Come risolvere equazioni goniometriche

di Gianni Cataldo tramite: O2O difficoltà: difficile

Le equazioni goniometriche, si possono riconoscere dall'incognita "X", che si manifesta all'interno delle funzioni trigonometriche, che come è noto, sono identificate come: Seno, Coseno, Tangente, Cotangente, Secante e Cosecante. Ecco dunque qui di seguito, con metodi distinti in due parti, come risolvere le equazioni goniometriche.

1 Le funzioni di tangente e cotangente Le funzioni di tangente e cotangente, secante e cosecante possono essere espresse in termini di seno e coseno e pertanto questi presupposti potranno ricondurci alla soluzione di equazioni trigonometriche che contengono solo seno e coseno. In questi esempi di equazioni trigonometriche elementari, vedremo di rispondere alla seguente domanda: quali angoli tra 0 e 2π hanno seno uguale a 1? Tenendo conto della periodicità della funzione seno, non si può procedere, perché la funzione coseno ha valori solo nell'intervallo [-1,1], quindi questa equazione non ha soluzioni, non esistendo alcun angolo che abbia coseno uguale a 27! E proseguendo, ci chiederemo: quali angoli tra 0 e 2π hanno coseno uguale a (3)1/2/2? Guardando cosa succede sulla circonferenza goniometrica, dovremo tener conto della periodicità della funzione coseno.

2 L'inversa della funzione Applichiamo l'inversa della funzione che viene mostrata nell'esempio; calcoliamo il valore della funzione inversa solo se rientra tra quelli contenuti nella tabella dei valori notevoli delle funzioni trigonometriche, in caso contrario lasciamolo indicato come arc-funzione trigonometrica (c). Esaminiamo la "funzione trigonometrica=costante", nelle quali troveremo una sola funzione eguagliata a una costante (1) (2) (3), tenendo presente che le equazioni (1) e (2) sono da considerare solamente per valori di c compresi tra -1 e 1, sapendo che seno e coseno sono definiti soltanto in quell'intervallo. L'equazione (3) invece è valida per qualsiasi valore di x, anche se questa ha un valore infinito. Per risolvere dunque un'equazione, dovremo cercare di individuare se la x compare come argomento di una funzione. .

Continua la lettura

3 Un'equazione trigonometrica Se consideriamo un'equazione trigonometrica del tipo, potremo risolvere un caso particolare: mostrandosi come un'equazione di secondo grado, cambieremo la variabile ponendo y=sin (x).  Potremo così ricondurci a un'equazione trigonometrica del tipo funzione trigonometrica uguale a costante, le cui soluzioni sono 2.  Approfondimento Come svolgere un'equazione riconducibile ad omogenea (clicca qui) La regola della sostituzione e serve per semplificare tutte le formule trigonometriche.  Se avremo prodotti di seni e coseni con argomenti diversi, dovrete pensare a Werner, mentre se dovremo affrontare somme o sottrazioni, ricorreremo alle formule di prostaferesi!. 

Appunti di trigonometria: funzioni goniometriche derivate da sin e cos La trigonometria, il cui nome deriva dal greco e significa "risoluzione ... continua » Come calcolare il dominio di una funzione trigonometrica Il dominio di una funzione indica l'insieme di definizione della ... continua » Come risolvere le equazioni trigonometriche La risoluzione delle equazioni trigonometriche è un argomento su cui gli ... continua » Come risolvere le identità trigonometriche All'interno di questa guida, andremo a dedicarci alla trigonometria. Nello ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.