Come risolvere una divisione tra numeri decimali finiti

di Matteo Amadei tramite: O2O difficoltà: facile

I numeri decimali fanno parte della matematica a tutti gli effetti, e di tutte le sue applicazioni, proprio come accade con i numeri naturali. In particolare, i decimali finiti (esempio 3.1, 4.2) sono quei numeri che, dopo la virgola, hanno un "determinato" numero di cifre. Non si tratta, proprio per questo, di numeri periodici (esempio 3,11111111111...1 è un numero decimale infinito). Piccola notazione terminologica: risolvere una divisione significa trovare quante volte un numero (il divisore) sia contenuto all'interno di un altro numero (il dividendo). Come risolvere la divisione tra due numeri di questo tipo? Vediamolo nella presente guida.

Assicurati di avere a portata di mano: Un po' di nozioni elementari sul calcolo matematico

1 Se ti trovi ad affrontare la risoluzione di una divisione tra due numeri decimali finiti, devi innanzitutto procedere pareggiando il numero delle cifre che compongono divisore e dividendo. Questo significa che se, ad esempio, il divisore contiene 3 cifre, devi fare in modo che anche il dividendo ne contenga altrettante. A tal fine devi aggiungere, se necessario, tanti "0" a destra di ciascun numero quanti sono i "posti" da recuperare.

2 Per comprendere meglio il concetto appena espresso, immagina di dover risolvere la divisione "0,24: 1,6". Osserva l'espressione. Noterai che divisore e dividendo non sono composti dallo stesso numero di cifre. Per questo motivo, aggiungi, a destra del numero composto da una minore quantità di cifre, tanti 0 quanta è la differenza di cifre con il primo numero. Dovrai quindi aggiungere uno "0" perché il primo fattore si compone di 3 cifre (contro le 2 del secondo).

Continua la lettura

3 Scrivi, quindi, l'espressione come "0,24: 1,60".  Per proseguire nella risoluzione, adesso, ti basta eliminare la virgola dalla stessa, e proseguire effettuando una normale divisione.  Approfondimento Come fare le divisioni con la virgola (clicca qui) Per fare questo ti puoi avvalere della proprietà invariantiva.  Se moltiplichi entrambi i numeri per lo stesso valore (es 10 se hai una cifra decimale nel dividendo e nel divisore, 100 se hai due cifre decimali e così via).  Naturalmente, tutti i numeri all'interno di cui la virgola è preceduta dallo "0", e quindi hanno questa cifra come primo numero, dovrai scriverli tralasciando gli "0".  Otterrai "24: 160".  Questa è una comunissima divisione tra interi naturali, che potrai risolvere con le metodologia che conosci.  Risolta la divisione otterrai il risultato.  In questo caso sarà "0,15.  Il procedimento è identico per tutte le altre tipologie di divisione.  A dire la verità bisogna prestare particolare attenzione solo al fatto che il divisore sia un numero intero.  È infatti possibile risolvere anche una divisione tra un dividendo decimale e un divisore intero(stando bene attenti a posizionare la virgola).  Tuttavia il consiglio che posso darti è quello di portare tutti e due i numeri in interi, in modo da semplificarti le operazioni.  Per controllare i tuoi calcoli utilizza http://www.wolframalpha.com/ oppure scrivi la divisione direttamente su Google!. 

Come eseguire calcoli a mente La matematica costituisce una materia ostica per molti studenti delle medie ... continua » Come confrontare i numeri decimali La matematica è un campo difficile e comporta avere a che ... continua » Come spiegare le divisioni con le virgole Nella vita di tutti i giorni siamo abituati ad eseguire i ... continua » Come spiegare la divisione a due cifre ai bambini La divisione a due cifre senza l'uso di una calcolatrice ... continua »

Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Guida ai numeri decimali

La matematica risulta da sempre una delle materie più ostiche per lo studente italiano. È bene che, fin da piccoli, i bambini capiscano la materie ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore degli stessi, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.