scrivere i ringraziamenti della tesi di laurea   ilblogdimarcomangano.altervista.org I ringraziamenti della tesi di laurea sono la pagina più personale del proprio lavoro: è lo spazio da dedicare alle persone che ci hanno accompagnato in questo percorso didattico. Eppure spesso capita che, presi dall'ansia per la discussione e concentrati sulla stesura della tesi, manchiamo di ispirazione e non troviamo le parole proprio per questa pagina che dovrebbe essere quella più facile. In questa guida vi forniremo dei consigli su come scrivere i ringraziamenti della tesi di laurea nel migliore dei modi.

Assicurati di avere a portata di mano: Computer

1 I ringraziamenti vanno messi ad inizio della tesi di laurea, tenendo conto che soprattutto per le facoltà tecniche molti degli invitati non riusciranno a comprendere bene la discussione della tesi e quella dei ringraziamenti sarà l'unica pagina che leggeranno, magari nella speranza di trovare citato anche il loro nome. Molti puntano ad essere originali ma il segreto è quello di essere semplici e sinceri. La cosa in assoluto più importante però è quella di non dimenticare nessuno. I metodi per ringraziare sono molteplici: possiamo citare chi ci ha concretamente aiutato a stendere la tesi (ad esempio il personale delle biblioteche) oppure chi ci ha sostenuto psicologicamente durante la stesura oppure possiamo citarli entrambi per avere una lista più completa. In qualsiasi modo si intenda procedere la prima cosa da scrivere è un’introduzione generale di ringraziamento prima di iniziare a inserire i nomi delle persone ringraziate.

2 Se decidiamo di ringraziare solo coloro che ci hanno concretamente aiutato a realizzare la tesi di laurea vuol dire che stiamo puntando ad un taglio più formale dei ringraziamenti. Iniziamo quindi citando per primi il relatore e il correlatore, a seguire inseriamo i nomi di altri docenti o di colleghi studenti che ci hanno saputo consigliare. Possiamo citare anche Enti o Biblioteche che ci hanno permesso di consultare il materiale o il personale stesso. In caso di indecisione sulla quantità di persone da inserire è sempre meglio inserire un paio di ringraziamenti in più onde evitare spiacevoli malintesi.

Continua la lettura

3 Se invece sentiamo di dover ringraziare soprattutto chi, pur non facendo parte del nostro stesso ambiente universitario, ci ha sostenuto economicamente e psicologicamente in questo percorso, il taglio sarà ovviamente più informale.  Possiamo quindi omettere i cognomi.  Approfondimento Come scrivere una tesi di laurea (clicca qui) Partiamo dai nostri genitori, che sicuramente saranno gli invitati più fieri, a seguire poi gli amici, i colleghi e il fidanzato/a.  Cerchiamo di personalizzare il testo evitando di citare i nomi in un elenco, la soluzione migliore è menzionare per ognuno un piccolo aneddoto divertente o specificare il motivo per cui sentiamo di dire grazie.. 

Come scrivere bene una tesi di laurea Come scrivere una tesina universitaria Come scrivere l'Indice della tesi di Laurea Consigli per scrivere bene una tesi di laurea

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili