Come fare un saggio breve

di L. M. difficoltà: facile

Come fare un saggio breveLeggi Il famoso saggio breve.  A chi non è mai capitato di doverlo fare? Nel triennio delle scuole superiori di solito è la forma prediletta dei compiti in classe di italiano! Dunque avere un'idea di come si fa è il minimo per una buona riuscita del compito! Eccoti una guida breve e diretta che potrebbe tornarti utile!

1 Di solito, per fare un saggio breve ci vengono consegnati, oltre alla traccia, dei documenti, che possono essere testi, citazioni, fotografie, dipinti, ecc. In questi documenti può capitare che vengano sostenute più tesi (cioè l'opinione dell'autore del documento riguardo all'argomento del saggio breve) diverse, oppure una sola. Innanzi tutto, leggi e osserva attentamente i documenti e magari evidenzia le parti più importanti (ma senza starci su troppo tempo, basta capire cosa l'autore/gli autori dei documenti voleva/volevano trasmetterti).

2 Dopo aver "inquadrato" le varie tesi, puoi scegliere se impostare il tuo saggio breve in modo da sostenere una tesi con cui eventualmente sei d'accordo oppure l'alternativa è formulare una tua tesi e sostenerla, screditando quelle dei documenti. Dunque porta avanti la tua tesi solo se ne sei convento e se hai gli argomenti per sostenerla.

Continua la lettura

3 Dopo aver deciso quale tesi sostenere, devi convincere il lettore che è quella giusta.  Dunque fai appello alle tue conoscenze, anche acquisite al di là della scuola, tutto ciò che può avvalorare la tua tesi va bene.  Approfondimento Come scrivere un saggio breve per la maturità (clicca qui) La cosa migliore è di fare una bozza del tuo discorso su un foglio a parte, in modo da poterla correggere, modificare, organizzare al meglio.  Infatti l'organizzazione del discorso è importante: deve essere scorrevole, ben strutturato, è importante che segua un filo logico facile da rintracciare per il lettore.. 

4 A questo punto passa a redigere il tuo saggio breve vero e proprio. Di solito la traccia richiede di indicare la destinazione editoriale, cioè dove dovrebbe essere pubblicato il tuo saggio breve. Questo non è un dettaglio trascurabile, poichè a seconda della destinazione editoriale dovrai adattare il lessico del tuo scritto: sarà una rivista specialistica? Allora il linguaggio che usi dovrà essere abbastanza preciso, ricco di termini "tecnici", ecc.

5 Sarà il giornalino della scuola? Allora il lessico dovrà essere non troppo complicato, abbastanza colloquiale. Puoi anche aggiungere dei riferimenti come ad esempio un evento culturale con cui si collega l'argomento. Ovviamente sia per quanto riguarda la destinazione editoriale, sia per i riferimenti a convegni, ecc. possono essere anche fittizi.

6 Devi dare al tuo saggio breve anche un titolo, ma questo spesso accade dopo aver terminato di scrivere il saggio, in modo da poter scegliere un titolo più adeguato possibile (piccolo trucchetto per non sbagliare titolo). Naturalmente, quest'ultimo dovrà avere chiari riferimenti alla tesi che vuoi sostenere. Nel caso decidi di scriverlo alla fine, ricordati di lasciare lo spazio, prima di cominciare con il saggio breve.

7 A volte viene richiesto un breve riassunto dei documenti: in questo caso parti proprio da esso. Altrimenti comincia con una introduzione in cui esporrai brevemente la tesi che vorrai sostenere. Quest'ultima deve essere ben in evidenza rispetto al suo svolgimento.
Scegli tu come impostare il discorso, da dove partire, ecc. Ma comunque ricorda sempre di essere chiaro, di non fare un discorso striminzito, dimostra di saper spaziare, senza, però, andare fuori traccia.

8 Arricchisci il discorso di idee personali, ma non esprimerti mai in prima persona, parla come se le tue idee fossero largamente condivise, non dire "io penso che...", "secondo me..." ecc. Questo per risultare più credibile. Per quanto possibile, collega le tue idee a opere note, aggiungi riferimenti a testi, conferenze, documentari, ecc.

9 Dopo aver spiegato, approfondito, sostenuto la tua tesi, aggiungi una conclusione al tuo elaborato. Anche qui sii breve, cura sempre il lessico, evita di rivolgerti al lettore parlando in prima persona.
Ricontrolla, in fine, il tuo saggio breve, correggi eventuali sviste e, se avevi rimandato per dare un titolo, è arrivato il momento di aggiungerlo.
In ogni caso il saggio breve di solito non deve occupare più di 4-5 colonne di foglio protocollo.

Non dimenticare mai: In ogni caso, segui le indicazioni della traccia e se hai dubbi chiedi al prof.

Saggio breve: guida alla stesura Come svolgere un saggio breve o articolo di giornale Come Scrivere Un Saggio Breve Maturità: percorso tematico

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili