Come motivare alunni difficili

di Irene Romeo tramite: O2O difficoltà: media

Sicuramente il ruolo dell'insegnante non è semplice. Richiede tanta passione ma anche molta pazienza. Il docente moderno deve esercitare una certa influenza sui suoi alunni e non terrorizzarli. Deve catturare la loro attenzione e coinvolgerli nella didattica. Le classi turbolente sono difficili da gestire. I ragazzi hanno caratteri diversi ed irruenti. Molto spesso alla condotta accompagnano un cattivo rendimento. Motivare degli alunni difficili richiede molto impegno. I tempi non sono più gli stessi, rispetto ad un decennio fa. L'insegnante non è più una piccola istituzione. Le regole, seppur presenti, non vengono rispettate. Ma ecco come affrontare nel miglior modo la situazione.

Assicurati di avere a portata di mano: Molta pazienza

1 Tempi moderni Oggi, il docente non ha più un ruolo di assoluta importanza. I genitori occupano una posizione molto importante nella scuola. Da "rappresentanti di classe" partecipano attivamente alla vita scolastica. Le assemblee richiedono una teorica collaborazione tra genitori ed insegnanti. Ma spesso i genitori si concentrano su ciò che è meglio per i loro figli, con decisioni talvolta inappropriate. Fino a qualche decennio fa, gli alunni sentivano un eventuale richiamo degli insegnanti. Oggi, invece, godono di una protezione privilegiata. L'insegnamento moderno non implica il terrore in classe. I ragazzi devono interagire e collaborare.

2 Proposte Ogni classe possiede uno o più alunni difficili che vivono situazioni particolarmente disagiate. In questo caso, il ruolo dell'insegnante diventa fondamentale. Gli elementi disagiati a volte contagiano negativamente la scolaresca che bene o male segue la giusta linea di apprendimento. Motivare questi ragazzi può diventare difficile. A tal proposito, si richiede l'intervento dell'insegnante di sostegno. La stretta collaborazione migliora il rendimento della classe. Tuttavia, non tutti i genitori riconoscono l'importanza di questa figura. Anzi, il più delle volte vengono colpiti nella loro suscettibilità. Non ne accettano l'utilità.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Collaborazioni Per motivare gli alunni difficili bisogna adottare una tattica completamente diversa.  La miglior mossa è il dialogo.  Approfondimento Come gestire situazioni critiche in classe (clicca qui) Mai perdere la pazienza con minacce o con note sul registro di classe.  La situazione potrebbe degenerare pericolosamente e gli animi inasprirsi.  L'insegnante dovrà osservare il comportamento degli alunni difficili.  Vanno individuati i punti deboli e sfruttati a proprio favore.  Gli studenti con problematiche varie non vanno isolati né emarginati.  A volte questi soggetti difficili, cercano solamente attenzioni.  Quindi spingerli ad integrarsi alla piccola comunità.  Renderli partecipi e collaborativi.  Motivare gli studenti e non sollevare differenze.

Non dimenticare mai: Non incutere terrore in classe, ma invogliare i ragazzi anche quelli più difficili alla partecipazione. Promuovere delle lezioni interattive per interessare gli alunni alle lezioni e spingerli all'apprendimento ma divertendosi Alcuni link che potrebbero esserti utili: Come Motivare gli Studenti

Come gestire situazioni critiche in classe Gestire una classe richiede una stretta collaborazione studenti-insegnanti. Pertanto, è importante ... continua » Come rinunciare all'insegnante di sostegno Ormai da molti anni per gli studenti con problemi di qualsiasi ... continua » Come affrontare la dislessia in classe La dislessia costituisce al giorno d'oggi un problema piuttosto serio ... continua » Come affrontare la dislessia in classe Il problema della dislessia è da poco tempo che è stato ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come pianificare una lezione

La sfida più grande per un insegnante consiste certamente nel pianificare una lezione che permetta agli studenti di assimilare e mettere in pratica concetti e ... continua »

Come stare attento in classe

Stare attento in classe è uno dei modi migliori per alleggerire i compiti da fare a casa. Ascoltare attentamente la lezione dell'insegnante tornerà utile ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.