Come interpretare le tabelle di contingenza

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Come interpretare le tabelle di contingenza. Lo studio quantitativo di un fenomeno di interesse si sviluppa facendo rilevare contemporaneamente più caratteri si ogni unità statistica, serve per spiegare il fenomeno attraverso le interconnessioni tra le variabili. "Bivariata" consiste nello studiare il comportamento di due caratteri congiuntamente che vale per ogni unità statistica. Non puoi interpretare i dati raccolti come faresti in un normale test statistico. Devi raccogliere questi dati in tabelle particolari chiamate "TABELLE DI CONTINGENZA".

25

L'esempio

Interpretare le tabelle di contingenza è un procedimento davvero molto semplice. Infatti, supponiate dobbiate realizzare una tabella di contingenza. Infine, che questa raggruppi degli alunni per grado di istruzione scolastica e paese di provenienza. Sicuramente nella riga in alto andrete ad inserire la macro-categoria "Paese di provenienza". Invece, nella colonna a sinistra inserirete semnza ombra di dubbio "Grado di istruzione". A questo punto bisogna far combaciare le due macro categorie con delle micro categorie. Quindi nelle righe di sinistra andranno inserite dall'alto verso il basso tutti i gradi di istruzione. Invece, in alto nelle varie colonne da sinistra a destra andranno inseriti tutti i paesi. Per finire, in corrispondenza delle due aree, bisognerà inserire il rispettivo numero. Ecco quindi come iniziare ad interpretare una tabella di contingenza. Si parte analizzando la macro-area, fino a restringere il campo visivo.

35

La spiegazione

Prepariamo una tabella di contingenza "X e Y", sono le variabili osservate in ognuna delle unità del collettivo " esempio, vizio del fumo, peso alla nascita" x1, x2, xsey1, y 2.... Y t " nij le modalità assunte sono la frequenza assoluta delle unità, così "X" assume modalità xi e Y modalità vj, ni. Frequenza assoluta delle modalità xi di X nel collettivo " di marginale frequenza " e n. J della modalità vj di Y 6 tabella di contingenza.

Continua la lettura
45

I calcoli

I calcoli che si eseguono sulle tabelle di contingenza sono la " Differenza tra proporzioni " RD e l'Odds Ratio Or" questo serve per misurare l'associazione tra il del fattore di rischio e il manifestarsi della malattia, darà come risultato la differenza della prevalenza tra le due categorie che abbiamo analizzato "nel caso: maschio e femmina"; la formula è: " A/(A B)]-[C/(C D" L' OR serve per calcolare quanto sarà maggiore la probabilità (odds) per la manifestazione della malattia in una delle due categorie, la formula per determinarlo è dato dal prodotto dei valori che troviamo nelle diagonali della tabella: (A*D)/(B*C).

55

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come preparare l'esame di statistica

La Statistica è senza dubbio una delle materie più difficili per gli studenti che si iscrivono all'università: infatti la percentuale di quelli che superano l'esame è sempre bassa da sessione a sessione, non per questo, però, bisogna abbattersi....
Superiori

Come Scrivere La Tabella Di Verità Dell'Implicazione

Nella logica classica uno dei connettivi logici che fa paura a molti studenti è l'implicazione, che si indica con una semplice freccia. In questa guida vedremo come costruire una tavola di verità in cui si trova l'implicazione spiegando anche caso per...
Superiori

Come risolvere equazioni e disequazioni goniometriche

Una disuguaglianza trigonometrica contiene uno o molte funzioni trigonometriche dell'arco x variabile nella forma R [f (x), g (x) ...]> 0 (o -sin 3x; sin x + 3x sin 3cot x; cos 2x -2> -3sin x.Esempi di equazioni: sin x + sin 2x= -sin 3x; sin x + 3x...
Università e Master

Come interpretare un manoscritto medievale

Come bisogna interpretare un manoscritto medievale? Lo studio dei manoscritti richiede dei procedimenti molto complessi e si avvale dell'ausilio di due scienze: la paleografia e la codicologia. La paleografia studia la storia della scrittura, per interpretarla...
Superiori

Come individuare la classe mediana

La statistica descrittiva è una delle sotto-discipline che compongono la matematica e si occupa di analizzare l'insieme dei dati raccolti studiando un carattere o attributo di un determinato insieme detto popolazione. Al fine di eseguire questa analisi...
Superiori

Come Fare Una Matrice Inversa

La matrice è una tabella che serve per rappresentare degli oggetti o elementi sia in matematica che in scienze, i cui valori dipendono da due parametri fissi. In questo caso parleremo delle matrici inverse, che vengono utilizzate per risolvere i sistemi...
Elementari e Medie

Come aiutare i figli con le tabelline

Durante il percorso di studi delle scuole elementari e, aggiungiamo anche medie, uno degli argomenti più complessi da affrontare è quello relativo alle tabelline. Imparare il meccanismo tale da poter mettere a mente le tabelline talvolta è complesso...
Università e Master

Come Sviluppare Un Disegno Di Ricerca Sperimentale

Il processo di ricerca sperimentale segue una lista dettagliata di regole ben precise. Quest'ultimo può essere descritto come un percorso circolare scandito da varie tappe, al termine delle quali ci si ritrova al punto iniziale. Se si desidera seguire...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.