Come ottenere una soluzione chimica Meno Concentrata

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La chimica è una delle materie più importanti per tutti coloro che decidono di intraprendere gli studi scientifici, ovvero che decidono di frequentare un istituto tecnico industriale oppure un liceo scientifico. Uno degli elementi fondamentali su cui si basano la maggior parte degli esercizi di chimica è la soluzione, la quale è un composto formato da due o più elementi allo stato liquido (che in questo caso vengono definiti come reagenti) che, quando si uniscono, reagiscono dando origine ad una reazione chimica. A seconda degli elementi contenuti in essa, una soluzione può avere una concentrazione variabile. Nella seguente guida vedremo in particolare come ottenere una soluzione chimica Meno Concentrata.

25

Occorrente

  • 2 burette da 50 ml
  • Soluzione 0,1 N di NaOH
  • Matraccio da 100 ml con tappo di plastica
  • Spruzzetta
  • Imbuto
  • Penna vetrografica
  • Pipetta da 5 ml
35

Se, per esempio, dovete preparare 100 ml di soluzione di NaOH 0,03 N a partire da una soluzione precedentemente preparata a titolo noto (0,1 N), è necessario che effettuiate in via preventiva un calcolo preliminare. Gli equivalenti (dati precisamente ricavati dal prodotto della normalità per il volume espresso in litri) prima e dopo la diluizione devono essere sempre uguali: equivalenti iniziali = equivalenti finali, ovvero V1· N1 = V2 · N2. Sostituendo i valori, potrete ottenere: X · 0,1 = 0,1 · 0,03; da cui X = (0,1 · 0,03)/0,1 = 0,030 L =30 ml.

45

Il valore di 30 ml corrisponde pertanto al volume della soluzione a titolo noto, che dovete prelevare ed al quale dovrete aggiungere poi tanta acqua fino a quando non avrete ottenuto un volume pari a 100ml. Per cominciare l'esperimento, riempite la buretta con la soluzione di NaOH 0,1 M ed azzeratela. Versate quindi nel matraccio 30 ml esatti di questa soluzione ed aggiungete con molta accuratezza la maggior quantità di acqua distillata utilizzando un'altra buretta. Completate l'aggiunta di acqua distillata con la pipetta portando il menisco del liquido fino alla tacca segnata sul matraccio.

Continua la lettura
55

A questo punto, tappate il matraccio ed agitatelo con cura per favorire il processo di mescolamento. Non dimenticate di segnare sul matraccio, con una penna vetrografica, il contenuto e la nuova concentrazione della soluzione. Una volta ottenuta la nuova soluzione, potreste verificare se avete condotto in maniera accurata le operazioni effettuate per prepararla. Per questo scopo, potete determinare il titolo della soluzione utilizzando il HCl (acido cloridrico) come acido titolante a concentrazione nota e fenolftaleina come indicatore (titolazione acido base).

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come calcolare la concentrazione molare di una soluzione

Questa guida è piuttosto semplice se si seguono tutti i passaggi alla lettera, altresì può risultare un po' complicata. Armatemi ti molta pazienza e prendetevi tutto il tempo utile per leggere e comprendere la spiegazione.La concentrazione molare di...
Università e Master

Come diluire le soluzioni In laboratorio

Spesso ti sarà capitato, se lavori in un laboratorio, di dover preparare una nuova soluzione partendo da una soluzione madre di partenza, mediamente più concentrata. Nei passaggi successivi di questa guida ci occuperemo di illustrarvi come farlo in...
Superiori

Come costruire una curva di titolazione di un acido forte con una base forte

La titolazione è un metodo analitico che impiega una soluzione standard per determinare la concentrazione di un'altra soluzione. Si ottiene aggiungendo alla soluzione di concentrazione incognita un'altra di composizione nota, in modo da determinare una...
Università e Master

Come determinare il calcio negli alimenti

Nella seguente semplice e rapida guida, vi parleremo di un argomento che potrebbe risultarvi molto interessante e cioè la procedura da seguire attentamente per determinare il quantitativo di calcio presente negli alimenti oppure nelle bevande (come,...
Università e Master

Come Ossidare Un Alcol Con Kmno4

Gli alcol sono dei composti molto duttili e si prestano ad essere utilizzati in numerosissime reazioni dandoci la possibilità di ottenere altrettante tipologie di prodotti. Tra le reazioni più utilizzate per far reagire gli alcol, le ossidazioni rivestono...
Università e Master

Come Effettuare Una Titolazione Acido-base

Una titolazione acido-base, è un procedimento che permette di determinare la quantità di acido (o base) presente in una soluzione misurando il volume di una soluzione a concentrazione nota di base (o acido), necessario per raggiungere la neutralizzazione...
Università e Master

Come calcolare il PH di una soluzione chimica

Ogni soluzione acquosa presenta una sua acidità o basicità. Il calcolo del pH serve appunto a definire se una soluzione è acida o basica. Questa scala fu introdotta nel 1909 da Sorensen, un chimico danese. Potete osservare che su tutte le tipologie...
Superiori

Chimica: come calcolare la normalità

La chimica è probabilmente una tra le materie più interessanti ma impegnative che gli studenti incontrano nel loro percorso scolastico. Tra i primi concetti che vengono imparati, dopo quelli fondamentali che riguardano gli atomi e le molecole, c'è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.