Come risolvere una equazione diofantea

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Un'equazione diofantea è un'equazione algebrica in una o più incognite di cui si cercano le soluzioni intere. Prende il nome dal matematico Diofanto, vissuto nel III secolo d. C., noto per l'epitaffio che permette di calcolare l'età della sua morte tramite la risoluzione di un'equazione da decifrare. Esponiamo ora come risolvere una equazione diofantea di primo grado in due incognite.

28

Esiste un metodo noto come algoritmo di Euclide che permette di risolvere un'equazione diofantea di tipo lineare ax+by=c dove a, b e c sono numeri interi. Non tutte le equazioni di questo tipo hanno soluzioni. Ad esempio possiamo affermare con certezza che per la seguente 4x+10y=3 non esistono soluzioni intere poiché la parte sinistra è sempre pari e la parte destra è dispari.

38

Il criterio che decreta l'esistenza di soluzioni è noto come teorema di Bezout: detto d=MCD (a, b), il termine noto c dovrà essere scomponibile nella forma c=kd ovvero c dovrà essere un multiplo di d o equivalentemente è necessario che d divida c.

Continua la lettura
48

A questo punto è necessario trovare il massimo comune divisore tra a e b tramite l'algoritmo euclideo delle divisioni successive: se a>b, si parte eseguendo la divisione a: b. Si procede dividendo b per il resto della prima divisione e così a seguire, fino ad arrivare all'ultimo resto non nullo che corrisponde al risultato della nostra ricerca.

58

Riscriviamo la sequenza di operazioni nella forma indicata dal teorema di divisione euclidea a=bq+r dove q ed r indicano rispettivamente quoziente e resto. Isoliamo i resti per ciascuna uguaglianza r=a-bq. Partendo dall'ultima espressione procediamo a ritroso sostituendo tutti i resti ottenuti dalle precedenti divisioni fino ad ottenere una combinazione lineare di a e b. Moltiplico ambo i membri per c e trovo le soluzioni particolari che soddisfano la mia equazione diofantea di partenza.

68

Tale soluzione non è unica: ne esistono infinite! Per determinarne altre o semplicemente per indicarle, è sufficiente applicare la formula x=u+br/d e y=v-ar/d dove la coppia (u, v) denota la soluzione particolare trovata con l'algoritmo, d=MCD (a, b) e r è un qualsiasi numero relativo.

78

Infine possiamo concludere con una curiosità. Esistono delle equazione diofantee famose in tre incognite del tipo a^2+b^2=c^2 le cui soluzioni intere possono essere considerate le lunghezze dei lati di un triangolo rettangolo. La classica soluzione è data da a=3, b=4, c=5. Solo una decina di anni fa è stato scoperto che l'equazione è priva di soluzioni intere se sostituiamo all'esponente 2 un qualsiasi altro numero maggiore di 2. Questo risultato è noto come Teorema di Fermat.

88

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Il Teorema di Rouché-Capelli

In Algebra lineare, il Teorema di Rouché-Capelli enuncia che un sistema lineare di m equazioni a n incognite ha soluzione, se e solo se, il rango della matrice incompleta è uguale al rango della matrice completa del sistema (Definizione Geometria Lineare)....
Superiori

Guida alle equazioni di grado superiore al primo riducibili al primo grado

Le equazione rappresentano un argomento della matematica che, non sempre, risulta di facile comprensione per tutti gli alunni. Il motivo di tale difficoltà risiede, essenzialmente, nel numero elevato di regole, formule e teoremi. Attraverso i passi di...
Superiori

Come rappresentare un'equazione lineare sul piano cartesiano

Un'equazione lineare è un'equazione algebrica di primo grado, ovvero che il grado massimo dei termini che le appartengono è uno. Per poter rappresentare qualsiasi genere di curva sul piano cartesiano, è necessario ridurre l'equazione, di qualunque...
Università e Master

Appunti sui sistemi lineari

Questa guida è finalizzata a introdurre le definizioni dei termini utilizzati nei sistemi di equazioni lineari e a illustrare i teoremi e i metodi di analisi e di risoluzione di tali sistemi. Prima di iniziare è bene precisare che per la comprensione...
Superiori

Come svolgere le equazioni letterali

Per "equazioni letterali" si intendono quelle equazioni nelle quali figurano, oltre alla presenza delle incognite e dei numeri, anche delle lettere. Nelle equazioni letterali le lettere occupano il posto dei numeri, ma bisogna ricordare che per svolgere...
Superiori

Come risolvere un'equazione a due incognite

È risaputo ormai che la matematica rappresenta la chimera un po' per tutti gli studenti. Uno degli argomenti più ostici con cui ogni studente delle scuole superiori si troverà prima o poi a confrontarsi, sono sicuramente le equazioni. Si tratta di...
Superiori

Come risolvere un sistema lineare

In questo articolo si è deciso di dedicarlo ad un argomento molto utile a tutti gli studenti, che si accingono ad affrontarlo a scuola, durante l'anno scolastico. Nello specifico si è ben pensato di parlare sul come poter risolvere, nel modo più veloce...
Superiori

Come risolvere i sistemi lineari di due equazioni a due incognite

La matematica rappresenta indubbiamente una materia molto complessa che non tutti riescono a capire. Tuttavia ciò non è impossibile: basta infatti seguire solamente alcuni fondamentali accorgimenti per poterci riuscire. Nella seguente guida pertanto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.