Come insegnare a memorizzare le tabelline

di Marco Rossomanno tramite: O2O difficoltà: media

La matematica è una materia fondamentale che deve essere appresa, nelle sue basi, sin da piccoli. Il primo approccio con la matematica sono sicuramente le tabelline, che vanno memorizzate sin da piccolissimi. Se queste non vengono imparate entro la fine della scuola elementare, si avranno molte difficoltà con gli studi successivi. Infatti le tabelline sono fondamentali per effettuare tutte le operazioni matematiche più complesse. Ma come fare per insegnare ai bambini le tabelline? Non è affatto semplice, specialmente se ci troviamo davanti a dei bambini che non amano la materia. Questa guida si propone appunto di spiegarvi come insegnare a memorizzare le tabelline.

1 Le tabelline normalmente vengono insegnate alle scuole elementari e di solito prendono in considerazione i numeri compresi tra 1 e 10. Purtroppo però non tutti i bambini riescono a impararle, ma per fortuna esistono molti metodi per aiutare i genitori a insegnare le tabelline ai propri figli in modo facile e divertente. La prima regola è quella di insistere, non bisogna tralasciare mai i bambini che non vogliono ripassare le tabelline.

2 La musica è una delle attività didattiche più coinvolgenti e divertenti; ogni tabellina è abbinata ad una canzone naturalmente in rima, per farla memorizzare più facilmente e senza noia al bambino. Attraverso questo metodo, l'apprendimento può trasformarsi in un gioco, in una sfida canora in famiglia o tra compagni di scuola. Su Youtube è possibile trovare le canzoni animate delle tabelline.

Continua la lettura

3 Un secondo metodo per insegnare ai bambini a memorizzare le tabelline è quello di ricorrere al disegno dei simboli nei cerchi; ad esempio: se volete sapere quanto fa 2 X 3 basterà disegnare 2 simboli uguali in 3 cerchi diversi ma vicini tra loro (2 simboli per ogni cerchio) e alla fine il risultato sarà ovviamente quello di avere 6 simboli in totale.

4 Anche un classico cruciverba può venire in aiuto per cimentarsi con le tabelline in modo alternativo e certo più divertente della classica e pura ripetizione. Ovviamente, al posto delle parole, occorre "indovinare" i numeri che sono il risultato di una moltiplicazione. Per rendere tutto più simpatico, usate cartoni e pennarelli colorati per tracciare lo schema e improvvisate una bella gara con tutta la famiglia.

5 Un approccio basilare che viene utilizzato da tantissimo tempo riguarda il dover imporre un orario della giornata da dedicare esclusivamente al ripasso delle tabelline. Come se fossero una medicina, prima di andare a letto potete interrogare il bambino su una o due tabelline a scelta al giorno.

Strategie divertenti per insegnare le tabelline Quando ci si trova per la prima volta a dover imparare ... continua » Come costruire la girandola delle tabelline Una metodologia che funziona quando bisogna imparare le tabelline è l ... continua » Come creare una tavola pitagorica La tavola pitagorica è una tabella progettata dal noto matematico e ... continua » Tabelline: trucchi per impararle velocemente Le tabelline sono la base della matematica e studiarle è davvero ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.