Come realizzare il comparativo in tedesco

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Tra le numerose lingue presenti al mondo, una delle più importanti da conoscere è sicuramente il tedesco. Si tratta di una lingua molto diffusa, che però è anche piuttosto difficile da imparare se non la si conosce bene. In tedesco infatti ci sono numerose regole che bisogna tenere in considerazione e che bisogna studiare attentamente, come ad esempio quella del comparativo. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come riuscire a realizzare il comparativo in tedesco.

24

Comparativo di uguaglianza

Innanzitutto cominciamo ad analizzare la prima ipotesi di comparazione. Per quanto riguarda il comparativo di uguaglianza, la frase avrà la seguente struttura: primo termine di paragone + SO + aggettivo al grado zero + WIE + secondo termine di paragone, allo stesso caso del primo. Portiamo adesso un esempio: se abbiamo intenzione di tradurre la frase "Questa auto è costosa quanto la mia" il risultato sarà il seguente: "Dieser Wagen ist so teuer wie meiner". Per quanto riguarda invece il secondo comparativo, ovvero il comparativo di minoranza, la struttura base della frase è la seguente: primo termine di paragone + WENIGER + aggettivo al grado zero + ALS + secondo termine di paragone. Se vogliamo quindi tradurre la frase: "Joseph è meno bello di Lenz", la traduzione sarà la seguente: "Joseph ist weniger schön als Lenz".

34

Comparativo di maggioranza

Per quanto riguarda invece la realizzazione del comparativo di maggioranza, si parte ugualmente dal grado zero dell'aggettivo, a cui però deve essere aggiunto il suffisso -er. Per esempio, blau diventerà blauer. Bisogna però prestare molta attenzione all'armonia vocalica, ovvero il cosiddetto Umlaut. Molti aggettivi, infatti, addolciscono la loro vocale, come lang, groß e kurz che, al grado comparativo, diventano länger, größer e kürzer.

Continua la lettura
44

Casi particolari

Bisogna ricordare che ci sono anche alcune categorie di aggettivi che non prendono mai l'Umlaut, come ad esempio tutti quegli aggettivi che terminano in -au (blauer), gli aggettivi di origine straniera (interessanter), gli aggettivi che terminano in -lich, -ig, -sam e -los (liebelicher, fertiger, langsamer e sprachlose r), e gli aggettivi derivati da verbi (bekommter). La frase comparativa avrà quindi la seguente struttura: primo termine di paragone + aggettivo al grado comparativo + ALS + secondo termine di paragone (allo stesso caso del primo termine). Riportiamo di seguito un semplice esempio: "Io sono più alto di lui" sarà pertanto così tradotto "Ich bingrößer als er".

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Grammatica latina: come formare i gradi dell'aggettivo

In latino, così come in italiano, esistono 3 gradi dell'aggetto qualificativo. Il grado positivo è il grado base dell'aggettivo, in cui lo troviamo senza modificazioni. Il grado comparativo indica, come dice la parola stessa, la comparazione tra due...
Superiori

Grammatica greca: i gradi dell'aggettivo

Il greco ha tre gradi dell'aggettivo, esattamente come l'italiano. Gli aggettivi qualificativi si possono trovare al grado positivo, che rappresenta la forma base, come ad esempio "bello". Il grado comparativo indica una comparazione con un secondo termine...
Lingue

Il comparativo nella lingua francese

Il comparativo è una funzione grammaticale riscontrabile in ogni lingua e serve per fare il confronto fra due termini che possono essere sostantivi, aggettivi, avverbi o forme verbali. Scendendo più nel dettaglio, è possibile rintracciare 3 tipi di...
Superiori

Come Formare Il Comparativo In Francese

Nella lingua francese, il comparativo di maggioranza (comparatifs de supériorité), di uguaglianza (égalité) o di minoranza (infériorité) generalmente viene introdotto nelle frasi per mettere a confronto due termini di paragone, i quali possono essere...
Elementari e Medie

Grammatica: i gradi dell'aggettivo

L'aggettivo qualificativo è una parte variabile del discorso. Nella grammatica italiana esistono diversi tipi di aggettivi: l'aggettivo qualificativo di grado positivo, l'aggettivo di grado comparativo e l'aggettivo di grado superlativo. Ogni aggettivo...
Elementari e Medie

Come utilizzare il comparativo di maggioranza in inglese

All'interno di questo articolo, per tutti gli appassionati della lingua inglese, sono presenti alcune indicazioni su come poter utilizzare il comparativo di maggioranza, proprio nella lingua anglosassone. Al giorno d'oggi, sono tanti coloro che decidono...
Elementari e Medie

Come Utilizzare Il Comparativo Di Uguaglianza

Imposteremo la nostra breve guida con l'obiettivo di andare a spiegare a voi lettori come riuscire a utilizzare il comparativo di uguaglianza nella maniera esatta. Il comparativo è una funzione interna all'aggettivo, che va a specificarne la qualità....
Lingue

Grammatica francese: il comparativo

La costruzione grammaticale della lingua francese presenta diverse analogie con la grammatica italiana italiana (nonché con quella spagnola), a causa della radice latina che è comune. Sicuramente vi sono anche numerose e sostanziali differenze. Il comparativo,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.