Come rappresentare la terra

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

Attraverso conoscenze geometriche, astronomiche e matematiche che già nel 200 a. C. Eratostene riuscì a calcolare la circonferenza del globo terrestre con buona approssimazione. La storia insegna, che per conoscere la superficie del globo, è necessario utilizzare rappresentazioni grafiche frutto di misurazioni specifiche sul territorio attraverso strumentazioni tecnologiche o determinate da foto aeree satellitari. Il problema principale è rappresentato dalla conformazione geologica e strutturale del globo, di forma sferica e la traslazione della stessa su un piano orizzontale, trasferendo esattamente tutti i punti della terra sulla nostra cartina. Ecco come rappresentare la terra.

25

Occorrente

  • Foglio A4/A3 compasso, matita, conoscenze cartografiche
35

La rappresentazione grafica della terra, che oggi vedete su libri di scuola o negli atlanti geografici, deve la sua natività agli egiziani, agli assiro-babilonesi e ai navigatori fenici che grazie ad intuizioni e a studi approfonditi notarono che tutte le stelle avevano un movimento reale e apparente durante la notte e solo una stella, quella Polare, tendeva a restare sempre al suo posto. La deduzione fu che la terra ruotava su se stessa e che la stella polare era posizionata proprio sull'asse di rotazione. In seguito a questo ragionamento si è iniziato a rappresentare la terra e a dare un sento a tutte le linee che anche voi vi appresterete a disegnare. Disegnate due cerchi con il compasso su un foglio A4 del diametro di 6 cm distanziati fra loro e osservate l’immagine in sovrimpressione: a sinistra a partire dal Polo Nord, disegnate dei cerchi paralleli che rappresentano i “paralleli”, in posizione centrale troverete il più grande e importante parallelo: l’Equatore facilmente riconoscibile in quanto taglia perfettamente a metà il globo terrestre.

45

A destra, sul vostro foglio A4, considerate l’altro cerchio e disegnate altre linee da Nord a Sud che tagliano la terra. Avete rappresentato i Meridiani, tra questi, il più importante è il Meridiano di Greenwich (meridiano passante per la città Londinese di Greenwich) con una longitudine di 0° (zero gradi). Per rappresentare tutti i Meridiani dovete disegnare 360 linee: 180 a ovest del Meridiano di Greenwich, 180 a est del Meridiano di Greenwich. La longitudine di una città, un paese, un monumento sulla superficie terrestre è la distanza che c’è tra quel punto specifico e il Meridiano di Greenwich.

Continua la lettura
55

Nella famiglia delle proiezioni cilindriche è presente la proiezione GAUSS-BOAGA. Oggi è ufficialmente adottata dalla cartografia Italiana e presenta: una proiezione cartografica e un sistema geodetico di riferimento Roma 40. Il sistema funziona proiettando le coordinate geografiche su un piano cartesiano, dei punti posizionati sulla superficie dell’ellissoide. In pratica dovete trasformare le coordinate geografiche di latitudine e longitudine in coordinate cartografiche x e y su il piano di riferimento.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come leggere una mappa geografica

La parola "geo" in greco antico significa "terra" ed il termine "grafia" altro non è che il modo di scrivere; pertanto la geografia, come tutti sappiamo, è la materia che studia e rappresenta il globo terrestre. È una scienza che rappresenta, tramite...
Superiori

Scienze: i movimenti della Luna

Parte delle scienze si è occupata dello studio dei movimenti della Luna. Il moto più evidente della Luna, per chi la osserva dalla Terra, è quello giornaliero: infatti essa sorge ad Est, culmina sul meridiano dell'osservatore e tramonta ad Ovest, proprio...
Superiori

Come calcolare l'angolo di elevazione

Se si vuole istallare correttamente una parabola satellitare, bisogna conosce delle grandezze al fine di ottenere un ottimo segnale da parte del nostro dispositivo. Uno di questi importanti parametri è senza ombra di dubbio l’angolo di elevazione,...
Superiori

Fisica: la pressione atmosferica

In questa breve guida parleremo di fisica e in particolare della pressione atmosferica, ovvero la pressione esistente in qualunque punto dell'atmosfera terrestre. Il suo valore varia in base al punto dell'atmosfera terrestre in cui viene misurata, e corrisponde...
Superiori

Storia: il Regno di Enrico VIII

Enrico VIII nacque a Greenwich il 28 giugno 1491, fu re di Inghilterra e d'Irlanda succedendo al padre Enrico VII. Per secoli è stato tramandato dalla Storia come l'emblema del re tirannico e dal fisico decadente, ma in realtà fu, almeno per i primi...
Università e Master

Come calcolare le coordinate polari di un punto

Dato un sistema di coordinate cartesiane OXY nel piano cartesiano, è possibile calcolare un punto, situato sul piano ma anche su una mappa o su un grafico, avvalendosi delle cosiddette coordinate polari. Un sistema di coordinate polari non è altro che...
Superiori

Coordinate polari e cartesiane: come convertirle tra loro

La matematica è una materia vasta che comprende in essa anche lo studio dell'analisi, attraverso la quale è possibile generare grafici studiandone le varie equazioni e generando dei grafici in due o tre dimensioni, sfruttando i tre assi cartesiani e...
Superiori

Fisica: il sistema di riferimento

Di un punto o di un corpo o monodimensionale, bidimensionale o tridimensionale collocati nello spazio non si può dire in fisica o in matematica che la posizione sia certa, perché l'esatta ed oggettiva posizione si potranno definire a seconda del sistema...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.