Come prepararsi all'esame di dottorato

di J. F. tramite: O2O difficoltà: media

Eccoci qui, bellie pronti, per leggere con voi una nuova ed interessante guida, mediante cui poter capire ed immagazzinare, come prepararsi all'esame di dottorato, nel migliore dei modi e nella maniera più semplice possibile.
Molti studenti, una volta terminato il percorso curriculare e conseguita un diploma di laurea di primo livello, desiderano continuare i propri studi con il cosiddetto dottorato di ricerca. Il dottorato è in genere un corso triennale relativo alla materia che si desidera trattare: dunque esistono dottorati attinenti alle diverse aree didattiche, da quelle scientifiche a quelle umanistiche. Si tratta quindi, in sostanza, di un mini corso di laurea, al termine del quale si deve sostenere un esame. Ecco come prepararsi all'esame di dottorato.
Buon lavoro e buon divertimento a tutti voi!
Buona lettura!

Assicurati di avere a portata di mano: esami

1 Prepararsi per un esame, in genere, presenta delle modalità identiche, a livello metodologico, tanto che si tratti di un esame di scuola media, di maturità, universitario, o infine dell'esame di dottorato. In quest'ultimo caso, ciò che cambia è che la materia di studio viene scelta in autonomia: si parla infatti di dottorato di ricerca. Un po' come per la tesi di laurea, si deve portare avanti un proprio argomento, attinente alla materia di studio, scrivendo una relazione, o tesi, dimostrandola e poi esponendola davanti alla commissione d'esame.

2 Il primo passo consiste dunque nel circoscrivere la materia di cui si vorrà trattare, decidendo il titolo della tesi di dottorato. Il titolo potrà anche essere cambiato in seguito, ma serve per avere sempre ben chiara qual è l'argomentazione che si vuole portare avanti. Si deve contattare un docente, che sarà il relatore e che darà suggerimenti, e soprattutto darà indicazioni relative alla bibliografia. Infatti, la prima fase nella stesura della tesi consiste nella ricerca pura: si devono reperire, da libri, enciclopedie, o fonti internet, tutte le informazioni possibili che si possano trovare, e di cui si sia già discusso, sull'argomento prescelto.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Una volta accumulato tutto il materiale, lo si deve cominciare a disporre in modo organico.  Scrivere una tesi non è difficile, se si tiene sempre presente l'assunto che si deve dimostrare.  Approfondimento Come accedere a un dottorato di ricerca (clicca qui) Ogni capitolo dunque deve essere finalizzato a questo scopo, secondo la struttura della premessa, delle dimostrazione, e delle conclusioni.  Il docente-tutor sarà di grande aiuto in questa fase.  Una volta conclusa la tesi, e revisionata, l'esame vero e proprio consiste nella discussione in aula, alla data fissata, di quanto esposto per iscritto.  Con una dialettica semplice, e concisa, si dovranno esporre le argomentazioni più diffusamente enunciate nell'elaborato di tesi di dottorato.

Non dimenticare mai: Prepararsi agli esami è veramente utile ed anche appagamente! Alcuni link che potrebbero esserti utili: http://www.dottorato.it/sos-dottorato/open-faqs/258-faq-domande-frequenti-sul-dottorato

Dottorato di ricerca: cos'è e come conseguirlo L'insegnamento a livello universitario o il lavoro nell'ambito del ... continua » Le migliori frasi per ringraziare un professore per la tesi La tesi di laurea, oltre a essere fondamentale per conseguire il ... continua » Come prepararsi all'esame di Scienza delle Finanze Le materie presenti per conseguire la laurea, riguardano vari argomenti; nel ... continua » Come scrivere una tesi di dottorato Scrivere una tesi di dottorato sancisce il termine del proprio studio ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.