Come insegnare a riconoscere le monete ai bambini

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Insegnare a riconoscere le monete ai bambini è un concetto che non è difficile da imparare. Capire il valore monetario è tutto ciò che ogni singola moneta o carta indica. Ogni paese insegna il sistema monetario che si riferisce alla propria vita. Di fatti, comprendere il valore esatto dei soldi, non solo permette di acquistare tutto ciò che si vuole, ma fornisce anche i concetti principali per la comprensione della base dieci del sistema di numerazione, dei numeri decimali, delle percentuali ed altro.
Ecco, quindi, una guida utile per capire al meglio come insegnare a riconoscere le monete ai bambini.

26

Occorrente

  • Monete di tutti i tipi
36

I centesimi

La maggior parte degli adulti fanno riconoscere, da subito, ai bambini i centesimi poiché quasi tutti i bambini hanno familiarità con queste monete. Di fatti, il colore rame fa si che queste ultime siano più facili da identificare tra tutte le altre monete proprio grazie al loro particolare colore. Le altre monete che vengono fatte identificare, subito dopo i centesimi, sono: il dime, il nichel e il quarto.

46

L'ordinamento

Un modo per insegnare il riconoscimento delle monete è quello dell'ordinamento, cioè dare al bambino una manciata di monete e fargliele ordinare in ciotole per numero e per tipo (aiutandolo ad identificarle e correggendo tutti gli errori di smistamento). Questa operazione, che sembra quasi un gioco, aiuta il bambino a riconoscere la differenza tra monete (per questo processo di insegnamento risulta necessario dare solo le monete al bambino e non bisogna dargli i soldi in carta).
Inoltre, per migliorare il riconoscimento in modo ancora più divertente, si potrebbero far disegnare e colorare al bambino tutte le monete in un foglio.

Continua la lettura
56

Lo shopping

Un altro modo utile per insegnare al bambino il riconoscimento delle monete consta nel dare a quest'ultimo una varietà di monete e farlo venire con noi in giro per i negozi a fare shopping e chiedendogli, di tanto in tanto, il prezzo di un articolo e facendogli scegliere tra tutte le monete quella giusta. Gli insegnanti dovrebbero, inoltre, fare esercizi di rinforzo tutto l'anno, per dare un ulteriore concetto di denaro agli studenti.

Ecco un link che potrebbe esservi d'aiuto --> http://www.paginemamma.it/it/573/gravidanza/vivere-in-famiglia/detail_162253_il-valore-dei-soldi-per-i-bambini.aspx?c1=98&c3=8482 (Il valore dei soldi per i bambini);
Ecco un altro link utile --> http://www.filastrocche.it/10-modi-per-insegnare-ai-bambini-il-valore-dei-soldi/ (10 modi per insegnare ai bambini il valore dei soldi).
Un altro link --> http://www.pianetamamma.it/il-bambino/sviluppo-e-crescita/come-educare-i-bambini-al-valore-dei-soldi.html (Come educare i bambini al valore dei soldi).

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il riconoscimento delle monete da parte dei bambini è davvero importante per fargli capire da subito il valore dei soldi

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come riconoscere il complemento di specificazione e di denominazione

Le frasi sono composte da più componenti ed è attraverso l' analisi logica che è possibile individuare la loro funzione all' interno della frase stessa. I primi elementi da individuare in una frase sono: soggetto, predicato verbale o nominale, (a...
Superiori

Operazioni tra gli insiemi numerici

In matematica, gli insiemi non sono altro che una collezione di oggetti: numeri, lettere o figure. Gli esempi più banali sono, ad esempio, gli alunni di una classe o una raccolta di monete. Le regole che li governano compongono le basi della matematica...
Università e Master

Come creare uno scavo archeologico

L'archeologia è una delle quattro scienze collegate all'antropologia, insieme all'etnologia, la linguistica e l'antropologia fisica. Questa in particolare studia le civiltà umane attraverso il loro passato, mediante scavi archeologici.Contrariamente...
Superiori

La classificazione delle fonti storiche

Sapere esattamente cosa è successo nell'arco temporale predente a quello odierno e sapere come si è arrivati ad oggi, è importante ed è possibile studiare la storia semplicemente utilizzando delle fonti storiche apposite. Le fonti storiche, sono infatti...
Elementari e Medie

Come insegnare l'informatica ai bambini

Negli ultimi decenni, l'informatica fa parte in modo sempre più evidente della nostra vita quotidiana. Chi non sa maneggiare un personal computer o uno smartphone di ultima generazione rischia dunque di venir escluso da numerose attività. A prescindere...
Elementari e Medie

Come insegnare la storia ai bambini

L'insegnamento può essere qualcosa di gratificante, se poi ciò viene fatto con i propri figli lo diventa ancora di più ed è una di quelle esperienze di vita che di certo non si dimenticano facilmente. La curiosità e l'essere svegli sono tra le qualità...
Elementari e Medie

Come insegnare una lingua straniera ai bambini

Imparare una lingua straniera è utile sia agli adulti che ai bambini. Nei bambini è maggiormente utile non solo per il fine pratico, ma anche perché, imparare una lingua straniera, aiuta la concentrazione e permette un'apertura culturale verso gli...
Elementari e Medie

Come insegnare scienze ai bambini

È risaputo che i bambini generalmente apprendono piuttosto in fretta. È molto importante, dunque, offrire degli strumenti adatti alle loro relative esigenze. Così facendo questi potranno accrescere le proprie competenze fino all'età adulta. Questo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.