Come Individuare Un'Allitterazione

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Con il termine allitterazione ci si riferisce a quella figura retorica che viene utilizzata in letteratura con la finalità di realizzare un effetto fonosimbolico. Questo si persegue attraverso la ripetizione, in una frase oppure in una strofa, di alcune sillabe oppure di fonemi uguali che si trovano nella medesima posizione. La ricorrenza degli stessi suoni, infatti, produce una sorta di armonia imitativa. Nel linguaggio poetico si fa largo uso di figure retoriche ma non è tuttavia raro trovarle anche nella prosa. Nella guida che segue andremo a spiegare come si può individuare un'allitterazione.

26

Occorrente

  • Un dizionario di grammatica e di linguistica
  • Antologia della poesia italiana
  • Vocabolario della lingua italiana
36

Funzioni principali dell'allitterazione

Una delle funzioni principali dell'allitterazione è quella di realizzare una ridondanza di suoni. In questa maniera ci si avvicina quasi all'onomatopea, che consiste in un'espressione in grado di imitare i suoni naturali. La ripetizione sonora amplifica il potere evocativo che il linguaggio poetico presenta in relazione all'esperienza sensoriale. Un esempio tipico di potenziamento percettivo si può individuare in grandi autori come Giovanni Pascoli e Gabriele D'Annunzio. "Sentivo un fru fru tra le fratte" (G. Pascoli, L' Assiuolo), è un esempio tipico di quanto appena detto. In questo caso l'allitterazione si produce con la ripetizione dei suoni "fr". "Fresche le mie parole ne la sera/ ti sien come il fruscìo che fan le foglie" (G. D'Annunzio, La sera fiesolana), è un altro esempio. In questi due versi l'allitterazione si genera mediante i suoni "fr" e "s".

46

La struttura dell'allitterazione

L'allitterazione può presentare una struttura di tipo assonantica, ossia costituita da vocali, o in alternativa può essere consonantica. In quest'ultimo caso si forma con le sole consonanti, come lascia intendere il termine stesso. I risultati estetici sono molto diversi tra di loro, nei due casi presi in considerazione. Nell'allitterazione assonantica, infatti, si può individuare una musicalità meno marcata, nonché più aperta e morbida da un punto di vista prettamente fonologico. Il sonetto di Foscolo, "In morte del fratello Giovanni", rappresenta un classico esempio di allitterazione assonantica, dal momento che vengono ripetute le vocali "o" ed "e". → "Un dì, s'io non andrò sempre fuggendo/ di gente in gente, me vedrai seduto..."

Continua la lettura
56

L'allitterazione consonantica

Un modello di allitterazione consonantica può essere facilmente individuato in alcuni famosi versi del Canzoniere di Petrarca. "…di me medesmo meco mi vergogno/ e del mio vaneggiar vergogna è 'l frutto…". Le lettere "m" e "v" producono, in questo caso, un effetto sonoro molto simile all'onomatopea. Pertanto, in questo caso, si ottiene un risultato sensorialmente più intenso. È anche un efficace espediente fonosimbolico, dal momento che incrementa il valore intrinseco della parola "vergogna". Tramite l'allitterazione, praticamente la veste fonica della parola, il signficante, amplifica e potenzia il significato stesso, rendendolo maggiormente intenso.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Leggere ad alta voce per individuare meglio l'effetto dell'allitterazione

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Figure retoriche: che cosa sono e come usarle

Il retore romano Marco Fabio Quintiliano intendeva le figure retoriche come degli scarti rispetto al linguaggio comune. D'altro canto, non possiamo non convenire con Gérard Genette, secondo il quale il linguaggio comune è così zeppo di deviazioni che...
Elementari e Medie

Figure retoriche di significato

Le figure retoriche sono estremamente importanti ed abbastanza utilizzate per mettere in risalto un elemento del discorso stesso. Gli scrittori ed i poeti di tutti i tempi ne hanno fatto parecchio uso, e tutt'oggi a scuola s'insegnano e vengono studiate...
Superiori

Come riconoscere le figure retoriche

Quando si ha poca dimestichezza con le figure retoriche puó risultare arduo identificarle. Se poi ci si ritrova a dover affrontare l'analisi formale di una poesia o un testo, pur riconoscendole, è facile confonderle. Impiegate in poesia ma anche in...
Superiori

La sera fiesolana: analisi del testo

In tale articolo andremo a trattare la sera fiesolana come l'analisi del testo, che comprenderà la poetica ed anche le idee del suo creatore cioè Gabriele D'Annunzio. La sera fiesolana rientra nelle Laudi. Esse sono cinque raccolte poetiche che si chiamano...
Lingue

Come memorizzare nuove parole

Come abbiamo indicato nel titolo, questa guida si concentrerà sulla lingua, in quanto andremo a spiegarvi come riuscire a memorizzare delle nuove parole, aspetto che potrebbe esservi utile anche nel momento in cui deciderete di studiare una lingua straniera....
Superiori

Come svolgere l'analisi di un testo poetico

Svolgere l'analisi di un testo poetico è un esercizio che viene richiesto a partire dalle scuole medie, e a livelli più complessi ce lo si trova d'avanti anche alle scuole superiori, tant'è che alcune prove degli esami di maturità si basano proprio...
Superiori

Breve guida alla poetica di Pascoli

Giovanni Pascoli è tra i poeti più importanti della letteratura italiana del Novecento. La sua poetica è conosciuta come le sue opere, in quanto rientra tra gli autori del novecento più studiati. Trattandosi di uno dei letterati più moderni, le sue...
Superiori

Analisi de La pioggia nel pineto di D'Annunzio

"La pioggia nel pineto" è una delle poesie simbolo di Gabriele D'Annunzio poiché si può ammirare tutto il suo virtuosismo stilistico e l'attenzione per la sonorità dei versi. Scritta nell'estate del 1902, fa parte della collezione denominata "Alcyone"....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.