Come formare il pretèrito indefinido in spagnolo

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

In spagnolo, quando si parla di forme verbali legate al passato può scaturire un po' di confusione. Ovviamente, la coniugazione dei verbi in un'altra lingua è per forza di cose differente da quanto avviene con l'italiano, motivo per cui un buon dizionario, un libro di testo di grammatica per la lingua straniera in questione o anche solo un buona guida online come quella che state leggendo può chiarire i dubbi riguardanti la formazione di alcune forme verbali specifiche. Per quanto riguarda lo spagnolo, una delle forme verbali su cui sussiste confusione è il "pretèrito indefinido". Ma andiamo con ordine. Innanzitutto, tenete presente che nella lingua spagnola esistono tre forme di passato:
- il "pretérito imperfecto" (es.: "Yo hablaba"), corrispondente all’imperfetto dell’italiano. Si usa per descrivere un’azione che si ripete abitualmente nel passato;
- il "pretérito perfecto" (es.: "Yo he hablado"), tradotto in italiano come passato prossimo. Indica avvenimenti iniziati nel passato e non ancora terminati nel presente;
- il "pretèrito indefinido" (es.: "Yo hablé"), tradotto in italiano come passato remoto. Esso esprime un'azione precisa, iniziata e terminata nel passato.
Una volta delineate le differenze tra le varie forme di pretèrito, non vi resta che provare a formare il pretèrito indefinido in spagnolo.

27

Occorrente

  • Un buon libro di testo di grammatica spagnola
  • Carta e penna
37

La regola principale del pretèrito indefinido

La regola principale del pretèrito indefinido regular prevede che si formi con determinati suffissi, i quali cambiano a seconda della coniugazione dei verbi. Vediamo quindi un elenco specifico di verbi terminanti in desinenze diverse (-ar, -er/-ir).
Verbi in -ar (es.: "amar")
Am-è
Am-aste
Am-ò
Am-amos
Am-asteis
Am-aron


Verbi in -er/-ir (es. "comer", "partir")
Com-ì
Com-iste
Com-iò
Com-imos
Com-isteis
Com-ieron
_________

Part-ì
Part-iste
Part-iò
Part-imos
Part-isteis
Part-ieron.

47

Le irregolarità nel pretèrito indefinido

La formazione del pretèrito indefinido non è così semplice; occorre infatti fare molte attenzione alle eccezioni in questa particolare forma verbale. Vediamo quali.
Ricordate che "Ir" e "Ser" seguono la stessa coniugazione:
Fui
Fuiste
Fue
Fuimos
Fuisteis
Fueron


I verbi terminanti in –gar/–car cambiano in -gué/qué (es.: llegar - llegué; explicar - expliqué). Nei verbi in –zar, il suffisso diventa -cé (es.: empezar - empecé). Inoltre, esistono numerosi verbi irregolari che hanno tutti la medesima terminazione, ma dalla radice mutata. Tra i principali troviamo:
Decir – Dij – Dije
Estar – Estuv – Estive
Hacer – Hic – Hice
Poder – Pud – Pude
Saber – Sup – Supe
Poner – Pus – Puse
Tener – Tuv – Tuve
Querer – Quis – Quise
Venir – Vin – Vise


Il consiglio è quello di imparare a memoria le eccezioni, così da evitare di imbattervi in futuro in sgradevoli errori grammaticali e di forma.

Continua la lettura
57

I marcatori temporali

Il pretèrito indefinido si accompagna spesso a particelle temporali utili per incrementare il concetto di un'azione iniziata e terminata nel passato. Tra queste particolari particelle, anche dette "marcatori", troviamo:
Ayer (ieri)
El mes pasado (il mese scorso)
La semana pasada (la scorsa settimana)
El otro dìa (l’altro giorno)
Aquel/ese dìa (quel giorno)
El lunes/ el martes… (il lunedì, il martedì…)
Hace mucho (da tanto)
Hace un rato (negli ultimi tempi)

Il consiglio è quello di memorizzare scrupolosamente le regole principali del pretèrito indefinido, e vedrete che applicandovi in modo regolare e costante sarete in grado di riconoscere ed esprimere in spagnolo azioni e concetti legati al passato. Nel caso in cui aveste altri dubbi a proposito della coniugazione del pretèrito indefinido e di altre forme verbali in spagnolo, consultate il link: http://www.spagnolo-online.de/grammatica/capitolo7/7_4_l_u_uso_del_perfecto.htm.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Applicatevi con regolarità e costanza, memorizzando per bene le eccezioni del "pretèrito indefinido". Solo con un esercizio costante eliminerete dubbi ed incertezze legate alla formazione delle varie coniugazioni verbali della lingua spagnola.
  • Una semplice guida, seppur esaustiva, non basta per apprendere al meglio il concetto di pretèrito indefinido nello spagnolo e tutti gli altri concetti legati alla coniugazione delle altre forme verbali della lingua in questione. Per uno studio più approfondito affiancate alla guida un buon libro di testo di grammatica spagnola.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

I verbi ausiliari in tedesco

La lingua tedesca presenta tre verbi ausiliari, a differenza dell'italiano che ha la forma essere ed avere: sein (essere), haben (avere) e werden (diventare). Imparare quali sono i verbi ausiliari del tedesco, è fondamentale per iniziare a comprendere...
Lingue

Tedesco: il Plusquamperfekt

Il Plusquamperfekt, cioè più che perfetto, è un tempo verbale tedesco che corrisponde nella lingua italiana sia al trapassato prossimo che al trapassato remoto ed è composto dal preterito degli ausiliari sein e haben in unione al participio passato...
Lingue

Spagnolo: la coniugazione dei verbi al presente

Vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, che amano le lingue straniere, a conoscerle meglio e quindi essere in grado di utilizzarle, quando se ne avrà necessità ed anche quando lo si desidera. Nello specifico vogliamo aiutare tutti a capire ed imparare...
Lingue

Spagnolo: la coniugazione dei verbi al futuro

Lo spagnolo è una lingua calda e molto conosciuta nel centro Europa, è possibile dire che tra lo spagnolo e l'italiano ci sono molte assonanze e similitudini ma la particolarità di questa lingua rimane un suo elemento peculiare, contraddistinguendola...
Lingue

Come formare e usare il presente de indicativo regular in Spagnolo

Se stiamo imparando l'idioma spagnolo ed intendiamo perfezionarlo usando le giuste declinazioni, è importante approfondire bene l'argomento. In sostanza il tutto non è affatto difficile, in quanto essendo una lingua latina sono molte le similitudini...
Lingue

Spagnolo: nozioni base

Lo spagnolo è una lingua appartenente alla famiglia delle lingue romanze come l'italiano. Per questo motivo italiano e spagnolo presentano molte affinità che ne facilitano e velocizzano l'apprendimento. In spagnolo esistono due generi, maschile e femminile....
Lingue

Come Usare Il Futuro Simple In Spagnolo

In questa guida, passo dopo passo, provvederemo a fornire tutte le indicazioni utili su come usare il futuro simple in spagnolo. Cercheremo di eseguire questa semplice guida, in modo molto preciso, perché parlare lo spagnolo, ora come ora, è diventato...
Lingue

Consigli per imparare lo spagnolo

All'interno della presente guida andremo a occuparci di lingue. Entrando più nello specifico, ci occuperemo della lingua spagnola. Come avrete già compreso dal titolo che accompagna la guida, andremo a offrirvi in pochi passi un'insieme di consigli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.