Come risolvere un sistema di equazioni a due incognite

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

All'interno di questa guida, andremo a parlare di matematica. Indubbiamente, essa è una materia che potrebbe risultare indigesta per qualcuno. Entrando nel dettaglio, andremo a parlare di equazioni con due incognite. Proveremo a fornire una risposta esaustiva al seguente interrogativo: come si fa a risolvere un sistema di equazioni a due incognite? Come tutti noi sappiamo benissimo il rapporto con la matematica varia da persona a persona e alle volte può diventare qualcosa di davvero complicato. In questo caso parliamo dell'algebra, un ramo della matematica che si occupa di relazioni, quantità, ecc, e che per alcuni, di solito le persone meno inclini al ragionamento matematico ma che posso spiccare in altri campi, può diventare un rapporto di solo odio se non vengono aiutati o, più semplicemente, non gli si aiuta con metodi più semplici a recepire quello che il linguaggio matematico vuole loro comunicare.

25

Equazioni di secondo grado

Ora, possiamo finalmente cominciare, partendo dal fatto che, per arrivare alla risoluzione delle equazioni di secondo grado, aventi due incognite X e Y, si possono seguire strade differenti. I metodi più utilizzati sono: il metodo di sostituzione, il metodo per addizione ed il metodo grafico. Mentre, se parliamo di più equazioni in più incognite viene in nostro aiuto il metodo di Cramer ma questo magari lo vedremo in seguito.

35

Il metodo per addizione

Ora, possiamo passare all'illustrazione del cosiddetto "metodo per addizione". Si parte sempre dallo stesso punto, ovvero, l'equazione iniziale:

| ax + by = c
| a'x+ b'y = c'.

Attraverso questa metodologia di risoluzione del sistema, dovremmo ottenere con la moltiplicazioni dell'equazione singola o d'entrambe i coefficienti attribuiti all'incognita Y. Successivamente, si dovrà fare la stessa cosa per trovare l'incognita X, di segno opposto in modo tale da eliminarla e trovare il valore desiderato per l'altra incognita.

Continua la lettura
45

Il metodo grafico

Parliamo ora brevemente del metodo grafico. Questo metodo, secondo una mia opinione, riesce a dare un'idea più piena di quello che questi metodi vogliono fare. Infatti ogni singola equazione può essere rappresentata nel piano cartesiano come una retta, per equazioni di primo grado, un cerchio, per quelle di secondo grado, e cosi via. E noteremo che i punti di incontro, nel piano, delle nostre equazioni sono esattamente i punti che si trovano con l'utilizzo di questi metodi. Un esempio:

| -5x + 2y = 16
| -3x + 4y = 4

Queste equazioni rappresentate nel piano si incontrano nel punto che noi troveremo grazie ai due metodi descritti prima. Un buon esercizio sarebbe verificare quanto appena detto.
In ultima analisi, vorrei consigliarvi la lettura di questo articolo, concernente il medesimo argomento che abbiamo trattato all'interno di questa breve, ma utile, guida matematica: http://www.ripmat.it/mate/a/ai/aiba.html.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se trovate problemi chiedete al vostro professore o ad un vostro amico.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come risolvere un sistema di equazioni non lineari

Presto o tardi tutti noi ci troviamo a fare i conti con i sistemi di equazioni non lineari. I sistemi non lineari sono dei sistemi di equazioni che contengono delle incognite non lineari, ovvero che non possono essere espresse mediante somma e moltiplicazione...
Superiori

Come risolvere un sistema di equazioni

Un argomento che viene sicuramente affrontato dopo aver svolto molte equazioni è quello del sistema di equazioni. Il sistema mette in relazione, grazie ad una parentesi graffra, due o più equazioni tra loro. Risolvere questo genere di esercizio di matematica...
Superiori

Come risolvere un'equazione a due incognite

È risaputo ormai che la matematica rappresenta la chimera un po' per tutti gli studenti. Uno degli argomenti più ostici con cui ogni studente delle scuole superiori si troverà prima o poi a confrontarsi, sono sicuramente le equazioni. Si tratta di...
Superiori

Come risolvere un sistema di primo grado a 3 incognite col metodo di sostituzione

Nel caso in cui ti piace la matematica, oppure se ti è stato assegnata un'equazione da risolvere e non sai da dove partire, sei capitato nel posto giusto. Spesso la matematica rappresenta una disciplina difficile da comprendere, ma se si comprende il...
Superiori

Appunti di matematica: le equazioni e le disequazioni

Equazioni e disequazioni sono un argomento spesso ostico ma con i giusti appunti di matematica può essere davvero facile comprenderle. Le equazioni sono una uguaglianza numerica tra due espressioni contenenti una o più incognite. Queste possono essere...
Superiori

Come risolvere un sistema di tre equazioni

Capita spesso che ci si possa trovare in difficoltà nel seguire il programma di studio a causa di un argomento che non si è capito, perché tutti i procedimenti sono collegati tra loro; queste mancanze uno studente rischia di portarsele fino a fine...
Università e Master

Il Teorema di Rouché-Capelli

In Algebra lineare, il Teorema di Rouché-Capelli enuncia che un sistema lineare di m equazioni a n incognite ha soluzione, se e solo se, il rango della matrice incompleta è uguale al rango della matrice completa del sistema (Definizione Geometria Lineare)....
Università e Master

Appunti sui sistemi lineari

Questa guida è finalizzata a introdurre le definizioni dei termini utilizzati nei sistemi di equazioni lineari e a illustrare i teoremi e i metodi di analisi e di risoluzione di tali sistemi. Prima di iniziare è bene precisare che per la comprensione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.