Come non essere bocciato

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La scuola nella maggior parte dei casi, è poco amata dagli studenti per diversi motivi, tra cui: mancanza di stimoli, pigrizia, un'errata organizzazione o quando si ottengono scarsi risultati ad interrogazioni e compiti in classe. Il perpetuarsi di questi comportamenti possono portare ad una brutta sorpresa alla fine dell'anno scolastico, come ad esempio: venire rimandati in alcune materie o addirittura essere bocciati. Nei passi della guida a seguire troverete alcuni consigli che vi aiuteranno su come fare per non essere bocciato.

24

Essere bocciati non è una cosa bella, in quanto porta alla consapevolezza di aver fallito e di dover ripetere un anno anno scolastico; ad ogni modo, se subite una bocciatura, non drammatizzate: può capitare. Pensate solo a come fare perché questo non avvenga più. Il primo consiglio utile è quello di studiare poco ma tutti i giorni; evitate di ritrovarvi alla vigilia di un'interrogazione con 40 pagine da recuperare, perché potrebbe rendere molto più difficile la memorizzazione. Non scoraggiatevi mai, provateci sempre. Dovete ricordarvi che per non essere bocciati basta la sufficienza e che comunque un 5 è più recuperabile di un 2.

34

Createvi un metodo di studio personalizzato. Nel caso in cui non siete i tipi da mettervi a leggere e ripetere più volte quello che dovete apprendere, pensate a tutto ciò che può aiutarvi e mettetelo in atto (ad esempio: fare un riassunto scritto o disegnare qualche schema che vi dia tutte le informazioni principali a colpo d'occhio). Se un pomeriggio non avete proprio voglia di studiare, prendete il libro interessato e fate una lettura veloce, evidenziando le parti più importanti. Per facilitarvi nell'apprendimento, sarebbe una buona idea seguire le spiegazioni in classe, magari prendendo alcuni appunti; a volte seguire una spiegazione con la dovuta attenzione può bastare a prendere la sufficienza ad un'interrogazione.

Continua la lettura
44

Promettetevi un premio se riuscite a studiare la materia in cui avete più difficoltà. Confidatevi con l'insegnante e con i vostri genitori se incontrate ostacoli durante lo studio. In classe cercate sempre di tenere un comportamento corretto con i compagni e siate rispettosi con i docenti. Se venite trovati impreparati, mostratevi dispiaciuti, non fate percepire che non vi importa nulla; il vostro atteggiamento può essere determinante nel far decidere agli insegnanti di bocciarvi o meno. Studiate più che potete e chiedete di essere interrogati, poiché solo in questo modo potete riuscire a recuperare gran parte delle materie in cui andate male.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come affrontare una bocciatura in terza media

Le scuole medie sono sicuramente uno degli ostacoli più alti per un ragazzo. Infatti le scuole medie coincidono con l'inizio dell'adolescenza, che crea un forte sbalzo all'interno della vita dei ragazzi. Non tutti sono in grado di trovare i giusti compromessi...
Maturità

10 cose che non ti permetteranno di diplomarti

Si sa, l'istruzione è importante, sia per il tuo futuro, che per un arricchimento personale della tua cultura. Ma spesso durante il percorso scolastico possono capitarti degli imprevisti, causati da te ma anche da terzi, che potrebbero intralciare il...
Superiori

Come fare ricorso in caso di bocciatura

Quello scolastico è forse il percorso formativo che per un ragazzo può essere veramente determinante. Infatti ci si ritrova davanti i primi ostacoli, che la vita a volte ci può mettere davanti, diventa quindi piuttosto importante saperli oltrepassare....
Università e Master

Albert Einstein: biografia

Albert Einstein nasce il 14 marzo del 1879 a Ulm, in Germania, da genitori ebrei non praticanti. Un anno dopo la sua nascita la famiglia si trasferisce a Monaco di Baviera, dove suo padre Hermann apre, col fratello Jacob, una piccola officina elettrotecnica....
Elementari e Medie

Come prepararsi alle ultime interrogazioni dell'anno

Oddio, ci siamo. Quando ormai è questione di giorni, quando il termine della scuola è vicino, scattano le fatidiche interrogazioni finali. Quelle più temute dagli studenti. Quelle che non bisogna assolutamente sbagliare. È infatti molto spesso dall'esito...
Elementari e Medie

10 regole per un buon rendimento scolastico

È risaputo. Chi ha buoni voti a scuola è favorito sia all'università che nel mondo del lavoro. Non di rado infatti gli annunci di lavoro prediligono persone con una media di voti abbastanza buoni.C'è chi è portato ad ottenere a scuola ottimi risultati,...
Superiori

Cosa comporta il 5 in condotta

Quando l'anno scolastico sta per finire e la pagella sta per avvicinarsi gli studenti, oltre a fare i conti con le valutazioni che riceveranno nelle materie di studio, devono anche pensare al voto che prenderanno in condotta. Il comportamento, fondamentale...
Superiori

Idee per rimandare un'interrogazione

Quante volte durante l'anno scolastico vi è successo di non studiare abbastanza ed essere impreparati in vista di un'interrogazione? Sicuramente questa non è una delle situazioni migliori che possano capitare, ma difficilmente si riesce ad essere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.