Come risparmiare sul materiale scolastico

di Nicolò Tricarico tramite: O2O difficoltà: media

Per poter frequentare i vari corsi scolastici avremo sicuramente bisogno di una serie di materiali e strumenti molto utili per riuscire a farci comprendere meglio la materia che stiamo studiando. Avremo ad esempio bisogno di libri di testo, quaderni, righe, squadre, cancelleria varia e molto altro ancora. Sicuramente sapremo che tutti i vari strumenti che utilizzeremo durante le varie lezioni hanno costi abbastanza elevati ed in questo periodo di forte crisi economica riuscire a risparmiare qualcosa potrebbe essere molto importante. Su internet potremo trovare tantissime guide che ci forniranno alcuni semplici trucchi che potremo mettere in pratica per riuscire a risparmiare un bel po' di soldi. Nei passi successivi, in particolare, vedremo come fare per riuscire a risparmiare sul materiale scolastico.

Assicurati di avere a portata di mano: seguire i consigli riportati nella guida.

1 Gli sconti Per prima cosa proviamo a ricercare tutti gli sconti e i buoni appositi che, qualche giorno prima dell'inizio della scuola, potremo trovare tra riviste, sconti spesa, e via dicendo. Periodicamente sono previsti sconti particolari anche presso gli hard discount su prodotti di marca. In questo modo potremo acquistare molto materiale pagandolo ad un prezzo basso. Per quanto riguarda il resto del corredo, ovvero zainetto, porta penne, grembiule (se sono bambini in età scolastica primaria) potremo scegliere di acquistarli nei grandi magazzini in cui i prezzi sono più concorrenziali rispetto alle librerie in cui vi è meno scelta e i prezzi sono più cari. In alternativa potremo sempre approfittare di internet e cercare le soluzioni più convenienti.

2 La quantità Qualunque sia il numero di figli in età scolastica, la prima cosa da fare è quella di calcolare, più o meno, la quantità di materiale da cancelleria che potrebbero consumare tra quaderni, cancelleria varia (matite, penne, pennarelli, carta e via dicendo). Dopo avere fatto il conteggio approssimativo potremo provvedere a procurarci il materiale direttamente facendo l'ordine su internet. Potremo trovare delle offerte sostanziose ma dovremo semplicemente acquistare il materiale in una certa quantità (è più conveniente che acquistare singolarmente i vari pezzi).

Continua la lettura

3 I libri usati Ma a prescindere dalle spese che bisogna affrontare per il corredo scolastico composto da materiale di cancelleria e zainetti vari, la spesa più ingente e che pesa particolarmente sul bilancio familiare, sono i libri di testo.  L'unico modo per poter risparmiare sui libri è quello di acquistarli in seconda mano.  Approfondimento Come risparmiare su libri e materiale scolastico (clicca qui) Potremo rivolgerci direttamente presso i mercati appositi e le librerie che acquistano libri usati per rivenderli anche se, il metodo migliore per risparmiare una maggiore somma, è quello di contattare direttamente le persone che vendono i testi dei figli così da poterli acquistare a metà prezzo piuttosto che a due terzi del prezzo stesso.

Come scegliere l’attrezzatura scolastica ecologica La scuola ha chiuso da qualche giorno per la pausa estiva ... continua » Come acquistare il materiale scolastico Prima dell'inizio della scuola è importante procurarsi tutto il materiale ... continua » 10 cose che non possono mancare nello zaino di scuola Con l'approssimarsi dell'inizio del nuovo anno scolastico, in tutte ... continua » 5 consigli per un anno scolstico di successo L'istruzione scolastica, si sa, è una delle fasi più importanti ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.