Come recuperare gli anni scolastici persi

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Ottenere una formazione scolastica adeguata, al giorno d'oggi, risulta veramente molto importante sopratutto per riuscire a trovare un buon lavoro. Tuttavia se per qualsiasi motivo abbiamo deciso in passato di abbandonare i nostri studi ma dopo alcuni anni abbiamo intenzione di terminarli, on dovremo assolutamente terminarli. Tutto quello che dovremo fare sarà ricercare su internet delle guide che ci mostrino tutte le procedure che dovremo eseguire per riuscire a completare il nostro percorso scolastico. Nei passi successivi, in particolare, vedremo come fare per riuscire a recuperare gli anni scolastici persi.

25

Occorrente

  • Scelta dell’istituzione, a seconda della propria possibilità economica
  • Materiale didattico richiesto
  • Impegno assiduo e volontà
35

Per recuperare gli anni scolastici, potremo optare per una scuola pubblica, paritaria o privata. In alternativa, potremo approfittare di appositi centri studio e corsi on line. Il grande vantaggio degli istituti privati consiste nell’offrire lezioni diurne e serali, anche senza l’obbligo di frequenza. Un tutor assiste individualmente ogni singolo studente, soccorrendolo per ogni esigenza e necessità. Una situazione ideale per uno studente lavoratore, anche se piuttosto costosa.

45

La scuola statale offre un’alternativa molto più economica, seppur altrettanto valida. Alcuni istituti organizzano corsi doposcuola ed attività di supporto per l’Esame di Stato. Molte province italiane forniscono anche centri di assistenza didattica. Si tratta di corsi totalmente gratuiti, gestiti da volontari o insegnanti in pensione. Per saperne di più, ci basterà visitare la pagina web della nostra provincia, nella sezione dedicata alle scuole e ai centri di recupero scolastici.

Continua la lettura
55

Se decidiamo di sostenere l’Esame di Stato come studente privatista o esterno, dovremo seguire attentamente la prassi di iscrizione. Ricordiamoci che si ammettono all’esame tutti quegli studenti che abbiano raggiunto una votazione di almeno 6/10 in ogni materia.
Dobbiamo presentare la domanda di iscrizione presso l'Ufficio Provinciale scolastico del nostro Comune di residenza. La data di termine massimo è il 30 novembre, fatta eccezione per eventuali proroghe. Studenti che, per casi gravi e documentabili, non hanno potuto consegnare la richiesta entro la data prestabilita, hanno tempo fino al successivo 31 gennaio. Saranno i Direttori Generali ad esaminare le varie istanze e a deciderne l’approvazione. A questo punto non ci resta che provare subito a recuperare gli anni scolastici persi, semplicemente seguendo tutti i passaggi presenti nella guida.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come fare la tessera magnetica per i buoni pasto scolastici

Addio buono pasto cartaceo, arriva la tessera magnetica. Tutti gli alunni delle scuole materne, elementari e medie inferiori avranno un’unica tessera personalizzata contenente tutti i dati del bambino, e il pasto verrà richiesto direttamente facendola...
Maturità

Come si calcola il voto di maturità

Se siete dei maturandi del 2017, a questo punto dell’anno sarete sicuramente giunti alla fine del vostro percorso educativo. Ora è il momento di tirare le somme: quale sarà il punteggio finale dei vostri Esami di Stato? Per saperlo dovrete tenere...
Superiori

Scuola: come fare due anni in uno

In questo tutorial vedremo un argomento sulla scuola: come fare due anni in uno. Il dibattito europeo sul sistema educativo, negli ultimi anni, ha affermato diverse volte, l'inutilità delle bocciature, considerate controproducenti non soltanto dal punto...
Elementari e Medie

Cosa sono i BES

Con il termine Bes si indicano i Bisogni Educativi Speciali. A questi si fa riferimento quando, in determinati casi scolastici, vi è la presenza di alcuni alunni "particolari", ovvero con specifici disturbi. Il 27 dicembre del 2012, il MIUR, ha emanato...
Superiori

Come ottenere crediti per la maturità

Chi finalmente è arrivato in quinta superiore, dopo anni di fatica e sudore, non vede l'ora che arrivi il mese giugno per dare quei benedetti esami di maturità e scappare via dalla scuola. Ma si punterà anche ad uscire con un punteggio il più possibile...
Maturità

Come diplomarsi a distanza

Internet ha rivoluzionato anche il mondo didattico, e se prima per diplomarsi bisognava sgobbare in classe per ben cinque anni di seguito, con tanto di compiti in classe, interrogazioni e compiti a casa, oggi basta affidarsi ad una scuola online e frequentare...
Maturità

Come funzionano gli esami di maturitá

Il vecchio esame di maturità è stato definitivamente messo da parte per lasciare il posto al nuovo esame di Stato. Anche se molti continuano a chiamarlo "maturità", questo esame non si configura più con questo nome, perché non viene più giudicato...
Superiori

5 consigli per un anno scolstico di successo

L'istruzione scolastica, si sa, è una delle fasi più importanti nella crescita individuale e sociale di un individuo. A differenza di qualche decennio fa, infatti, è oramai quasi obbligatorio possedere una solida istruzione per poter svolgere qualsiasi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.