Come risolvere un problema di fisica con carrucole

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

È ormai risaputo che matematica e fisica sono materie fondamentali, su cui si basano quasi tutti i problemi di vita quotidiana. Un tipico problema di fisica è quello legato alla tensione dei fili e alla presenza di una o più carrucole. Per capire meglio questo concetto, prendete un filo teso a cui è appesa una massa M1. Il filo esercita una tensione T che dipende dalle forze applicate e dalla forza applicata. La tensione applicabile non può superare un valore massimo, oltre il quale il filo si spezzerà. Anche la tensione, come tutte le altre forze che coinvolgono il corpo appeso rientra nel calcolo delle equazioni Newtoniane, e come tale deve essere considerata. Se siete interessati a scoprire come risolvere un problema di fisica con carrucole, continuate a leggere la guida che segue,.

26

Occorrente

  • conoscenze su forza peso e tensione
  • seconda legge di newton (principio di casualità classica)
  • conoscenze elementari su risoluzione di sistemi di equazioni lineari
36

Una carrucola non è altro che un perno, attraverso cui scorre il filo. Può essere benissimo considerata come una leva di primo genere, ovvero una leva che è posta tra due forze che possono essere uguali o diverse. La carrucola ha lo scopo di cambiare la direzione della forza. Prendete un perno su cui fare passare un filo. Questo filo, così curvato, sarà soggetto a due tensioni, che potete chiamare T1 e T2 di verso opposto tra di loro, e ad una forza R, intesa come la reazione della carrucola al filo che la attraversa.

46

In questo contesto considerate un corpo di massa trascurabile, per concentrarvi meglio sull'azione delle tensioni. Studiate il valore delle due tensioni. Queste, per quanto riguarda la forza tangente, devono soddisfare la relazione Ft =mAt =0 (dove At è l'accelerazione tangente); in questo contesto avranno componenti tangenti uguali e opposte. Questo nell'ipotesi che il peso sia in perfetto equilibrio e non potrebbe essere altrimenti visto che state trascurando il valore delle masse.

Continua la lettura
56

Per quanto riguarda la forza normale, ovvero la forza di reazione, le componenti di T1 e T2 sommate valgono Fn, ovvero il valore totale della forza normale. Quindi la risultante della somma delle due tensioni sarà uguale al modulo della reazione della forza normale. Questo è l'approccio teorico che va applicato quando si ha davanti un problema del genere. Per quanto riguarda l'approccio pratico disegnate subito il problema che vi trovate ad affrontare e considerate immediatamente i versi delle forze, basandovi anche sull'esperienza personale. Soltanto dopo aver fatto questi ragionamenti potrete iniziare a risolvere il vostro problema!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La carrucola ha lo scopo di cambiare la direzione della forza.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come Verificare Sperimentalmente Le Leggi Del Moto Uniformemente Accelerato

La fisica è una scienza che ci permette di studiare tutti quei fenomeni che avvengono nella vita e che possono essere tradotti a delle formule matematiche, per capirne le dinamiche, con esperimenti che portano risultati utili a determinate funzioni....
Superiori

Come calcolare la tensione in fisica

La tensione è la differenza di potenziale elettrico tra due punti, o la differenza di energiaper unità di carica trasportata tra due punti. La tensione è uguale al lavoro svolto per unità di carica in un campo elettrico statico per spostare la carica...
Superiori

Fisica: il terzo principio della dinamica

Ecco una splendida e pratica guida sulla:Fisica: il terzo principio della dinamica, la dinamica è una disciplina della Fisica, alla base della meccanica classica, che studia il moto dei corpi e delle sue cause. Il terzo principio della dinamica, o...
Superiori

Cos'è una forza e come si misura

Materia, forza ed energia sono termini usati comunemente che hanno, anche, un significato scientifico. La fisica analizza e osserva la realtà, cioè noi e tutto quello che ci circonda. La forza e la materia sono, infatti, due entità fondamentali che...
Superiori

Come misurare la velocità di una reazione chimica

La velocità di reazione è definita come la variazione di velocità della quantità dei reagenti (diminuzione) nel tempo oppure come la variazione della quantità dei prodotti (aumento) nel tempo ed è ricavata sperimentalmente. Le grandezze che possono...
Superiori

Leggi della dinamica: appunti

Tra le sottoclassi più affascinanti della fisica c'è senza dubbio la dinamica. Se la cinematica studiava il moto dei corpi rigidi, la dinamica si occupa invece delle cause che generano tali moti. Le cause che permettono ai corpi rigidi (cioè a corpi...
Università e Master

Come applicare il teorema di Clapeyron

Il teorema di clapeyron afferma che: "il lavoro di deformazione di un corpo elastico lineare sollecitato da forze agenti staticamente è pari alla metà del lavoro che tali forze compirebbero per gli spostamenti effettivi se conservassero costantemente...
Università e Master

Storia: il '68 e l'Autunno Caldo

La storia d'Italia alla fine degli anni sessanta, fu caratterizzata da una lunga serie di scontri sociali che videro in prima linea due categorie principali, gli studenti universitari e la classe operaia. Le proteste studentesche, iniziate nel '67, continuarono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.