Come interessare gli alunni alla matematica

di Lidia Venturiero tramite: O2O difficoltà: media

La matematica è una materia fondamentale nel percorso scolastico, ma è anche una delle più difficili da affrontare poiché richiede molta pazienza e applicazione costante. Interessare gli alunni a questi argomenti è semplice se conosciamo le strategie giuste e adatte alla loro fascia d'età, ecco quindi una guida su come interessare gli alunni alla matematica.

Assicurati di avere a portata di mano: Regoli, forme geometriche colorate

1 Le nozioni di base Le nozioni di base apprese in questi anni serviranno per tutto il corso della nostra vita, non solo sul lavoro, ma anche per risolvere i piccoli problemi quotidiani. Per invogliare gli studenti a dedicarsi con impegno a questa materia dovremo spiegare loro l'utilità concreta di questi esercizi, in modo che comprendano che la matematica non è qualcosa di astratto, ma qualcosa che riguarda la nostra realtà. Ricordiamo questo concetto non solo all'inizio dell'anno scolastico, ma per ogni nuova lezione offriamo loro degli esempi di come possono applicare a situazioni pratiche quello che stanno studiando, in modo da motivarli a comprendere a fondo la materia.

2 Le strategie di apprendimento Le strategie di apprendimento degli studenti e le loro motivazioni variano molto in base alla loro fascia d'età: per gli studenti delle superiori sarà importante dimostrare in modo razionale l'utilità di questi argomenti, mentre per gli alunni più giovani, come quelli delle scuole elementari, dovremo usare metodi diversi per catturare la loro attenzione. Innanzitutto gli esercizi e le lezioni dovranno essere studiate in modo adeguato per il livello di preparazione e le abilità degli alunni, iniziando con pochi esercizi più semplici per poi aumentare gradualmente la difficoltà.

Continua la lettura

3 Gli studenti più piccoli Gli studenti più piccoli gradiranno di più la matematica se riusciremo a renderla divertente come un gioco.  Arricchiamo la lezione con storie, canzoni e personaggi che li guideranno all'apprendimento delle lezioni basilari in modo allegro e piacevole, saranno inoltre memorizzate più facilmente.  Approfondimento Le principali risorse didattiche nella scuola secondaria (clicca qui) La matematica è più facile da comprendere se usiamo degli elementi tattili per rappresentare i problemi: saranno indispensabili i disegni, ma anche il gioco con forme e colori, soprattutto per la geometria, i calcoli con i regoli e altri strumenti simili.

4 Ragazzini delle elementari Mentre per i ragazzini delle elementari dobbiamo dargli un approccio pratico e concreto della matematica, diverso è il discorso già dalle medie, dove oramai i ragazzi sono un po' più cresciuti, e non riescono a trovare molto interesse verso questo approccio, infatti specialmente quelli delle superiori, vogliono sapere l'utilità della materia nella vita di tutti i giorni, mentre in altre materie è più facile capirne l'utilità.

Non dimenticare mai: Sottolinea l'importanza della matematica per risolvere problemi pratici di tutti i giorni

Le principali risorse didattiche nella scuola primaria La scuola primaria è uno dei primi luoghi di apprendimento; pertanto ... continua » 5 idee per mantenere viva l'attenzione in classe Il mestiere dell'insegnante non è mai stato facile: seguire il ... continua » Come migliorare il tuo rendimento in matematica Molti di voi si saranno sicuramente imbattuti in avventure complesse che ... continua » Come prepararsi per le olimpiadi di matematica Nelle olimpiadi di matematica gli studenti italiani si confrontano tra loro ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come motivare alunni difficili

Sicuramente il ruolo dell'insegnante non è semplice. Richiede tanta passione ma anche molta pazienza. Il docente moderno deve esercitare una certa influenza sui suoi ... continua »

Come pianificare una lezione

La sfida più grande per un insegnante consiste certamente nel pianificare una lezione che permetta agli studenti di assimilare e mettere in pratica concetti e ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.