Come risolvere un sistema con la matrice inversa

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Una matrice, non è altro che una tabella ordinata di elementi. Questa "tabella" è molto utilizzata nella matematica ed in particolare nell'algebra lineare, perché ci permette di rappresentare molti oggetti matematici come i sistemi lineari. Un sistema lineare è un particolare sistema di equazioni che devono essere tutte contemporaneamente verificate. Molto spesso la soluzione di questi sistemi e delle relative matrici, può risultare abbastanza complicato e in questi casi, non dovremo fare altro che provare a ricercare su internet, delle guide che ci spieghino con semplici passaggi, tutte le operazioni che dovremo svolgere per riuscire a risolvere questi sistemi. Nei passi successivi di questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire a risolvere un sistema, utilizzando la matrice inversa.

26

Occorrente

  • Studio della teoria
36

La prima cosa da fare è andare a posizionare correttamente gli elementi all'interno della matrice di cui andremo poi a cercare l'inverso. Considerato il sistema di cui vogliamo trovare le soluzioni, i coefficienti associati ai termini in x vanno posizionati sulla prima colonna e via dicendo i termini in y e z nel caso in cui siano tre o più le variabili. I termini noti andranno trascritti in una colonna a parte fuori dalla matrice in quanto non ne devono far parte ma serviranno poi nel calcolo finale. Come ultima precisazione va detto che nel caso in cui non sia presente uno dei termini in una delle equazioni l'elemento da inserire nella matrice deve essere considerato 0.

46

A questo punto si andrà a creare la matrice inversa rispetto alla matrice che contiene i coefficienti. Il processo, in breve consiste nel calcolare i complementi algebrici di ogni elemento presente nella matrice (facendo attenzione al segno, che diventa negativo per gli elementi in posizione dispari), dividere questi per il determinante e scambiare la prima riga con la prima colonna. A questo punto, se i passaggi sono stati eseguiti correttamente, avrete ottenuto la matrice inversa e potrete quindi eseguire l'ultimo passaggio.

Continua la lettura
56

L'ultima operazione consiste nell'affiancare alla matrice inversa appena ottenuta la colonna contenente i termini noti del sistema iniziale ed eseguire la moltiplicazione fra questi due enti. Questa si esegue moltiplicando ogni elemento della prima riga con il primo elemento della colonna ed i vari risultati corrisponderanno, nell'ordine, ai valori che devono assumere le variabili perché il sistema sia corretto (e sono quindi le soluzioni, in poche parola).

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Svolgere molti esercizi

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come implementare la risoluzione di sistemi di equazioni in Matlab

Si inizia a sentir parlare di equazioni già a partire dalla scuola secondaria di primo grado, durante le lezioni di matematica e di sistemi. Come si può immaginare, saper risolvere un'equazione è fondamentale per risolvere sistemi. Infatti un sistema...
Università e Master

Teorema della funzione inversa: dimostrazione

In matematica, ed in particolare nel calcolo differenziale, il terorema dela funzione inversa fornisce le condizioni sufficienti per una funzione per essere invertibile in un intorno di un punto del dominio. Il teorema definisce inoltre una formula per...
Università e Master

Teorema di Laplace: dimostrazione

Lo studio è stato parte integrante durante la nostra adolescenza, materie che si intrecciavano tra loro facendoci a volte palpitare, ma nello stesso tempo incuriosire e affascinare, in questa guida cerchiamo di capire Teorema di Laplace: dimostrazione,...
Università e Master

Svolgere i sistemi lineari

Un sistema lineare è un insieme di equazioni lineari che devono essere verificate tutte contemporaneamente. Un'equazione lineare è un'equazione dove le incognite figurano tutte al primo grado. Svolgere un sistema lineare vuol dire trovare i valori di...
Università e Master

Appunti sui sistemi lineari

Questa guida è finalizzata a introdurre le definizioni dei termini utilizzati nei sistemi di equazioni lineari e a illustrare i teoremi e i metodi di analisi e di risoluzione di tali sistemi. Prima di iniziare è bene precisare che per la comprensione...
Università e Master

Il Teorema di Rouché-Capelli

In Algebra lineare, il Teorema di Rouché-Capelli enuncia che un sistema lineare di m equazioni a n incognite ha soluzione, se e solo se, il rango della matrice incompleta è uguale al rango della matrice completa del sistema (Definizione Geometria Lineare)....
Università e Master

Come calcolare la traccia del prodotto di matrici di Dirac

Se state studiando presso l'università di fisica, molto probabilmente il vostro corso di studi sarà osteggiato dalle matrici di Dirac. Riuscire a calcolare questo prodotto è, infatti, estremamente complesso, e proprio per questo motivo, nei passi seguenti...
Università e Master

Come trovare gli autovalori di una matrice

In questa guida verranno date utili informazioni su alcune nozioni di matematica. L'argomento trattato riguarderà il calcolo matriciale che vi permette di trovare tutti gli autovalori di una matrice specifica. È bene precisare che quest'ultima non è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.