Come interessare gli alunni alla matematica

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La matematica è una materia fondamentale nel percorso scolastico, ma è anche una delle più difficili da affrontare poiché richiede molta pazienza e applicazione costante. Interessare gli alunni a questi argomenti è semplice se conosciamo le strategie giuste e adatte alla loro fascia d'età, ecco quindi una guida su come interessare gli alunni alla matematica.

27

Occorrente

  • Regoli, forme geometriche colorate
37

Le nozioni di base

Le nozioni di base apprese in questi anni serviranno per tutto il corso della nostra vita, non solo sul lavoro, ma anche per risolvere i piccoli problemi quotidiani. Per invogliare gli studenti a dedicarsi con impegno a questa materia dovremo spiegare loro l'utilità concreta di questi esercizi, in modo che comprendano che la matematica non è qualcosa di astratto, ma qualcosa che riguarda la nostra realtà. Ricordiamo questo concetto non solo all'inizio dell'anno scolastico, ma per ogni nuova lezione offriamo loro degli esempi di come possono applicare a situazioni pratiche quello che stanno studiando, in modo da motivarli a comprendere a fondo la materia.

47

Le strategie di apprendimento

Le strategie di apprendimento degli studenti e le loro motivazioni variano molto in base alla loro fascia d'età: per gli studenti delle superiori sarà importante dimostrare in modo razionale l'utilità di questi argomenti, mentre per gli alunni più giovani, come quelli delle scuole elementari, dovremo usare metodi diversi per catturare la loro attenzione. Innanzitutto gli esercizi e le lezioni dovranno essere studiate in modo adeguato per il livello di preparazione e le abilità degli alunni, iniziando con pochi esercizi più semplici per poi aumentare gradualmente la difficoltà.

Continua la lettura
57

Gli studenti più piccoli

Gli studenti più piccoli gradiranno di più la matematica se riusciremo a renderla divertente come un gioco. Arricchiamo la lezione con storie, canzoni e personaggi che li guideranno all'apprendimento delle lezioni basilari in modo allegro e piacevole, saranno inoltre memorizzate più facilmente. La matematica è più facile da comprendere se usiamo degli elementi tattili per rappresentare i problemi: saranno indispensabili i disegni, ma anche il gioco con forme e colori, soprattutto per la geometria, i calcoli con i regoli e altri strumenti simili.

67

Ragazzini delle elementari

Mentre per i ragazzini delle elementari dobbiamo dargli un approccio pratico e concreto della matematica, diverso è il discorso già dalle medie, dove oramai i ragazzi sono un po' più cresciuti, e non riescono a trovare molto interesse verso questo approccio, infatti specialmente quelli delle superiori, vogliono sapere l'utilità della materia nella vita di tutti i giorni, mentre in altre materie è più facile capirne l'utilità.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Sottolinea l'importanza della matematica per risolvere problemi pratici di tutti i giorni

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come motivare alunni difficili

Sicuramente il ruolo dell'insegnante non è semplice. Richiede tanta passione ma anche molta pazienza. Il docente moderno deve esercitare una certa influenza sui suoi alunni e non terrorizzarli. Deve catturare la loro attenzione e coinvolgerli nella didattica....
Elementari e Medie

5 cose che disturbano una lezione

Quando si insegna in una classe di ragazzi, spesso non è facile mantenere l'attenzione e il silenzio. I ragazzi sono spesso distratti da vari fattori e possono disturbare la classe. È sempre meglio (se non siete ancora degli esperti insegnati), prepararsi...
Elementari e Medie

10 consigli utili per gestire una classe

Fare l'insegnante non è assolutamente facile per chi si trova alle prime armi con questa esperienza. Insegnare in una classe certe volte può essere davvero difficoltoso, soprattutto quando la classe è davvero composta da alunni ingestibili. Eccovi...
Elementari e Medie

Come integrare alunni stranieri

Nel corso degli ultimi venti anni, si può notare un vero e proprio cambiamento nelle classi delle scuole, dovuto all'aumento dell'immigrazione. Attualmente, si registra un maggior numero di studenti stranieri e ciò comporta una maggiore considerazione...
Elementari e Medie

5 regole da rispettare in classe

Se siete alle prime armi con l'insegnamento e non sapete bene come gestire una classe di alunni scatenati, mantenete la calma e fate attenzione a non lasciarli troppo liberi di fare.Le regole in una classe, sono importanti per mantenere una certa calma...
Superiori

Come gestire situazioni critiche in classe

Nell'ambiente scolastico, il rapporto studente-insegnante è cruciale per apprendere con successo. Spesso, però, tale rapporto risulta difficile, freddo, incapace di svilupparsi positivamente. Il ruolo dell'insegnante è anche quello di educatore. Un...
Elementari e Medie

Come Prenotare Ed Assistere Ad Una Seduta Del Senato In Qualità Di Accompagnatore Di Alunni

Se si è deciso di intraprendere la carriera legata all'insegnamento del "diritto" è necessario far comprendere agli alunni, i caratteri fondamentali della legislatura Italiana, inculcando loro i principi basilari delle commissioni monocamerali e bicamerali...
Elementari e Medie

10 suggerimenti per diventare il primo della classe

Il tuo rendimento scolastico è sotto la media e vorresti diventare uno studente modello per ottenere i massimi voti sia in condotta che nelle materie? Hai problemi con qualche disciplina in particolare e vorresti stupire il prof con delle interrogazioni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.