Come individuare un poliptoto

tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

Imposteremo la guida su quattro differenti passi, con l'obiettivo finale di riuscire a spiegarvi come individuare un poliptoto. Possiamo incominciare con la nostra serie di argomentazioni su questa tematica che ritengo essere particolarmente interessante.
Le figure retoriche nella lingua italiana sono davvero tantissime e alcune di queste molto difficili da individuare. Di quest'ultima categoria fa sicuramente parte il poliptoto (o polittoto). Come vedremo in questa guida, difatti, il poliptoto si nasconde e confonde con la figura della ripetizione e solo una sua particolare caratteristica permette di distinguerli. Ciò nonostante, si tratta di una figura molto presente nella letteratura italiana e latina, come nella Divina Commedia di Dante, in Catullo, Torquato Tasso, Petrarca, ecc. Attraverso i passi successivi della guida, riusciremo a fornirvi delle indicazioni che vi aiuteranno a non cadere più in questo errore, riuscendo conseguentemente a riconoscere il poliptoto. È inutile ricordarlo: serve pratica per comprenderlo al meglio.

28

Occorrente

  • Libro di gramatica
38

La definizione di poliptoto

Possiamo immediatamente incominciare dando una definizione al poliptoto. Il poliptoto è una figura retorica che consiste nella riproposizione di una parola a breve termine nell'enunciato che, pur essendo la medesima, ha una funzione differente dal punto di vista della sintattica. Si potrà dunque avere la ripetizione della stessa parola con diverso significato. Per fare un esempio, pensate alla parola volto, che è un sostantivo per indicare il viso, ma volto può essere anche la prima persona singolare presente del verbo voltare.

48

Il poliptoto e la ripetizione

Proprio per questa ragione spesso essa si concretizza in una ripetizione; d'altronde, il poliptoto si differenzia dalla ripetizione per il diverso significato assunto dalla seconda parola rispetto alla prima, pertanto il poliptoto viene anche detto variazione. In questo medesimo senso, potrete riscontrare dei poliptoti anche nella riproposizione a breve termine di uno stesso verso, ma con coniugazione differente in tempi e modi.

Continua la lettura
58

Esempi di poliptoto

Una volta che abbiamo posto le basi della questione lungo i passi che abbiamo appena completato, possiamo vedere qualche utile esempio relativo a dei poliptoti, in maniera tale da semplificare la comprensione della tematica. Comincerei subito con "Cred' io ch'ei credette ch'io credesse..." (Dante Alighieri, Divina Commedia): questo è, come vi spiegavamo, il caso di un verbo coniugato in maniere diverse (persona, tempo, modo,...). Si tratta di un molteplice poliptoto. Oppure, altro esempio, potremmo avere, come vi abbiamo accennato, una modificazione di significato del termine ripetuto: "Sono ambo stretti al palo stesso; e vòlto / è il tergo al tergo e 'l volto ascoso al volto." (T. Tasso, Gerusalemme Liberata): questo che vi mostriamo è prorpio l'esempio di volto. Per quanto riguarda il caso iniziale, esso è coniugato al participio passato del verbo volgere mentre, successivamente, avremo volto con un altro significato, che è quello di sinonimo del vocabolo "viso".

68

Ultime informazioni

Nella letteratura latina troviamo molti altri esempi, come in Catullo: "Soles occidere et redire possunt; Il Sole può calare e ritornare; nobis cum semei occidit brevis lux,... " per noi quando la breve luce cala; oppure in Plauto: "Staphyla: Nam cur me miseram verberas? Euclito: ut misera sis, atque ut te dignam mala malam aetatem exigas".
Per poter concludere quest'interessante guida, vorrei consigliarvi la lettura di ulteriori articoli, che vadano a darvi altri chiarimenti sull'utilizzo della figura retorica del poliptoto. Eccovi, con questo obiettivo, questo link: http://www.softwareparadiso.it/studio/letteratura/scrittori/figure_retoriche_poliptoto.html.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Esercitatevi nell'individuare questa figura retorica in qualsiasi testo leggiate.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Figure retoriche: che cosa sono e come usarle

Il retore romano Marco Fabio Quintiliano intendeva le figure retoriche come degli scarti rispetto al linguaggio comune. D'altro canto, non possiamo non convenire con Gérard Genette, secondo il quale il linguaggio comune è così zeppo di deviazioni che...
Superiori

Come riconoscere un'epifora

La lingua italiana conta numerose regole grammaticali. Tra queste si riscontrano le figure retoriche. Per non fare confusione, si distinguono forme espressive sintattiche, sonore e di significato. L'epifora, desitio, reversio, conversio o epistrofe, appartiene...
Superiori

Come riconoscere le figure retoriche

Quando si ha poca dimestichezza con le figure retoriche puó risultare arduo identificarle. Se poi ci si ritrova a dover affrontare l'analisi formale di una poesia o un testo, pur riconoscendole, è facile confonderle. Impiegate in poesia ma anche in...
Superiori

Come Individuare Un'Allitterazione

Con il termine allitterazione ci si riferisce a quella figura retorica che viene utilizzata in letteratura con la finalità di realizzare un effetto fonosimbolico. Questo si persegue attraverso la ripetizione, in una frase oppure in una strofa, di alcune...
Superiori

Come individuare un'anadiplosi

Le figure retoriche sono tutti quegli artifici discorsivi, sia scritti che orali, grazie ai quali un soggetto tenta di enfatizzare un concetto, una scena o un pensiero. L'anadiplosi (che deriva dall'antico greco e letteralmente vuol dire «duplicazione»)...
Superiori

Come Individuare Un'Anafora

La lingua italiana è composta da una grammatica abbastanza complessa, ricca di studi e di approfondimenti che solo pochi riescono a conoscere. Le figure retoriche ad esempio, vengono spesso studiate con leggerezza, ma è importante capirne il senso e...
Superiori

Come Individuare Una Epanadiplosi

In questo articolo vedremo come individuare una epanadiplosi. Essa è una figura retorica di importanza enorme nella storia letteraria italiana. Difatti nonostante la sua semplicità estrema, ricorre in tanti autori del Belpaese e in opere di poesia numerose....
Superiori

Come individuare un chiasmo

A scuola si possono spesso trovare molte difficoltà in alcune materie. La matematica, la fisica, la filosofia, la storia, ognuno ha la sua nemesi. In letteratura, una disciplina che spesso affascina molti, uno scoglio importante si trova quando, nell'analisi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.