Come ricavare l'equazione di una retta passante per un punto e parallela ad una retta

di Franco C. tramite: O2O difficoltà: media

Ricavare l'equazione di una retta passante per un punto e parallela ad una retta è uno dei problemi nei quali si può incorrere durante lo studio della geometria analitica. Niente paura: avendo l'equazione della seconda retta e il punto attraverso il quale passa la retta di equazione incognita i successivi passaggi chiariranno come risolvere facilmente questo problema.

1 Per risolvere il problema è fondamentale che l'equazione della retta sia in forma esplicita ovvero del tipo y = mx+q, dove: y e x sono le variabili che indicano rispettivamente l'ordinata e l'ascissa, m è il coefficiente angolare ovvero un valore che indica l'inclinazione della retta rispetto all'asse delle ascisse (x) mentre q viene definita intercetta ovvero il punto in cui la retta interseca l'asse delle ordinate (y).

2 Può però capitare che l'equazione della retta parallela a quella che si deve ricavare sia espressa in forma implicita, quindi del tipo ax+by+c = 0. Diventa quindi fondamentale trasformare l'equazione dalla forma implicita a quella esplicita, quindi del tipo y = mx+q. Il procedimento è molto semplice: il coefficiente angolare è facilmente ricavabile conoscendo i valori di a e b infatti: m = -(a/b). Ll valore dell'intercetta è di facile ottenimento conoscendo i valori di c e b, quindi: q = -(c/b).

Continua la lettura

3 Adesso è quindi possibile ricavare l'equazione della retta.  I dati a nostra disposizione, come già detto, sono le coordinate di un punto qualsiasi attraverso il quale passa la retta e l'equazione di una generica retta parallela.  Approfondimento Come determinare l'equazione di una retta (clicca qui) La conoscenza dell'equazione della retta parallela risulta fondamentale per ricavare il coefficiente angolare da inserire all'interno dell'equazione della retta da ricavare: per definizione infatti due rette parallele sono due rette che non hanno alcun punto in comune e che quindi non si intersecano mai, ciò significa che hanno la stessa inclinazione rispetto a un piano di riferimento prefissato e, come già anticipato, il coefficiente angolare indica l'inclinazione rispetto all'asse delle ascisse, in sintesi questo significa che due rette parallele devono per forza avere lo stesso coefficiente angolare (m)
Le coordinate di un punto sono generalmente espresse tramite la dicitura (x, y), dove x e y sono i coefficienti che indicano i dati relativi ad ascissa e ordinata, per comodità d'interpretazione però le coordinate del punto noto saranno di seguito indicare con x1 e y1.

4 A questo punto non resta che adoperare la formula finale per ricavare l'equazione di una retta passante per un punto, ovvero: y-y1 = m (x-x1). I valori y e x corrispondono alle generiche variabili riferite alle coordinate sempre presenti nell'equazione di una retta in forma esplicita, x1 e y1 corrispondono alle coordinate del punto noto mentre m è il coefficiente angolare a noi noto in virtù del fatto che è identico a quello della retta parallela.

Come determinare l'equazione di una retta passante per un punto e parallela ad un'altra retta Sappiamo dalla geometria elementare che per un punto passano infinite rette ... continua » Come calcolare il coefficiente angolare di una retta tangente In geometria analitica, lavorando sul piano cartesiano, ci si imbatte spesso ... continua » Come trovare il coefficiente angolare di un punto In geometria analitica, a qualsiasi studente, è capitato di sentir parlare ... continua » Come determinare l'equazione della retta tangente al grafico di una funzione Dato un grafico di una funzione (più o meno semplice) curvilinea ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Appunti di geometria analitica

Questa guida fornisce le conoscenze base per affrontare i problemi di geometria analitica con un grado di approfondimento per le scuole superiori. Gli appunti descrivono ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.